none_o


Evento davvero memorabile a san Giuliano Terme il 25 luglio a partire dalle ore 18, all'interno del Fuori Festival di Montepisano Art Festival 2024, manifestazione che coinvolge i Comuni del Lungomonte pisano, da Buti a Vecchiano."L'idea è nata a partire dalla pubblicazione da parte di MdS Editore di uno straordinario volume su Puccini - spiega Sandro Petri, presidente dell'Associazione La Voce del Serchio - scritto  da un importante interprete delle sue opere, Delfo Menicucci, tenore famoso in tutto il mondo, studioso di tecnica vocale e tante altre cose. 

Che c'entra l'elenco del telefono che hai fatto, con .....
Le mutande al mondo non le metti ne tu e neppure Di .....
Da due anni a questa parte si legge che Putin, ovvio, .....
È la cultura garantista di questo paese. Basta vedere .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
di Matteo Renzi, senatore e presidente di IV
none_a
Da un'intervista a Maria Elena Boschi
none_a
Di Mario Lavia
none_a
di Roberto Sbragia - Consigliere provinciale di Pisa Forza Italia
none_a
Copmune di Vecchiano - comunicato delle opposizioni
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Di Fabiano Corsini
none_a
Una "Pastasciutta antifascista"
none_a
Pontasserchio, 18 luglio
none_a
Pisa, 19 luglio
none_a
di Alessio Niccolai-Musicista-compositore, autore
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Miari Fulcis: “Giusto il supporto ad un sistema di filiera che punta sulla qualità del latte e dei prodotti caseari”
Latte, Confagricoltura Toscana: “Bene il sostegno della Regione agli allevatori”

13/2/2019 - 13:30

Latte, Confagricoltura Toscana: “Bene il sostegno della Regione agli allevatori”
Miari Fulcis: “Giusto il supporto ad un sistema di filiera che punta sulla qualità del latte e dei prodotti caseari”
 
Firenze, 13 febbraio 2019 - “La Regione Toscana conferma, anche con questa intesa, che è da sempre vicina agli allevatori ovicaprini di cui, anche noi di Confagricoltura, condividiamo le preoccupazioni e la necessità di avere certezze per predisporre seri piani di sviluppo. Oggi la Regione Toscana sta dando un segnale forte di supporto e appoggio a tutto il settore confermando una volta di più come sia importante che alcune filiere siano valorizzate all'interno della regione di produzione.” Così Francesco Miari Fulcis, presidente Confagricoltura Toscana commenta la firma del protocollo d'intesa per il rilancio del settore zootecnico regionale firmato oggi a Firenze dal presidente della Regione Enrico Rossi e dall'assessore regionale all'agricoltura Marco Remaschi con le principali organizzazioni di categoria del settore. L’atto prevede interventi, in particolare, nel comparto ovi-caprino da latte attraverso la realizzazione di azioni comuni finalizzate a migliorare l'efficienza dei rapporti tra tutti i soggetti della filiera ovi-caprina e la Regione Toscana.
 
“Proprio per questo – prosegue Miari Fulcis - in futuro sarà fondamentale migliorare ulteriormente la qualità e sostenere la penetrazione e l'affermazione dei nostri prodotti nei mercati internazionali; sta qui, infatti, il valore aggiunto delle nostre produzioni agricole e alimentari. È necessario però che gli allevatori diventino una componente sempre più importante all'interno di tutta la filiera e in Toscana abbiamo tutte le potenzialità affinché ciò avvenga. Su questo tema abbiamo trovato positivo riscontro in Regione che ringraziamo per aver ascoltato il pensiero di tutti gli allevatori. Oggi deve essere l'inizio di un percorso che favorisca la necessaria internazionalizzazione di tutto il settore.”
 















-- 
















































Fonte: Lorenzo Galli Torrini
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

14/2/2019 - 13:58

AUTORE:
Druido

Ci stanno dicendo che la protesta procede ma che gli allevatori hanno cominciato a regalare il latte e anche il formaggio...mi piace!

13/2/2019 - 15:48

AUTORE:
Druido

Capire è doveroso, anche per poter rimediare, quindi comprendiamo la disperazione e l'acredine degli allevatori sardi perché sappiamo l'immane sacrificio che comporta lo stare con gli animali da mungitura senza poterli mai mollare un giorno, ma devo esprimere tutta la mia amarezza nel vedere sprecati migliaia di litri di latte eccellente riversato sulle strade che, oltre ad essere uno spettacolo abominevole mi fa pensare alla puzza che crea e agli insetti che attira.
Quando poi mi capita di assaggiare il pecorino che di pecora non ne sa neppure da lontano perché chissà con cosa è stato fatto, allora sì che mi prende un rabbioso sgomento perché è ingiustificabile l'essere giunti a questa incresciosa situazione!