none_o


Guardati allo specchio! Il volto che vedi riflesso è il risultato di milioni di anni di evoluzione e riflette le caratteristiche più distintive, che utilizziamo per identificarci e riconoscerci.  E' il risultato che si è plasmato secondo i nostri bisogni, legati al mangiare, al respirare, alla vista, alla comunicazione.  Ma come si è evoluto nei millenni il volto che abbiamo, per arrivare a mostrarsi com' è oggi?

ARPAT Toscana
none_a
Conad City e Pubblica Assistenza di Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Migliarino
none_a
Per chi non lo sapesse, da martedi il comune comincerà .....
Francesco T è Primo? ed Ultimo sono io!
Si perchè .....
Caro lettore, ho fatto anc'io quello che mi consiglia, .....
Caro Francesco T, lettore e scrittore del Forumm VdS. .....
Vecchiano, 26 aprile
none_a
Pisa, 28 aprile
none_a
Pontasserchio
none_a
FIAB-Pisa
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Per una Pasquetta partigiana
none_a
San Giuliano Terme
none_a
di Fabrizio Manfredi
none_a
CAMPIONI D’ITALIA!!! #W8NDERFUL!!!
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Sogno San Giuliano:
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
. . . . . . . . . . . . . . un fatto accaduto quando andavo ancora alle elementari e che ricordo ancora molto bene. . . . . . Ebbene nell'ultimo banco .....
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Parco Regionale MSRM
none_a
Circolo Pd Metato
Dichiarazione congiunta di Matteo Cecchelli ed Antonio Mazzeo, sui "fatti" di domenica a Metato

6/2/2019 - 9:33

Circolo Pd Metato


Stamattina sul Tirreno c'è una dichiarazione congiunta del nostro Segretario dell'Unione Comunale MATTEO CECCHELLI e del nostro Consigliere Regionale ANTONIO MAZZEO.
Qui sotto trovate il testo integrale:


“Da cosa scrive l’on. Legnaioli si direbbe che ha visto un film, non era presente a Metato.” interviene così il segretario del Partito Democratico di San Giuliano Terme Matteo Cecchelli sui fatti di domenica scorsa.Il fatto. Domenica mattina la Lega Nord si ritrova a Metato sotto la sede del PD per fare un gazebo di raccolta firme in favore di Salvini per salvarlo dal processo sul sequestro di persona della nave Diciotti.

 

Arrivati sul posto e trovando i parcheggi occupati dalle auto fanno intervenire la Polizia Municipale di San Giuliano Terme per chiedere la rimozione dei mezzi. La Polizia Municipale arrivata poco dopo sul posto, rilevato che i titolari della concessione di spazio pubblico (la Lega) non avevano posizionato i cartelli di divieto di sosta nello spazio a loro asseganto 48 ore prima, ha accertato che non avevano titolo a fare il gazebo e li ha fatti spostare.
“Capisco che a Cascina siano abituati ad usare le ruspe, ma purtroppo per loro a San Giuliano Terme le regole sono uguali per tutti” - ribatte Cecchelli - “capiamo inoltre che per la Lega il canto di Bella Ciao possa sembrare un insulto, ma li informiamo che è un canto partigiano, è il canto di chi sul nostro territorio e in tutta Italia ha dato la vita per cacciare il fascista e darci la libertà.

Si, siamo sempre in uno stato libero, dove un partito può attacare uno striscione alla sua sede ed i suoi iscritti possono ritrovarsi e cantare Bella Ciao; siamo sempre in uno stato di diritto dove chi sbaglia ad occupare uno spazio pubblico viene allontanato dalla Polizia Municipale perchè non ne ha diritto. Capisco che avreste preferito il coprifuoco, capisco che avreste preferito l’olio di ricino ma finchè saremo un paese democratico, anche lei onorevole, deve rispettare le regole. O forse vuole dire che la Polizia Municipale ha sbagliato a farvi spostare?”


“E’ evidente che la Lega è abituata alla politica delle bugie e i suoi esponenti pensano forse che basti il giubbotto della polizia indossato dal loro capo per poter essere al di sopra della legge – aggiunge il consigliere regionale Antonio Mazzeo - Non è così. E la realtà non è un social network dove si può censurare chi la pensa in maniera diversa da loro. Si mettano l’animo in pace, dunque: il Partito Democratico sarà sempre dall’altra parte rispetto a chi ha come unico fine quello di fomentare l’odio, l’intolleranza e la tensione sociale. Non permetteremo loro di avvelenare ad arte il clima anche a San Giuliano come hanno fatto altrove. E ricorderemo a tutti i cittadini quante e quali bugie sono state propinate a parole in questi mesi verso il nostro territorio senza poi trovare rispondenza nei fatti. Urlino pure, i leghisti. Ma ci saranno sempre i fatti e la realtà a ricordare tutte le menzogne che hanno raccontato”.
A fare chiarezza sulla vicenda è un esponente della Lega sangiulianese, Valerio Ciacchini che scrive su facebook “abbiamo fatto intervenire la Polizia Municipale, abbiamo chiesto quella locazione ed autorizzata, ma non ci è stato detto di richiedere anche la rimozione coatta. Siamo ancora inesperti, ovviamente in futuro lo faremo.”
Conclude Cecchelli “Cara Onorevole, le bugie hanno le gambe corte, avrebbe fatto più bella figura a dire che ha sbagliato e che avete preso una cantonata. Errare è umano, perseverare è diabolico.

E se vi siete offesi per lo striscione "No ai seminatori di odio" forse avete la coda di paglia. Ma li governate in questo modo i comuni? Sicuramente lo Stato si.”

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: