none_o

Evoluzione del volto umano: i 'residui ancestrali' dell' uomo moderno
Un precedente articolo sulla evoluzione del volto umano ha prodotto, in alcuni lettori, alcuni legittimi interrogativi che mi sembra opportuno riprendere per chiarirli con opportune osservazioni, cercando di rispondere e sviluppare alcuni aspetti...

ASBUC Migliarino
none_a
ARPAT Toscana
none_a
Conad City e Pubblica Assistenza di Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Ho bell inteso, forse per pesca le seppie a fine ottobre .....
. . . . la graduatoria. .
Fanno le cose perbene e .....
O uno ma mi vorresti di che hanno già fatto la graduatoria .....
Per chi non lo sapesse, da martedi il comune comincerà .....
none_a
Agrifiera, 27 e 30 aprile
none_a
Calci, 3 maggio
none_a
Pontasserchio, 24 aprile
none_a
di Bernard Dika
none_a
“Cene a teatro”
none_a
Bagno Gorgona e Fortino, 4 maggio
none_a
Vecchiano, 26 aprile
none_a
ASD PISA BOCCE
none_a
PISA OVEST
none_a
CAMPIONI D’ITALIA!!! #W8NDERFUL!!!
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
. . . . . . . . . . . . . . un fatto accaduto quando andavo ancora alle elementari e che ricordo ancora molto bene. . . . . . Ebbene nell'ultimo banco .....
Parco delle Alpi Apuane
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
A cura di Riccardo Maini
ILLUMINAZIONE A MADONNA DELL'ACQUA

16/3/2019 - 17:26

Riccardo 
A:LA VOCE DEL SERCHIO

ILLUMINAZIONE A MADONNA DELL'ACQUA
Riccardo Maini sempre residente a Madonna dell'Acqua 

Anche oggi, tanto per cambiare, ho letto sulla La Nazione il millesimo articolo del sindaco Di Maio che con il fedele assessore ai lavori pubblici Mauro Becuzzi magnifica le sue “esaltanti” opere realizzate sul territorio sangiulianese.
Quando leggo queste dichiarazioni, nonostante non appartenga più ad alcuna forza politica di opposizione, da semplice cittadino termale, il sangue ed il mio malconcio fegato ribolle e si ingrossa.
Il mio stupore, e tanto per cambiare la mia personale indignazione, si manifesta quando leggo il vanto del primo cittadino e del suo assessore in merito alla realizzazione di 5061 corpi illuminanti a led . Da un'eternità a Madonna dell'Acqua in via delle Murella tra i num. civici 54 e 68 vi sono due pali della luce senza plafoniere prive, in poche parole, di lampada e lampadine di illuminazione , due bastoni privi di ogni funzione, in attesa, forse, ma non si sa quando, di essere utilizzati. Forse in alcune zone del comune si cerca di ridurre il consumo energetico?.
E' mai possibile che l'amministrazione comunale che si definisce estremamente attenta ai problemi dei residenti in tutti questi anni non si sia mai accorta dell'inutilizzo di questi due pali della luce ?. Non mi si venga a dire che il territorio è vasto e non è facile gestirlo. Se non si è in grado, basta dirlo e cambiare gestore.
Non credo che l'amministrazione comunale sarebbe andata in fallimento se avesse messo in funzione anche questi due impianti così da rendere più sicura la strada e l'intera frazione.
Caduto in combattimento e mai più rimpiazzato è anche un palo della luce abbattuto alcuni mesi fa all'angolo tra via di Martraverso e via San Iacopo  che l'amministrazione ha forse ritenuto inutile riposizionare, impiegando, proficuamente, certamente, i soldi dell'assicurazione in altro settore. Rimane comunque ad imperitura memoria un cippo al palo caduto nell'espletamento del proprio dovere.
Qualora il ripristino fosse da attribuirsi alla provincia sarebbe dovuto essere impegno primario del sindaco che è anche consigliere provinciale nel sollecitare il proprio collega vecchianese a impegnarsi per l'ubicazione di un nuovo punto luce nel proprio territorio di competenza.
.




+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: