none_o

Riprendiamo con piacere la ricerca di storie e leggende del nostro territorio. Dopo Villa Alta e Ripafratta, approfondiamo questa volta i misteri dei fantasmi della Villa di Corliano.Sono numerose le ipotesi sui fenomeni paranormali che si manifesterebbero a Corliano; la  leggenda più conosciuta è quella del fantasma di Teresa Scolastica della Seta Gaetani Bocca che, secondo tradizione, si manifesterebbe solo nelle notti di luna piena...

Arpat Toscana
none_a
Alma Pisarum choir
none_a
Convocazione Assemblea ordinaria Soci
none_a
ARCI Migliarino-Sabato 18
none_a
mostrare un rosario che la falce e il martello
Vorrei sottoporre all'attenzione dei lettori di questo .....
Ma perché un fate una bacheca e ci schiodate dentro .....
l'unica certezza è la sentenza che dice che il comune .....
Uno sguardo dal Serchio
none_a
POSTE ITALIANE: a poste vita il PREMIO GOVERNANCE
di capital finance
none_a
A cura di Maini Riccardo
none_a
Libri ed altro
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Convocazione Assemblea Soci

    Ilo Circolo comunica che l' Assemblea ordinaria viene indetta in prima convocazione il 6 giugno ore 21,30, in seconda convocazioneil giorno 7 giugno alle ore 21,00 presso il Circolo Arci, via Mazzini 35.

    1) Relazione del Presidente

    2) Rendiconto annuale 2018

    Tutti i Soci sono invitati a partecipare.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
Per una grande unità antifascista in Italia e in Europa

Mai come oggi dal dopoguerra si presenta in Italia e in Europa un così agguerrito e composito .....
di Renzo Moschini
none_a
Dal 24 al 26 maggio
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Bocca di Serchio - Marina di Vecchiano
A.A.A. Arcipelago offresi!

24/2/2019 - 22:48

 
Una meraviglia, un sogno, una realtà!
 
La spiaggia di Bocca di Serchio, martoriata dalla piena del 3 c.m., sta ritornando a vivere con una incredibile crescita di un paio di metri al giorno. (fot.1)

Le condizioni del mare sono ottime e, da non esperti in movimenti di fondali e masse sabbiose, ci domandiamo: “ma da dove arriva tutta questa sabbia?”

Sono stato alla foce dello Scolmatore, rinforzata e allungata di decine di metri e quell’enorme, nuovo famigerato pericoloso “pennello, ha fatto, incredibile a dirsi e a vedersi, un ripascimento dell’esiguo lembo di riva sabbiosa per un centinaio di metri verso le ex colonie. (fot.2 e 3)
Quindi si deve rivedere la storia dei “pennelli” di Livorno! Tirrenia sta benino, Marina ha dimenticata la sua spiaggia da decenni, le lame di fuori di San Rossore sono malate stabili, Fiume morto offre la sua consolidata “luna di erosione nord” e arriviamo a noi.

La parte di San Rossore, anch’essa erosa dall’ultima grossa e lunga mareggiata,  (fot.4) che l’aveva portata ai minimi livelli, ora cresce in larghezza e, se si considera la sua lunghezza, quella che interessa la nostra fruizione, sui trecento metri, (fot.5 e 6) i due/tre metri di nuova sabbia sono enormemente più importanti, in volume sabbioso, della ventina che han fatto crescere in lunghezza la nostra lingua amata (come l’italiano puro).

Ma la vera meraviglia è quello che sta succedendo al largo, sia lontano dalla punta della foce, sia lontano dalla riva: due isolotti, uno più grande e uno meno, che sono emersi “perpendicolarmente” alla riva di marina di Vecchiano, uno dietro l’altro! (fot.7 e 8)

Per ora regno di beccacce di mare e di gabbiani, attireranno turisti avventurosi? Arsellatori temerari? Oppure spariranno come la Ferdinandea?

Noi ci siamo, comunque vada!

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




27/2/2019 - 15:02

AUTORE:
Brenno

E' già un bel po' di tempo che non frequento la zona perciò sono a dir poco affascinato dalla colore nitido del mare del cielo e della spiaggia.
Le lingue si sa vanno e vengono come quelle delle comari e delle pettegole, escluso gli uccelli naturalmente, e siccome detesto il gossip mi inebrio via via di quello che madre natura regala anche a noi eterni scontenti
Quello che mi stupisce ancora di più è la pulizia di tutta quella parte di Bocca che in questo momento è davvero una bocca da baci!