none_o

 
Si chiama Tappeto del mondo ed è il frutto del lavoro di tantissime donne che hanno aderito all'iniziativa dell'associazione i Colori della Pace di Stazzema, ovvero realizzare un tappeto coloratissimo. 

. . . bello sbirciare in casa altrui, visto che la .....
Ci deve essere una interruzione sulle linee . Vedo .....
Ho raccolto qualche dichiarazione, difficile da pubblicare, .....
. . . è andato fuori dal seminato!
La direzione .....
Solidarietà
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
"Io lo vedo così"
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
“Sbulloniamoci”
Un progetto di gruppo contro il bullismo e il cyberbullismo

2/2/2019 - 13:41

Un progetto di gruppo contro il bullismo e il cyberbullismo: i ragazzi della Scuola Secondaria lo presentano giovedì 7 febbraio alle 18 in Sala Consiliare
in occasione del Safer Internet Day 2019


Vecchiano - Giovedì 7 Febbraio  alle  18, presso la Sala Consiliare Sandro Pertini di Vecchiano, l’Amministrazione Comunale e l’Istituto Comprensivo Settesoldi, insieme ai ragazzi del laboratorio #MAI ARRENDERSI, costituitosi lo scorso anno nell’ambito del percorso di Libera contro le mafie, presentano un incontro incentrato sulla conoscenza del bullismo e sui metodi per combatterlo.
Questa sarà l’occasione per presentare un gruppo di ragazzi che faranno parte di un team nato per coadiuvare e proteggere i loro coetanei vittime di atti di bullismo. Il gruppo, che si presenta con il simpatico appellativo di “Sbulloniamoci”, avrà il delicato compito di coinvolgere ed educare anche gli alunni più piccoli della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo.
La presentazione del 7 febbraio sarà un evento molto importante per i ragazzi e per la scuola:  in questa occasione si  affronteranno anche alcuni argomenti di approfondimento sul bullismo:
 Cosa sono il bullismo e il cyberbullismo
  La situazione nel mondo
 La situazione in Italia
  Come la scuola contrasta il fenomeno
Durante l’incontro, i ragazzi saranno coadiuvati dalla  Polizia Postale e delle Comunicazioni e dagli psicologi del Centro di Ascolto dell’Istituto.
“L’evento è organizzato dall’Amministrazione Comunale e dall’Istituto Comprensivo “Daniela Settesoldi”, con la collaborazione della Polizia Postale e delle Comunicazioni e degli psicologi del Centro di Ascolto dell’Istituto scolastico e rientra, inoltre, nelle iniziative in programma in occasione della Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo a scuola e, anche, della Giornata Mondiale della Sicurezza su Internet 2019 che quest'anno sarà celebrata il 5 febbraio,” spiega il Sindaco Massimiliano Angori. “Incontri come quello in programma per il prossimo 7 febbraio sono utili per focalizzare l’attenzione su un fenomeno che è cresciuto negli anni e che colpisce soprattutto gli individui percepiti come più deboli o “diversi”.

Si tratta di un fenomeno complesso che, però, per essere risolto, ha anche bisogno di essere meglio compreso: è la società, nel suo insieme ed attraverso tutte le sue istituzioni, che deve agire anteponendo il rispetto della dignità umana a qualsiasi altra cosa. Ecco perchè diventa importante promuovere queste occasioni di discussioni su questo problema”, aggiunge il primo cittadino. “La scuola, essendo per eccellenza un luogo di socializzazione, svolge in tutto ciò un ruolo fondamentale poiché è determinante nell’inserimento sociale di ciascun individuo. E’ la scuola stessa, infatti, che ha l’importante compito di mediare i rapporti sociali in modo da evitare pregiudizi, intolleranza e discriminazione e far germogliare, già nelle giovanissime generazioni, il rispetto reciproco“, afferma l’Assessore alle Politiche Scolastiche, Lorenzo Del Zoppo.

“Per questo motivo, insieme all’Istituto Comprensivo, abbiamo pensato di mettere a punto una nuova iniziativa pubblica rivolta ai genitori e ai cittadini alla quale prenderanno parte Polizia Postale e Psicologi del Centro d’Ascolto, al fine di riflettere ancora una volta, tutti insieme, quali siano le migliori modalità per  gestire ed arginare questo fenomeno per il benessere dei nostri giovani”, conclude l’Assessore Del Zoppo.
L’appuntamento è per il 7 febbraio alle 18 in Sala Consiliare con l’evento “Sbulloniamoci”.Tutti i dettagli sono disponibili sul sito

www.comune.vecchiano.pi.it

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




7/2/2019 - 8:03

AUTORE:
Metello

Bene benissimo, ben vengano iniziative mirate come questa ma una cosa è certa che se i ragazzi non vengono accompagnati dai genitori che dovranno proseguire insieme il cammino della pace e della speranza, a poco serviranno i progetti pur nelle loro valide e nobili intenzioni.