none_o


A Pisa quest'anno ricorre il settantacinquesimo Anniversario della Liberazione da parte delle truppe alleate (2 settembre 1944): settantacinque anni non sono ancora un tempo remoto, tuttavia è esperienza comune che molti pisani - giovani e meno giovani per non parlare di quelli “d’adozione” - sembrano aver gettato nel dimenticatoio collettivo le memorie dei loro nonni.

Arpat Toscana
none_a
Migliarino
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Sistena Nazionale per la Protezione dell'Ambiente
none_a
. . . . Sarvini e Dimaiol, compreso la senatrice Taverna .....
Purtroppo, tutto quello che serve a screditare l'avversario .....
. . . . . . . . . . . nell'immediato dopoguerra a .....
Dispiace vedere che la Voce pubblichi commenti imbecilli .....
Pisa Libreria Feltrinelli 29 marzo
none_a
Cinema Lumiere
none_a
Pisa, Presentazione del libro
none_a
Il Fortino,Marina di Pisa,23 marzo
none_a
Pontasserchio, 22 marzo
none_a
Vecchiano 29 marzo
Progetto Libri
none_a
Calci, 23 marzo
none_a
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • Circolo ARCI Migliarino

      Cercasi operatori

    Il  Circolo ARCI Migliarino che gestisce la Ludoteca Comunale in versione estiva presso l'Oasi Dunadonda cerca personale qualificato per il perido di luglio e di agosto. Gli interessati possono inviare una mail alla posta del Circolo   arcimigliarino@gmail.com. Vedi sotto.


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Val di Serchio
none_a
2018/2019 fase interprovinciale.
none_a
Pappiana
none_a
Pisa Beach Soccer
none_a
Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
. . . . . . . . . . . . . . un fatto accaduto quando andavo ancora alle elementari e che ricordo ancora molto bene. . . . . . Ebbene nell'ultimo banco .....
Summit in Prefettura
Ponte di Lugnano: “Garantire sicurezza e sopravvivenza alle imprese. Ponte alternativo, si va avanti”

6/3/2019 - 12:54

Summit in Prefettura - Ponte di Lugnano: “Garantire sicurezza e sopravvivenza alle imprese. Ponte alternativo, si va avanti”


Ponte di Lugnano summit in Prefettura – Confcommercio: “Garantire sicurezza e sopravvivenza alle imprese. Ponte alternativo, si va avanti”


Pisa, 6 marzo 2019 - “Apprezziamo la disponibilità del prefetto Giuseppe Castaldo e condividiamo la sua volontà di garantire la massima sicurezza del ponte senza tuttavia mettere in ginocchio le aziende del territorio”. E' questo il bilancio del tavolo che si è svolto in Prefettura martedì 5 marzo, nelle parole del presidente dei commercianti di Lugnano Luigi Cecchi e del referente di ConfcommercioPisaLuca Favilli, in delegazione in Prefettura con i commerciantiRachele Moretti e Veronica Franchi.
“Ci siamo presentati a questo vertice dopo un lungo lavoro di approfondimento e sensibilizzazione delle istituzioni che dura da sei mesi, dal governo ai comuni di Cascina e Vicopisano, passando per Regione Toscana e Provincia di Pisa, e forti di un mandato ricevuto dalle centinaia di aziende del territorio” dichiarano Cecchi e Favilli: “Considerando i milioni di fatturato, settanta, e i centinaia di posti di lavoro, oltre trecento, che andranno in fumo a causa della chiusura totale del ponte, secondo il cronoprogramma previsto e messo a bando dai tecnici della provincia, la nostra proposta di realizzare un ponte alternativo ha riscosso a quel tavolo consensi e condivisione quasi unanime”.
“Una proposta che, preso atto del quadro complessivo della situazione, lo stesso Prefetto si è sentito in dovere di far valutare molto attentamente” - spiegano ancora Cecchi e Favilli - “incaricando il tecnico della provincia di Pisa presente, Cristiano Ristori, di produrre nel giro di tre settimane uno studio di fattibilità per la costruzione di un ponte alternativo e verifiche puntuali sull'attuale tenuta strutturale dei ponti di Lugnano e di quello della Botte”.
“Troviamo estremamente positivo da parte del Prefetto, e per questo lo ringraziamo, la sua doverosa attenzione alle questioni della sicurezza, ma anche una medesima sensibilità alla tenuta economica e alla sostenibilità socio-economica delle tante imprese presenti sul territorio” - concludono Cecchi e Favilli.








Fonte: Alessio Giovarruscio Comunicazione & Stampa
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: