none_o

Se la guerra si dovesse decidere in televisione probabilmente sarebbe una guerra infinita, stante le diverse e spesso divergenti opinioni. Su tutto, sulle cause, le strategie, le soluzioni. Ma ogni opinione è di per sé, per definizione, rispettabile, se non presa per interesse personale o strategia politica. Ognuno ha il diritto costituzionale di esprimere la sua evitando sempre di offendere gli altri.

BASE MILITARE A COLTANO
. . . . . finalmente la Provincia .....
La saluto affettuosamente senza improperi…non mi .....
. . . . . . . . . . . . . . . tu sia indottrinato .....
. . . . trovatene uno bono, ne hai immensamente bisogno. .....


Quando la poesia chiama bisogna rispondere.

(di Nadia Chiaverini)


Credo che nascondere o modificare il proprio corpo che invecchia, faccia parte di un agire - imparato - che non vuole farci accedere con agio alla saggezza dell'invecchiamento.


Quando ero bambina aspettavo con entusiasmo la seconda domenica di maggio perché era la festa della mamma e coincideva con quella del paese di Migliarino dove vivevo con la mia famiglia.

Dal blog di Fulvia Ferrero (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
Zelensky a sorpresa al Festival di Cannes (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Giovanni Frullano eletto segretario all’unanimità
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
MIgliarino-Vecchiano calcio
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Sentirsi come zolla di terra appena arata e accogliere i semi portati dal vento per sperare sempre in nuove messi.
Ho apprezzato moltissimo che qualcuno abbia sentito il bisogno di far conoscere la scritta di un probabile spacciatore-tossicodipendente poeta presso la .....
San Giuliano Terme
Consiglio comunale 20 febbraio 2019
Commento del Vicesindaco Franco Marchetti

23/2/2019 - 11:40


Il consiglio comunale ha approvato il bilancio di previsione 2020, e dopo quattro anni questo importante atto ha registrato l' astenzione della Lista l'Altra Sangiuliano e impegno e società.
Un risultato estremamente importante perchè con questo voto, viene riconosciuto il lavoro svolto da questa amministrazione nel corso di questo mandato.
Un lavoro duro e difficile per tante ragioni, la prima delle quali è quella di aver trovato una pesante eredità, basti solo pensare che abbiamo dovuto pagare per un anno i debiti regressi per il sociale.
Abbiamo dovuto far fronte a forti riduzioni dei proventi statali quindi minori risorse.
Ci siamo trovati nel mezzo ad una crisi economica e sociale che ha riguardato il nostro paese e non solo.
Abbiamo dovuto affrontare le varie emergenze che si presentavano.
Ci siamo rimboccati le mani e abbiamo lavorato con energia e forza ed il risultato raggiunto è stato importante sopratutto per i cittadini di San Giuliano.
Sul piano economico presentiamo un bilancio in ordine e con possibilità concrete di investimenti futuri sul futuro del nostro comune.

Abbiamo ridotto l'indebitamento, le aziende che lavorano per il comune hanno la certezza di riscuotere dopo otto/dieci giorni a fronte dei 280/320 giorni.
Siamo stati un Comune accogliente senza che questo gravasse sui cittadini, anzi abbiamo avuto risorse aggiuntive.

Essendo un comune ad alta emergenza abitativa dovevamo trovare soluzioni affinchè le famiglie non si trovassero in mezzo alla strada. Per questa ragione ci siamo fatti direttamente carico della emergenza abitativa e con le risorse risparmiate abbiamo aumentato i contributi alle persone in difficoltà, grazie anche ai nostri uffici abbiamo trovato soluzioni per oltre trenta nuclei familiari senza interventi traumatici.
Abbiamo liberato aree abusivamente occupate con percorsi reintegrativi, e qualche rimpatrio volontario, non abbiamo usato le ruspe ma il buon senso per tutelare i cittadini stessi, si parla di un centinaio di persone circa, certo lo sappiamo che rimangono ancora zone critiche.
Abbiamo pensato anche alla sicurezza, infatti col piano strade sicure le telecamere gli interventi sociali ed il presidio del territorio, nel nostro comune i reati in genere negli ultimi due anni sono diminuiti di oltre il 20% (dati della questura e prefettura) sappiamo che dobbiamo fare di più.
Abbiamo innalzato la fascia di esenzione delle aliquote IRPEF comunali portando un beneficio alle fasce sociali più deboli, c'è stata una riduzione della TARI , potenzieremo ulteriormente il servizio sociale con nuovi ingressi.
Abbiamo fatto un protocollo per il recupero dello stabile di asciano per farne una casa condivisa per il durante e dopo di noi, e stiamo andando al recupero della ex materna di Orzignano per farne punto sociale per associazioni del territorio.
Abbiamo riorganizzato la macchina comunale, un processo non ancora finito ma che ci ha permesso di realizzare risparmi importanti, ma sopratutto dopo 10 anni questo comune è tornato ad assumere in questi giorni sono entrate le prime persone.

Certo abbiamo avuto problemi col personale e siamo arrivati anche a situazioni difficili ma oggi stiamo recuperando, in ogni caso in tre anni abbiamo dovuto recuperare ciò che non era stato fatto.


Queste ed altri interventi sono realizzati ma sopratutto abbiamo creato le condizioni per un ulteriore salto di qualità per il futuro di san giuliano.
Per me per noi questo è un risultato molto importante perchè 5 anni fa quando facemmo le primarie e poi entrammo in coalizione ci dividemmo e non furono teneri nei nostri confronti sopratutto chi oggi si è astenuto.

 

Ma noi ora come allora ci siamo assunti sempre le nostre responsabilità, il senso della vita, il senso della sinistra non è stare a guardare ma cercare di fare e quando non si può vanno ricercate le condizioni perchè le persone che intendiamo rappresentare, che sono quelle con maggior bisogno, quelle più sole, ma sono a quelle persone che ogni mattina aprono il loro negozio, la loro attività e onestamente e con sacrificio lavorano e danno un contributo a questa società, si sentano effettivamente rappresentate.

Tutte queste persone chiedono a chi si impegna, di assumersi le proprie responsabilità, di discutere di fare, in una società condivisa e rispettosa, Noi veniamo da questa storia e cosi ci siamo comportati, non abbiamo mai rinunciato ai nostri principi, ai nostri valori, ma abbiamo sempre operato anche nella quotidianità..
Ecco ora noi auspichiamo anche per il prossimo futuro, visto che nel consiglio comunale c'è stata una bella sintesi unitaria, se ne faccia tesoro, e sopratutto a sinistra ci sia la possibilità di una proposta unitaria nell'interesse della comunità.

Sarebbe un grande segnale, noi comunque ci saremo ancora una volta

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

25/2/2019 - 23:55

AUTORE:
Osservatore 1

Un mese fa potevi dir così:
è che la gente che va' a votare guarda la scheda e a mio dispiacere non vede l'ora di mettere la croce sul simbolo della cinque stelle.

Ti piace vincere facile eh! (a discorsi come Zingaretti).
Dice lo Zingaretti: la via sarda è quella giusta.
...e se la via giusta è perdere la presidenza come si è fatto, allora si sta freschi...

Evisto? sinistra allargata, più i 5 stelle come vorrebbero lui e Fra Martina; vedi risultato sardo: meno 5 punti percentuale del centrodestra; così ha detto la mia televisione.

Certo, poi dici: Ma la mi paura e' che non basti.

25/2/2019 - 23:23

AUTORE:
Cittadino

..e' un'altra!!!
Nonostante l'ottima amministrazione PD in questi anni,la gente non giudica l'astensione oppure l'opposizione o anche il voto favorevole di un partito invece di una lista civica e di tanto altro che succede nel nostro piccolo/grande comune,e'che la gente che va' a votare guarda la scheda e a mio dispiacere non vede l'ora di mettere la croce sul simbolo della lega.
Vedi come successo in Sardegna.
Questo e' il punto purtroppo.
Tutto il resto ben venga anche con una sinistra allargata ci mancherebbe.
Ma la mi paura e' che non basti

25/2/2019 - 16:03

AUTORE:
sangiulianese

È chiaro ciò che Francesco dice, rispetto il suo pensiero, ma non mi convince e non mi sta simpatico il linguaggio che usa. Diversamente da lui non credo che l’astensione sia la peggiore posizione politica di un gruppo di opposizione. Bolelli e Carioni sono stati in Consiglio comunale e si sono astenuti molte volte sia che si trovassero in maggioranza sia all’opposizione. Dunque, ai tempi di Bolelli e Carioni non è vero che forse non sarebbe successo, è già successo. Se non ricordo male molti anni fa anche Vento si astenne sul bilancio, fu “tradimento”? No, fu il preludio all’ingresso in maggioranza di Rifondazione, ci furono le elezioni, Rifondazione prese quasi il 18%, il centro-sinistra vinse e poi come è andata come è andata.
Che questo voto di astensione “non possa che essere definito un tradimento verso i propri simpatizzanti” è un processo alle intenzioni. Personalmente conosco molti simpatizzanti che l’hanno invece letto positivamente e so di molti elettori come me che hanno espresso commenti positivi.
Accusare Barbuti e Antognoli di tradimento è fuori luogo. Non credo che abbiano tradito, nel significato classico del verbo tradire: “consegnare ai nemici”. Più interessante sarebbe chiedere loro i motivi politici per i quali si sono astenuti. L’Altra San Giuliano scrive in un comunicato: “Le particolarità in cui si colloca l’approvazione di questo ultimo importante atto sono diverse; non solo come avviene in questi casi, ovvero ad un passo dalla campagna elettorale, ma anche per le condizioni dell’area pisana…”.
Dunque, al contesto non si può rinunciare. Uno dei compiti di chi fa politica è di immaginarsi di nuovo nel presente, nel momento in cui le cose stanno per succedere, valutare se possono andare in un’altra direzione, e ricominciare da lì. L’Altra San Giuliano, penso, ha dato quel voto guardando al presente con un occhio rivolto a uno scenario futuro. Quando queste cose avvengono si può dare l’impressione di tradire certe aspettative, ma solo nel senso che rivelano qualcosa che si pensava impossibile, ma che forse può succedere. L’Altra San Giuliano non “anela” di entrare in coalizione col Pd, non è giusto pensare a l’Altra San Giuliano come a un gruppo che “ansima” per un assessorato. Per quanto riguarda l’alleanza, non è bene a questo punto far diventare inevitabile ciò che è solo possibile.

25/2/2019 - 12:33

AUTORE:
Compagno confinante

...il dominio della maggioranza sulla minoranza e se la parola dominio ti sembra troppo forte; intendene una più lieve e magari a rate come il pagamento delle tasse imposte dai governi.
L'IVA (Imposizione sul Valore Aggiunto) è un IMPOSIZIONE? si! e allora? la contesti? lo puoi fare, non la paghi? lo puoi fare come il vecchio canone TV non pagandolo, altri pagano per te.
Sono varianti...riconducibili al governo della cosa pubblica; più siamo in accordo (in quel caso) meglio è!

Pier Ferdinando Casini chiamò un governo diventato diverso dalla sua nascita: governo del ribaltone che si può ottenere anche con un astensione se la maggioranza originale nel corso dei 5 anni viene meno.

Massimo D'Alema; quale grande stratega si ritiene di essere sempre stato (?) proponeva al suo ex partito, il PD, l'appoggio esterno ad un governo Di Maio, Di Battista o un Fico qualsiasi.
Menomale che Renzi c'è ed impedì a Fra Martina, segretario reggente PD di portare in votazione quella sciagurata ipotesi di cancellare il voto democratico degli Italiani dato nei seggi e non online per una ditta privata.

La maggioranza governa con i propri voti: trovati anche per contratto come a livello nazionale e le minoranze quando son chiamate al voto in commissione o in aula votano anche in dissidio dal loro gruppo o partito di provenienza, a favore, contro oppure si astengono senza vincolo di mandato e...sembrerebbero in contraddizione i due sangiulianesi che si sono astenuti, ma, siamo iscritti io ed il sig. Francesco ai partiti RC-PCdI sangiulianesi per, per saper "le 'ose"!? io no!

Poi, mai mettere limiti alla Divina Provvidenza; sosteneva sempre Giancarlo Pajetta.
Il mondo politico ultimamente non somiglia più ad un bradipo come 10/15 anni fa che per una mossa sbagliatissima da ambo le parti fra PDS e RC (la presentazione di un libercolo fascista in luogo sbagliato)...poi potesse determinare nei secoli a venire mai un "appaciamento" per così dar modo a chi voleva presentare il libercolo di...prendersi democraticamente la maggioranza a SGT per il perdurare delle divisioni assurde e superate dai tempi.

Non occorre frequentare scuole serali in tarda età; occorrerebbe frequentare i nostri Consigli Comunali e non eleggere i nostri delegati per lasciarli soli nella sala del CC.
Non ultimo sarebbe buona abitudine civile/sociale iscriversi ai partiti che son quelli che determinano le scelte così come stabilito dalla Carta Costituzionale.

25/2/2019 - 11:30

AUTORE:
FRANCESCO

Decisamente mi devo convincere di tornare a frequentare le scuole serali per migliorare la mia capacità espositiva visto che, sembra, non riesca a farmi capire.
Non credo di aver mai pensato o affermato che i due consiglieri del PRC PDCI, siano padroni assoluti del loro partito anzi proprio perché all'opposizione dovevano continuare a farla, così come da mandato elettorale avuto dai propri elettori e non astenersi per assecondare la maggioranza.
Che strana visione della politica di sinistra che lei ha quando afferma che “ se poi fossero stati gli organi del partito ad IMPORRE a maggioranza quel voto di astensione?”. Dal dizionario italiano leggo “ imporre : far si che qlc rispetti un proprio ordine ; comandare qlco a qlcu “ meno male che nei partiti con padrone (Berlusconi o Casaleggio) la linea e il tempo lo danno loro , loro danno la linea e il tempo a sinistra si impone e si ordina. Non le sembra di essere un po' ridicolo a fare certe asserzioni?.
Evidentemente compagno confinante dalle vostre parti siete abituati ad essere comandati dal partito ed a votare chi vi impongono. Cummannari è megghiu di futtiri ed essere cummannati è essere futtiti, vecchio proverbio che si adatta perfettamente alle sue idee.
Sono felice di non essere oltre confine.

24/2/2019 - 20:54

AUTORE:
Compagno confinante

...il sig. Francesco da per scontato che i due consiglieri sangiulianesi PCR eletti in CC siano padroni assoluti del loro partito?
Tradire il mandato? Se poi fossero stati gli organi del partito ad imporre a maggioranza quel voto di astensione?
...neppure nei piani quinquennali Sovietici anni 50/60 c'era così tanta rigidità.
La politica è compromesso! l'inverso è guerra o fallimento sicuro.
Nei partiti con padrone (Berlusconi o Casaleggio) la linea ed il tempo lo danno loro; negli altri partiti politici ci son gli statuti, i programmi; si da rispettare ma anche da rivedere in corso d'opera altrimenti poi spariscono dalla scena: vedi la 5*, se va avanti di questo passo che è scesa ormai a due stelle e mezzo a fine legislatura se non si adeguano è manna se rimane ad 1* oppure albergo ad ore.
I compagni sangiulianesi negli anni han visto che di qua dal Serchio, il loro compagno Meini che era vicesindaco ed assessore ed ora la loro bravissima compagna Lara Biondi è assessore importante nella Giunta IPV (Insieme Per Vecchiano) composta da PD-PCR-PRI-SEL-PDdI-IDV.

Con i se non si fa la storia e neppure con i "ma".
Ma se il Partito della Rifondazione Comunista vecchianese non aderiva a IPV, ora il suo assessore era (forse) consigliere di minoranza e le leggi/provvedimenti comunali erano dettati ed approvati da altri e non da lei.
E' chiaro stu' fattu!?!

Eppoi: hai visto gli ultimi quattro segretari PD: D'Alema, Franceschini, Epifani e Bersani cosa ci han guadagnato a far guerra al Matteo sbagliato? un governo fascioleghista-sovranista-luddista e se non cambia musica ci ritroveremo "quelolì" che han messo PDC a PDR e a quel punto addio libere garanzie Costituzionali; con gli eterodiretti si va tutti a scatafascio.

24/2/2019 - 20:05

AUTORE:
FRANCESCO

Mi permetta di chiarirle il mio pensiero perché molto probabilmente non sono stato molto chiaro. La lista l'Altra Sangiuliano è stata per cinque anni all'opposizione, si può valutare positiva o negativa l'attività dei consiglieri Barbuti e Antognoli, ma non è questo il problema. Ritengo per coerenza di comportamento che coloro i quali hanno dato il loro voto a questa lista presentatasi senza apparentamento con il PD e quindi schierata all'opposizione avrebbero gradito il rispetto del mandato elettorale ricevuto, e quindi fare opposizione seria fino all'ultimo giorno. Poi se alle prossime elezioni L'Altra Sangiuliano anela di entrare in coalizione con il PD e tutte le forze/sigle della sinistra non ci trovo niente di strano, non dimentichiamoci che il consigliere Barbuti è già stato assessore dell'amministrazione e quindi sarà, sempre che ci riesca, un esperto assessore alla corte del Sindaco di Maio.
L'astensione è la peggiore posizione politica che un gruppo di opposizione possa prendere specialmente sull'ultimo bilancio di previsione e non può che essere definito un tradimento verso i propri simpatizzanti. Personalmente avrei apprezzato maggiormente la loro assenza alla votazione, forse ai tempi di Carioni e Bolelli non sarebbe successo.

24/2/2019 - 11:42

AUTORE:
Marlo Puccetti

Mi sembra che l'opinione del signor Francesco sia frettolosa e anche banale. A me sembra che quelle che lui al plurale chiama sinistre abbiano avuto al contrario il masochismo di dividersi in certe situazioni che poi hanno avvantaggiato la destra e suoi surrogati. Mi sembra che il signor Francesco sia su questa linea: niente confronto con Il PD, se il Comune di San Giuliano passerà alla destra sarà colpa del PD e LEU, PDCI, Rifondazione, scusa ma ci sono troppe sigle, ci usciranno puliti.
Non si puo' rischiare di cedere l'ultimo avamposto del centro sinistra, fra i grandi comuni, alla lega e derivati, sarebbe un disastro. E' un disco rotto che un partito si allea per avere un assessorato, può essere per alcuni vero, ma la posta questa volta è importante, esige razionalità nelle scelte e non si può fare i duri e puri comunque.
Mi pare che l'amministraione di San Giuliano Terme di passi avanti ne abbia fatti, ha presentato un bilancio in ordine con la possibilità di riavere risorse a disposizione e una forte riduzione dell'indebitamento grazie anche all'assessore Guelfi messo al posto giusto.
Mi pare che la disamina di Marchetti sia concreta e razionale senza impennate di presunzione e con la consapevolezza che ci sarà da impegnarci nelle prossime settimane per non vedere vanificato tutto il lavoro fatto fino a ora.

Marlo Puccetti PD Circolo di Pappiana

23/2/2019 - 18:26

AUTORE:
sangiulianese

Francesco accusa l’Altra San Giuliano di aver tradito per un assessorato come Giuda per trenta denari e di essersi affiliata al Pd. Vorrei obiettare senza polemica e con spirito amichevole. Non è così. Perché si possa cambiare qualcosa in meglio, bisogna ripartire dal passato, imparare a costruire dalle differenze e mettere in atto nuove politiche economiche, sociali, ambientali e culturali e dare risposte ai bisogni dei cittadini tenendo alti i nostri ideali di sinistra: giustizia, solidarietà, equità, antifascismo. Chi promette che cambierà tutto in quattro e quattr’otto rischia di farci sprofondare in una situazione in cui non cambia niente o in cui si cambia in peggio. A livello locale il futuro comincia con la proposta concreta di 200mila euro per le frazioni. Guardando il cambiamento nazionale, dopo quasi un anno di governo a guida Lega, la domanda potrebbe essere: stiamo cambiando in peggio?

23/2/2019 - 14:23

AUTORE:
FRANCESCO

Anche il più ingenuo sangiulianese poco interessato alla politica sa che l'astensione da parte di un partito di opposizione al bilancio di previsione 2019-21, significa un voto, coperto, a favore.
L'altra San Giuliano PRC PDCI dovrebbe avere il coraggio di dichiarare la propria “affiliazione” al PD del sindaco Di Maio alle prossime elezioni amministrative, senza se e senza ma, ci vuole un bel coraggio ma le sinistre ne sono capaci.
Questo apparente comportamento che vorrebbe dar ad intendere a qualche sprovveduto, la loro illusoria ipocrita opposizione è una presa in giro.
Ormai è praticamente accertato che l'altra SG è già stata cooptata dal PD ed è deprimente vedere che si cercano giustificazioni assai mediocri per giustificare comportamenti già definiti.
Non vedo perché il PRC PDCI debba vergognarsi di questa scelta, anzi da una parte la posso comprendere, allearsi con un PD che in cinque anni è stato contestato, avversato e combattuto ora improvvisamente riconoscerlo degno di considerazione ed apprezzamento per gli iscritti e simpatizzanti sarà molto positivo, per trenta denari Giuda ha tradito, figuriamoci per un assessorato cosa si può fare e il PRC PDCI è disponibile a tutto.