none_o


A Pisa quest'anno ricorre il settantacinquesimo Anniversario della Liberazione da parte delle truppe alleate (2 settembre 1944): settantacinque anni non sono ancora un tempo remoto, tuttavia è esperienza comune che molti pisani - giovani e meno giovani per non parlare di quelli “d’adozione” - sembrano aver gettato nel dimenticatoio collettivo le memorie dei loro nonni.

Arpat Toscana
none_a
Migliarino
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Sistena Nazionale per la Protezione dell'Ambiente
none_a
. . . . Sarvini e Dimaiol, compreso la senatrice Taverna .....
Purtroppo, tutto quello che serve a screditare l'avversario .....
. . . . . . . . . . . nell'immediato dopoguerra a .....
Dispiace vedere che la Voce pubblichi commenti imbecilli .....
Pisa Libreria Feltrinelli 29 marzo
none_a
Cinema Lumiere
none_a
Pisa, Presentazione del libro
none_a
Il Fortino,Marina di Pisa,23 marzo
none_a
Pontasserchio, 22 marzo
none_a
Vecchiano 29 marzo
Progetto Libri
none_a
Calci, 23 marzo
none_a
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • Circolo ARCI Migliarino

      Cercasi operatori

    Il  Circolo ARCI Migliarino che gestisce la Ludoteca Comunale in versione estiva presso l'Oasi Dunadonda cerca personale qualificato per il perido di luglio e di agosto. Gli interessati possono inviare una mail alla posta del Circolo   arcimigliarino@gmail.com. Vedi sotto.


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Val di Serchio
none_a
2018/2019 fase interprovinciale.
none_a
Pappiana
none_a
Pisa Beach Soccer
none_a
Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
. . . . . . . . . . . . . . un fatto accaduto quando andavo ancora alle elementari e che ricordo ancora molto bene. . . . . . Ebbene nell'ultimo banco .....
Calci
PUBBLICATO il concorso di idee per la riqualificazione dell’asse Pieve - Certosa SCADENZA il 4 Aprile 2019

18/2/2019 - 18:23

Calci – PUBBLICATO il concorso di idee per la riqualificazione dell’asse Pieve - Certosa SCADENZA il 4 Aprile 2019


Calci – In pubblicazione il concorso di idee per la riqualificazione dell’asse Pieve - CertosaL’Amministrazione comunale di Calci lancia un Concorso di idee per la progettazione,il recupero e la riqualificazione architettonica dell’asse viario tra la Pieve e la Certosa di Calci.

Il Concorso è realizzato con il contributo di ACQUE s.p.a e in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno, l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della Provincia di Pisa, l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Pisa, il Polo Museale della Toscana, il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa e la Propositura di Calci.

 

Al concorso possono partecipare ingegneri ed architetti abilitati alla professione ed iscrittinegli appositi albi, anche in forma associata. Possono partecipare anche altre categorie di professionisti purché in forma associata avente come referente un professionista con laurea magistrale con le suddette caratteristiche.

I concorrenti, in forma anonima, dovranno presentare una Relazione tecnico-illustrativa con l'indicazione di presupposti, criteri, finalità e dati del progetto; due tavole in formato UNI A1 contenenti rappresentazioni planimetriche e grafiche e quant'altro utile a rappresentare la proposta ideativa; una eventuale tavola integrativa nella quale i concorrenti potranno rappresentare ulteriori elementi utili per illustrare la proposta.A giudicare gli elaborati proposti sarà una Commissione composta dal Responsabile del Settore “Assetto e gestione del Territorio” del Comune di Calci, con funzione di Presidente e rappresentante dell’Ordine degli Ingegneri di Pisa, un funzionario tecnico della Soprintendenza di Pisa, un funzionario di Acque s.p.a., un rappresentante dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Pisa, uno specialista in materia paesaggistica e dei Beni Culturali nominato dall‘Amministrazione Comunale.

 

Grazie al contributo di ACQUE s.p.a  il concorso prevede i seguenti premi

al 1° classificato vincitore del concorso di idee, un premio di €. 4.000,00 (euro quattromila/00)

al 2° classificato spetta un premio pari a €. 2.000,00 (duemila/00) lordi;

al 3° classificato spetta un premio di €. 1.000,00 (mille/00) lordi.

La Commissione giudicatrice potrà individuare inoltre fino a ulteriori tre proposte progettuali, meritevoli di menzione speciale ex aequo, cui verrà altresì riconosciuto un rimborso spese simbolico di €. 250,00.La consegna degli elaborati è prevista per le ore 12 del giorno 4 Aprile 2018.

 

Il progetto avrà come tema principale la riqualificazione e valorizzazione del tessuto connettivo- funzionale dell’intero asse viario compreso tra la Certosa di Calci e la Piazza della Propositura.

Dovranno essere indicate anche soluzioni di “raccordo” con gli spazi pubblici contermini: la Piazza Garibaldi antistante al Palazzo del Comune, la Piazza Cavallotti, i giardini comunali, gli spazi esterni dell’area scolastica ed i corsi d’acqua.

Le proposte dovranno individuare arredi, materiali di finitura e nuove sistemazioni dalle caratteristiche funzionali, flessibili e coerenti con il paesaggio, così da esaltare il legame tra le due emergenze architettoniche ed il tessuto edificato, anche per aiutare lo sviluppo socio-economico del Comune.La progettazione dovrà considerare i diversi livelli di fruibilità dell’asse viario, al fine di stimolare la voglia di percorrerlo per chi visita la Certosa, attraversarlo, sostarvi e suscitare la curiosità di guardarsi intorno.

Il concorso richiede lo sviluppo di idee per valorizzare le relazioni connettive e visivo-percettive del sito interessato; caratterizzare e migliorare la fruizione sociale dello spazio urbano; rivitalizzare la centralità urbana e le attività pubbliche/private del “centro storico” in reciproco rapporto con le attività museali e culturali del polo della Certosa; ottimizzare le funzioni di mobilità lungo l’asse viario, rispettando sicurezza dell’utenza, la funzionalità e non interferenza dei flussi pedonali/veicolari.

 

Gli interventi proposti dovranno risultare realisticamente sostenibili in termini finanziari erealizzabili in un arco temporale di breve-medio termine, organizzati per lotti funzionali. Costituirà titolo preferenziale, nel confronto delle proposte pervenute, la qualità architettonica comparata all’economicità ed alle tempistiche di realizzazione degli interventi proposti.

Tra le richieste sono previsti lo studio di una finitura unitaria - in alternativa o ad integrazione delle attuali - che assicuri ottimali caratteristiche estetiche, di resistenza carrabile e di durabilità, e la definizione di una localizzazione alternativa per l’allestimento del “Mercato” settimanale, usufruendo di spazi pubblici limitrofi alla via Roma.Nell’adozione delle scelte progettuali saranno da contemperare i criteri di tutela dei Beni Culturali e del Paesaggio, la qualità urbana, i requisiti di durabilità nel tempo, la gestione e la manutenzione degli spazi nelle condizioni più semplici ed economiche possibili per l’Amministrazione Comunale.

 

Il costo per la realizzazione delle opere attinenti stimato sulla base di valori parametrici di massima, è stato individuato in € 1.061.000,00, al netto di I.V.A.“Con questo concorso - afferma l’assessore alle attività produttive Stefano Tordella - favorendo il collegamento tra le due emergenze architettoniche, vorremmo attrarre i molti visitatori della Certosa verso la zona della Pieve, in cui si concentrano la maggior parte degli spazi commerciali del territorio, per favorire e rivitalizzare il tessuto della nostre attività commerciali, elemento fondamentale di sviluppo e di vivacità di una comunità”  “Il concorso, ad attuazione di uno dei punti delle linee programmatiche del mio mandato- aggiunge il Sindaco Massimiliano Ghimenti - dovrà lasciare alla prossima amministrazione idee progettuali concrete, fattibili ed economicamente sostenibili, in grado di riqualificare e valorizzare un percorso fondamentale, senza stravolgere le soluzioni realizzate nei precedenti interventi di sistemazione ma con una particolare attenzione ad una riqualiuficazione che garantisca durabilità e facile manutenzione dei materiali”.Tutti i materiali disponibili sul sito del Comune:

 

 http://www.comune.calci.pi.it/bandi-e-gare/486-concorso-di-idee-per-la-progettazione-il-recupero-e-la-riqualificazione-architettonica-dell-asse-viario-tra-la-pieve-e-la-certosa-di-calci.html















Fonte: Sindaco Massimiliano Ghimenti
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: