none_o


Un nuovo studio della Grotta di Bajondillo (Malaga, Spagna), svolto da ricercatori spagnoli, giapponesi e statunitensi per conto dell’Università di Siviglia, ipotizza che gli esseri umani moderni (Homo sapiens), intorno ai 44mila anni fa, si siano sostituiti ai Neanderthal che vivevano in questo sito

Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Centro ASBUC a Migliarino (Vecchiano - Pisa)
none_a
SPORTERAPIA: Attività Fisica per tutti
none_a
Con Borgo di Pratavecchie
none_a
. . . . . . . . . . il comune e senti la solita puzza. .....
Chi gira per le frazioni di San Giuliano Terme sente .....
. . . cosa c'incastra Matteo Renzi tutte le volte anche .....
Magari però è solo la voglia finalmente di rivendicare .....
Lo zio Alceste
none_a
Pro Loco San Giuliano Terme
none_a
Libri
none_a
FIAB-Pisa
none_a
Alla stazione Leopolda
none_a
Vecchiano, 2 marzo
none_a
Pisaciclabilenotizie
none_a
L'arse argille consolerai.
none_a
Lunedi 25/2 Sala Gronchi SR
none_a
Carnevale di Viareggio
none_a
Pontasserchio, 17 febbraio
none_a
Pisa, 15 febbraio
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • Circolo ARCI Migliarino

      Cercasi operatori

    Il  Circolo ARCI Migliarino che gestisce la Ludoteca Comunale in versione estiva presso l'Oasi Dunadonda cerca personale qualificato per il perido di luglio e di agosto. Gli interessati possono inviare una mail alla posta del Circolo   arcimigliarino@gmail.com. Vedi sotto.


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


E poi fate l’amore.
Niente sesso, solo amore.
E con questo intendo
i baci lenti sulla bocca,
sul collo,
sulla pancia,
sulla schiena,
i .....
Senti questa, Chiube, che ti garba anche la tradizione popolare:

Gennaio mette 'a monti la purucca
Febbraio grandi e piccoli 'mbaucca
Marzo libera .....
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Umberto Minopoli
Una parola pero' voglio dirla su Maurizio Martina

5/2/2019 - 9:19

Una parola pero' voglio dirla su Maurizio Martina, il ne' carne ne' pesce del congresso Pd, l'unico italiano che aspira, consapevolmente e programmaticamente, alla carica di Re Travicello ( leggete, vi prego, la filastrocca di Giuseppe Giusti).

Ci tratta (gli iscritti del Pd) come cavie di Pavlov. Conosce, da funzionario di partito, il vantaggio gratis, il dividendo che offre la parola unita'.

E lo sfrutta a totale sproposito per far scattare simpatie e adesioni ( purtroppo per lui non abbondanti). Martina per promuoversi , invece di idee e programmi, ha scelto il "riflesso condizionato": la litania dell'unita' (dei gruppi dirigenti) sostituisce i contenuti. Spera, come i cagnetti di Pavlov, di ottenere simpatie con il "riflesso acquisito" ( come lo chiamava l'etologo russo): usare parole o gesti-stimolo per condizionare le reazioni dei cagnetti.

Nella retorica politica dei comunisti fu passata dai cagnetti agli uomini, creando la forma piu' epica e durevole della propaganda. Ma oggi siamo nel 2019. Un po' datata. E quello che fu epico e tragico scade a farsa. Che cosa diventa, infatti, l'unita' invocata da Martina nella sua evocazione congressuale? Un pastrocchio indigeribile. L'unita' delle cose piu' opposte: rivendicare l'azione dei governi Pd ma, anche, chiedere scusa per essi; difendere il riformismo del Pd del nuovo corso di Renzi ma anche predicare la "discontinuita' " programmatica per il futuro; dichiarare la contrarieta' al programma dei 5 Stelle ma anche votare in Puglia il suo primo e piu' netto esponente ( tal Emiliano); candidarsi contro Zingaretti e Giachetti ma anche dirsi indistinguibile da essi.

E l'elenco degli ossimori "unitari" dell'autoflagellante Martina potrebbe continuare. Ma non dovrebbe esagerare. Il rispetto dei militanti e delle regole di un congresso democratico esigerebbe anche chiarezza dei contenuti. Martina, oltre a piagnucolare sul fatto che Zingaretti e Giachetti non sono i " suoi avversari " ( e ci mancherebbe) dovrebbe anche farci capire perche' si e' candidato in alternativa a questi due: per quali motivi distinti da essi, per quali ragioni e progetti diversi. E' un congresso, vivaddio: la sede piu' nobile e democratica del confronto, delle scelte, delle alternative di linea, progetto, piattaforme. E della conta tra esse.

L'unita' viene dopo.

Cosi' funziona in un partito moderno e liberale ( e non nei partiti-chiesa). E' irrispettosa la pappa del cuore propinata a un popolo fiaccato. Che avrebbe bisogno, in un congresso, di capire i progetti, le linee, gli obiettivi, l'identita', le idee, le bandiere dei diversi candidati. Non piagnistei opportunistici per catturare consensi con i mezzucci di Ivan Pavlov, il fisiologo di Stalin.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




5/2/2019 - 15:41

AUTORE:
Sofia

Ma da quando la stampa tutta non è al soldo dei partiti ?
Perché stupirsi della voce che da sempre è megafono del PD e di una certa specifica corrente del PD, quella renziana.

5/2/2019 - 13:57

AUTORE:
BARBARO

che Umberto Minopoli si sperticasse le mani per gli avversari di Giachetti e non mi pare assolutamente strano che la voce pubblicasse questo articolo per fare pubblicità al portaborse di REnzi.
Di una cosa bisogna rendere atto alla voce è la sua ossessiva fede nel renzismo.
Viva l'Italia viva l'Europa viva le donne che danno ......