none_o

Con l’introduzione dei mini bond, comincia a chiarirsi la strategia economica della lega per il futuro del paese.
L’Idea è quella di liquidare i crediti di imposta con titoli di credito, senza scadenza e interessi, invece che in valuta reale, cioè appioppare ai creditori, carta straccia, al posto del dovuto, in pratica trasferendo il debito dallo stato ai privati...

Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Le ragazze della squadra azzurra, ai mondiali in Francia, .....
Nel disegno dell'architetto Donati commissionato dalla .....
Sulla pista ciclabile aggiungo che finisce nel nulla, .....
Pisa, 21 giugno
none_a
San Giuliano Terme, 30 giugno
none_a
Pisa, 19 giugno
none_a
Tirrenia, 17 giugno
none_a
Prossima gita in bici della Fiab
none_a
Pontasserchio
none_a
Libero Culto
none_a
ARCI Migliarino- 15 giugno
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Convocazione Assemblea Soci

    Ilo Circolo comunica che l' Assemblea ordinaria viene indetta in prima convocazione il 6 giugno ore 21,30, in seconda convocazioneil giorno 7 giugno alle ore 21,00 presso il Circolo Arci, via Mazzini 35.

    1) Relazione del Presidente

    2) Rendiconto annuale 2018

    Tutti i Soci sono invitati a partecipare.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Il c.t. Bertolini: "Difesa top"
none_a
Val di Serchio
none_a
«Come fa a essere italiana?»
none_a
Trofeo di S. Ubaldo di Petanque
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
A cura di Riccardo Maini
ILLUMINAZIONE A MADONNA DELL'ACQUA

16/3/2019 - 17:26

Riccardo 
A:LA VOCE DEL SERCHIO

ILLUMINAZIONE A MADONNA DELL'ACQUA
Riccardo Maini sempre residente a Madonna dell'Acqua 

Anche oggi, tanto per cambiare, ho letto sulla La Nazione il millesimo articolo del sindaco Di Maio che con il fedele assessore ai lavori pubblici Mauro Becuzzi magnifica le sue “esaltanti” opere realizzate sul territorio sangiulianese.
Quando leggo queste dichiarazioni, nonostante non appartenga più ad alcuna forza politica di opposizione, da semplice cittadino termale, il sangue ed il mio malconcio fegato ribolle e si ingrossa.
Il mio stupore, e tanto per cambiare la mia personale indignazione, si manifesta quando leggo il vanto del primo cittadino e del suo assessore in merito alla realizzazione di 5061 corpi illuminanti a led . Da un'eternità a Madonna dell'Acqua in via delle Murella tra i num. civici 54 e 68 vi sono due pali della luce senza plafoniere prive, in poche parole, di lampada e lampadine di illuminazione , due bastoni privi di ogni funzione, in attesa, forse, ma non si sa quando, di essere utilizzati. Forse in alcune zone del comune si cerca di ridurre il consumo energetico?.
E' mai possibile che l'amministrazione comunale che si definisce estremamente attenta ai problemi dei residenti in tutti questi anni non si sia mai accorta dell'inutilizzo di questi due pali della luce ?. Non mi si venga a dire che il territorio è vasto e non è facile gestirlo. Se non si è in grado, basta dirlo e cambiare gestore.
Non credo che l'amministrazione comunale sarebbe andata in fallimento se avesse messo in funzione anche questi due impianti così da rendere più sicura la strada e l'intera frazione.
Caduto in combattimento e mai più rimpiazzato è anche un palo della luce abbattuto alcuni mesi fa all'angolo tra via di Martraverso e via San Iacopo  che l'amministrazione ha forse ritenuto inutile riposizionare, impiegando, proficuamente, certamente, i soldi dell'assicurazione in altro settore. Rimane comunque ad imperitura memoria un cippo al palo caduto nell'espletamento del proprio dovere.
Qualora il ripristino fosse da attribuirsi alla provincia sarebbe dovuto essere impegno primario del sindaco che è anche consigliere provinciale nel sollecitare il proprio collega vecchianese a impegnarsi per l'ubicazione di un nuovo punto luce nel proprio territorio di competenza.
.




+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: