none_o


A Pisa quest'anno ricorre il settantacinquesimo Anniversario della Liberazione da parte delle truppe alleate (2 settembre 1944): settantacinque anni non sono ancora un tempo remoto, tuttavia è esperienza comune che molti pisani - giovani e meno giovani per non parlare di quelli “d’adozione” - sembrano aver gettato nel dimenticatoio collettivo le memorie dei loro nonni.

Arpat Toscana
none_a
Migliarino
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Sistena Nazionale per la Protezione dell'Ambiente
none_a
. . . . Sarvini e Dimaiol, compreso la senatrice Taverna .....
Purtroppo, tutto quello che serve a screditare l'avversario .....
. . . . . . . . . . . nell'immediato dopoguerra a .....
Dispiace vedere che la Voce pubblichi commenti imbecilli .....
Pisa Libreria Feltrinelli 29 marzo
none_a
Cinema Lumiere
none_a
Pisa, Presentazione del libro
none_a
Il Fortino,Marina di Pisa,23 marzo
none_a
Pontasserchio, 22 marzo
none_a
Vecchiano 29 marzo
Progetto Libri
none_a
Calci, 23 marzo
none_a
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • Circolo ARCI Migliarino

      Cercasi operatori

    Il  Circolo ARCI Migliarino che gestisce la Ludoteca Comunale in versione estiva presso l'Oasi Dunadonda cerca personale qualificato per il perido di luglio e di agosto. Gli interessati possono inviare una mail alla posta del Circolo   arcimigliarino@gmail.com. Vedi sotto.


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Val di Serchio
none_a
2018/2019 fase interprovinciale.
none_a
Pappiana
none_a
Pisa Beach Soccer
none_a
Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
. . . . . . . . . . . . . . un fatto accaduto quando andavo ancora alle elementari e che ricordo ancora molto bene. . . . . . Ebbene nell'ultimo banco .....
PD San Giuliano Terme
La Lega pensa alla sicurezza… Sì, quella dell'On. Legnaioli

12/3/2019 - 16:18


“È questa la sicurezza che attua la Lega? a guardia del loro banchetto? Due agenti di polizia sprecati per passeggiare una mattina intera in piazza?” si chiede Matteo Cecchelli, segretario del Partito Democratico di San Giuliano Terme e se lo chiedono anche molti passanti indignati.


Il fatto.

Martedì mattina, durante il mercato cittadino nel centro di San Giuliano Terme, la Lega organizza un banchetto in piazza Italia.

A fianco del banchetto due agenti di polizia a guardia del gazebo leghista.

L’ufficio Ordine e Sicurezza Pubblica della Questura di Pisa, dipendente dal Ministero dell’Interno di Salvini, ha disposto forze di polizia e carabinieri nel numero di 2 unità per 11 banchetti, dalle ore 8 alle ore 14, a protezione dei gazebo della Lega al fine di prevenire e contenere eventuali azioni di disturbo o illegali di dissenso.

Oltre a questi forze della Digos in borghese.

“È la prima volta che vedo la scorta di polizia ad un gazebo.

Questo governo la vuol togliere a chi rischia la vita per la giustizia e la legalità e la mette all’On. Legnaioli che banchetta?” riprende Cecchelli “il nostro comune, grazie agli investimenti fatti in sicurezza dal Sindaco Di Maio, ha diminuito i reati contro il patrimonio del 18% (fonte della prefettura confermata dal Ministero dell’Interno).

E la Lega dov’è? Cosa mette di concreto? Ah si, 2 agenti al banchetto a loro uso e consumo, a spese dei contribuenti.

Il gioco è finito, le carte sono scoperte.

Non ci stiamo a demandare l’onere della sicurezza esclusivamente ai comuni!

Lo stato deve fare la sua parte.

Per quale motivo i cittadini che pagano le tasse allo Stato devono farsi carico e pagare anche a livello locale della sicurezza?

Ormai il gioco della Lega è chiaro, mantenere alta la percezione di insicurezza senza risolvere i problemi al fine di guadagnare consensi”.

 

Conclude Cecchelli:“Se avessero voluto davvero rendere più sicuri i cittadini sangiulianesi, gli agenti impegnati nei banchetti leghisti sarebbero stati impiegati per la sicurezza di tutti, sul territorio.

Invece?

Niente, si fa il banchetto.”


 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




15/3/2019 - 10:03

AUTORE:
ANNIBALE

Che figura alla Emilio Fede ha fatto il segretario del Partito Democratico sangiulianese Matteo Cecchelli con la sua uscita, molto infelice, sulla presenza di due poliziotti al gazebo della Lega !!.
Ma con i tantissimi argomenti su cui poteva attaccare la Lega, il segretario si è intrugolato e autoschizzato andando ad evidenziare un insignificante comportamento delle forze dell'ordine, oltre tutto dovuto, che il PD, con i vari atteggiamenti ostili, ha contribuito ad alimentare.
Gli analisti hanno attribuito alla sonora sconfitta subita un po' ovunque dal PD al fatto che il partito aveva abbandonato le periferie delle città e dei comuni, poco sensibile alle necessità e richieste dei residenti.
Se andiamo ad analizzare la situazione sangiulianese vediamo che il sindaco Di Maio ha vinto le primarie a candidato Sindaco nel 2014 con 1104 voti, rispetto ai 1041 voti di Betti, un miserissimo vantaggio di 63 voti, ed un altro miserevole 42,72% di preferenze , che evidenziano il non superamento di un mediocre 50% di simpatie.
Se il Cecchelli pensa di riconquistare le simpatie degli elettori PD nelle varie frazioni con questi argomenti , penso che in molti a sinistra dovrebbero preoccuparsi ed il sindaco in prima persona.
Ho letto che la nuova fedele compagna del PD, L'Altra Sangiuliano, ha immediatamente condiviso e sostenuto le esternazioni del Cecchelli, sinceramente apprezzando, ma non condividendo, l'operato politico dei due rappresentanti in consiglio comunale non mi sarei aspettato questo appecoronamento, ma visto che sabato 16 marzo c'è il fidanzamento ufficiale, bisogna immediatamente dimostrare fedeltà al patron cittadino.

14/3/2019 - 18:43

AUTORE:
sandokan

Dalla foto non vedo quella ressa tale da richiedere lo spiegamento delle forze dell'ordine.....
Ennesimo spreco?
Ai posteri l'ardua sentenza.
P.S.
dalle foto non si vede nemmeno l'Onorevole.

12/3/2019 - 17:36

AUTORE:
AMERIGO

... provo, nei tuoi riguardi, tanta tenerezza e simpatia per il ruolo che cerchi disperatamente di ricoprire al meglio, quale giovane segretario del Partito Democratico di San Giuliano Terme.
Vedi giovane esponente zingarettiano se pensi con questi, permettimi di dire sterili, interventi di attaccare quelli che sono diventati l'incubo del PD, credo che stai, come avete fatto ad Arena Metato, portando acqua al pozzo leghista.
Ti indegni perchè due poliziotti erano al banchetto della Lega ? Pensa a quante forze dell'ordine sono impegnate ogni qualvolta il PD, Rifondazione Comunista, i centri sociali, il PCI organizza manifestazioni , blocchi stradali o raduni contro il governo. Dimmi hai mai gridato allo scandalo?. Tali manifestazioni si dovrebbero proibire o abolire? Non credo sono la dimostrazione di una forma di democrazia, per alcuni criticabile, ma che deve essere permessa, ha un costo ma deve essere contemplato.
Da un segretario di partito del PD mi aspetto argomenti più tosti, concreti, che coinvolgano i cittadini sangiulianesi.
Fate i buoni direbbe il sig Balocco, cerca di trovare argomenti di un certo spessore, sono felicissimo che il comune di San Giuliano sia tra i comuni più sicuri, perché vedi la sicurezza si acquisisce e si mantiene anche mettendo due poliziotti ad un gazebo , evitando così che qualche facinoroso possa disturbare una pacifica dimostrazione di democrazia.
Pensa che brutta figura avrebbe fatto a livello locale, provinciale o regionale il Comune di San Giuliano se sulla stampa fossero apparsi titoli che denunciavano l'intolleranza di alcuni cittadini termali nei confronti di esponenti della Lega. Prevenire è sempre meglio che reprimere.