none_o



Orazio Riminaldi non è il mio pittore preferito. Dunque, credetemi: la decorazione della cupola della Cattedrale di Santa Maria Assunta di Pisa è davvero una “figata pazzesca”. La cominciò nel 1627, a trentaquattro anni, morì a soli trentasette anni di peste bubbonica. Aveva investito molto nella sua formazione di artista. Quando capiremo che investire nella formazione è un punto strategico?

. . . . . . . . . . ovvero i giornalisti seri e bravi .....
Il PD del vescovo Letta ha tolto la tari alla chiesa, .....
Con le nuove aliquote irpef come al solito ci rimettono .....
. . . tutti noi bravi soldatini bersaniani-cuperliani .....
....Ci siete? Proviamo ad aprire quella porta e ad incontrarci?
Mandateci un messaggio e noi organizzeremo un incontro.

C’è un’idea strana che aleggia su Migliarino, una sorta di profezia, a Migliarino non c’è niente e non succede niente.Siamo sicuri che a Migliarino non ci sia nulla? Proviamo a fare un inventario...

Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

di Riccardo Ricciardi
none_a
di Anna Ferretti e Michele Passarelli Lio (Coordinatori Provinciali)
none_a
di Renzo Moschini
none_a
I Consiglieri di Vecchiano Civica
none_a
Comitato Comunale di Italia Viva Pisa
none_a
Molina di Quosa, 10 dicembre
none_a
Marina di Pisa, 3 dicembre
none_a
L'arte di fare l'olio a Vicopisano
none_a
Circolo ARCI Migliarino
none_a
Ai Circoli ARCI di Filettole e Nodica, sab.4 dic.
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Seduto al freddo e piove neve
Ma non ti nota quella gente
Con quello sguardo cerchi aiuto
Tu sei per loro inesistente
Mentre tu geli fra il cartone
Passan .....
Buongiorno, stamattina anche complice il forte vento e' caduto un palo della luce stradale in via d'ombra zona largo tazio Nuvolari, solo il "caso" a fatto .....
Calci
PUBBLICATO il concorso di idee per la riqualificazione dell’asse Pieve - Certosa SCADENZA il 4 Aprile 2019

18/2/2019 - 18:23

Calci – PUBBLICATO il concorso di idee per la riqualificazione dell’asse Pieve - Certosa SCADENZA il 4 Aprile 2019


Calci – In pubblicazione il concorso di idee per la riqualificazione dell’asse Pieve - CertosaL’Amministrazione comunale di Calci lancia un Concorso di idee per la progettazione,il recupero e la riqualificazione architettonica dell’asse viario tra la Pieve e la Certosa di Calci.

Il Concorso è realizzato con il contributo di ACQUE s.p.a e in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno, l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della Provincia di Pisa, l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Pisa, il Polo Museale della Toscana, il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa e la Propositura di Calci.

 

Al concorso possono partecipare ingegneri ed architetti abilitati alla professione ed iscrittinegli appositi albi, anche in forma associata. Possono partecipare anche altre categorie di professionisti purché in forma associata avente come referente un professionista con laurea magistrale con le suddette caratteristiche.

I concorrenti, in forma anonima, dovranno presentare una Relazione tecnico-illustrativa con l'indicazione di presupposti, criteri, finalità e dati del progetto; due tavole in formato UNI A1 contenenti rappresentazioni planimetriche e grafiche e quant'altro utile a rappresentare la proposta ideativa; una eventuale tavola integrativa nella quale i concorrenti potranno rappresentare ulteriori elementi utili per illustrare la proposta.A giudicare gli elaborati proposti sarà una Commissione composta dal Responsabile del Settore “Assetto e gestione del Territorio” del Comune di Calci, con funzione di Presidente e rappresentante dell’Ordine degli Ingegneri di Pisa, un funzionario tecnico della Soprintendenza di Pisa, un funzionario di Acque s.p.a., un rappresentante dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Pisa, uno specialista in materia paesaggistica e dei Beni Culturali nominato dall‘Amministrazione Comunale.

 

Grazie al contributo di ACQUE s.p.a  il concorso prevede i seguenti premi

al 1° classificato vincitore del concorso di idee, un premio di €. 4.000,00 (euro quattromila/00)

al 2° classificato spetta un premio pari a €. 2.000,00 (duemila/00) lordi;

al 3° classificato spetta un premio di €. 1.000,00 (mille/00) lordi.

La Commissione giudicatrice potrà individuare inoltre fino a ulteriori tre proposte progettuali, meritevoli di menzione speciale ex aequo, cui verrà altresì riconosciuto un rimborso spese simbolico di €. 250,00.La consegna degli elaborati è prevista per le ore 12 del giorno 4 Aprile 2018.

 

Il progetto avrà come tema principale la riqualificazione e valorizzazione del tessuto connettivo- funzionale dell’intero asse viario compreso tra la Certosa di Calci e la Piazza della Propositura.

Dovranno essere indicate anche soluzioni di “raccordo” con gli spazi pubblici contermini: la Piazza Garibaldi antistante al Palazzo del Comune, la Piazza Cavallotti, i giardini comunali, gli spazi esterni dell’area scolastica ed i corsi d’acqua.

Le proposte dovranno individuare arredi, materiali di finitura e nuove sistemazioni dalle caratteristiche funzionali, flessibili e coerenti con il paesaggio, così da esaltare il legame tra le due emergenze architettoniche ed il tessuto edificato, anche per aiutare lo sviluppo socio-economico del Comune.La progettazione dovrà considerare i diversi livelli di fruibilità dell’asse viario, al fine di stimolare la voglia di percorrerlo per chi visita la Certosa, attraversarlo, sostarvi e suscitare la curiosità di guardarsi intorno.

Il concorso richiede lo sviluppo di idee per valorizzare le relazioni connettive e visivo-percettive del sito interessato; caratterizzare e migliorare la fruizione sociale dello spazio urbano; rivitalizzare la centralità urbana e le attività pubbliche/private del “centro storico” in reciproco rapporto con le attività museali e culturali del polo della Certosa; ottimizzare le funzioni di mobilità lungo l’asse viario, rispettando sicurezza dell’utenza, la funzionalità e non interferenza dei flussi pedonali/veicolari.

 

Gli interventi proposti dovranno risultare realisticamente sostenibili in termini finanziari erealizzabili in un arco temporale di breve-medio termine, organizzati per lotti funzionali. Costituirà titolo preferenziale, nel confronto delle proposte pervenute, la qualità architettonica comparata all’economicità ed alle tempistiche di realizzazione degli interventi proposti.

Tra le richieste sono previsti lo studio di una finitura unitaria - in alternativa o ad integrazione delle attuali - che assicuri ottimali caratteristiche estetiche, di resistenza carrabile e di durabilità, e la definizione di una localizzazione alternativa per l’allestimento del “Mercato” settimanale, usufruendo di spazi pubblici limitrofi alla via Roma.Nell’adozione delle scelte progettuali saranno da contemperare i criteri di tutela dei Beni Culturali e del Paesaggio, la qualità urbana, i requisiti di durabilità nel tempo, la gestione e la manutenzione degli spazi nelle condizioni più semplici ed economiche possibili per l’Amministrazione Comunale.

 

Il costo per la realizzazione delle opere attinenti stimato sulla base di valori parametrici di massima, è stato individuato in € 1.061.000,00, al netto di I.V.A.“Con questo concorso - afferma l’assessore alle attività produttive Stefano Tordella - favorendo il collegamento tra le due emergenze architettoniche, vorremmo attrarre i molti visitatori della Certosa verso la zona della Pieve, in cui si concentrano la maggior parte degli spazi commerciali del territorio, per favorire e rivitalizzare il tessuto della nostre attività commerciali, elemento fondamentale di sviluppo e di vivacità di una comunità”  “Il concorso, ad attuazione di uno dei punti delle linee programmatiche del mio mandato- aggiunge il Sindaco Massimiliano Ghimenti - dovrà lasciare alla prossima amministrazione idee progettuali concrete, fattibili ed economicamente sostenibili, in grado di riqualificare e valorizzare un percorso fondamentale, senza stravolgere le soluzioni realizzate nei precedenti interventi di sistemazione ma con una particolare attenzione ad una riqualiuficazione che garantisca durabilità e facile manutenzione dei materiali”.Tutti i materiali disponibili sul sito del Comune:

 

 http://www.comune.calci.pi.it/bandi-e-gare/486-concorso-di-idee-per-la-progettazione-il-recupero-e-la-riqualificazione-architettonica-dell-asse-viario-tra-la-pieve-e-la-certosa-di-calci.html















Fonte: Sindaco Massimiliano Ghimenti
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri