none_o


Il 16 luglio 1969 il lancio dell’Apollo 11, una delle più grandi imprese di esplorazione spaziale mai avvenute. Mezzo secolo tra storie, ricordi e promesse di ritorni

Arpat Toscana
none_a
ASBUC Migliarino
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Leggo sul Fatto Quotidiano, tramite la sezione giornali .....
Da cosa l'ha 'ndovinato il nome Bruno?
Sicuramente non è la segnaletica di una volta l'ho .....
In quanto a segate Ultimo non lo batte nessuno. Chiede .....
"Io lo vedo così"
none_a
"Io lo vedo così" (il mondo)
Una nuova Rubrica per tutti
none_a
Incontrati...per caso
di Valdo Mori
none_a
Dio arriverà all'alba - Alda Merini
none_a
  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Migliarino
none_a
Migliarino, 3 luglio
none_a
Milano e Cortina hanno vinto
none_a
di Fausto Bomber
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
SGT verso le elezioni amministrative
Da Franco Marchetti

18/3/2019 - 17:16

Ieri è stata una giornata importante nel prepararci alle prossime elezioni amministrative al comune di San Giuliano.Si sono riuniti i tavoli delle forze che sosterranno la candidatura di Sergio Di Maio a sindaco per iniziare a stendere il programma per la prossima legislatura. La novità importante è che a questi tavoli ci sia anche la Lista dell'Altra San Giuliano, la quale era alla opposizione nel corso della legislatura. Un risultato politico significativo pensando alle discussioni e critiche fatte 5 anni fa per l'accordo di un programma di legislatura tra PD, Democratici Riformisti e l'allora SEL 
Avevamo visto giusto.


Nel corso di questi 5 anni, pur fra molte difficoltà, abbiamo portato avanti una politica che non penalizzasse le fasce sociali più deboli. in un periodo nel quale c'era e c'è ancora una grande avanzata della destra, non abbiamo preso facili scorciatoie ed abbiamo cercato di fare quello che avevamo detto.


Abbiamo esteso l'esenzione dalle tasse dell'Irpef comunale a oltre 3500 persone in più delle fasce sociali più deboli; abbiamo gestito direttamente l'emergenza abitativa con un risparmio di 90.000 euro in parte reinvestiti nella emergenza stessa, trovando una soluzione ad oltre 35 nuclei familiari che erano sotto sfratto forzoso; abbiamo fatto il nuovo bando per assegnazione alloggi popolari, e se prima c'erano circa 200 persone, oggi sono 90 le famiglie che hanno fatto richiesta di alloggio, senza tanti proclami e divieti, le prime quattro case assegnate sono andate a famiglie italiane; abbiamo aumentato l'intervento sociale; ridotto la spesa improduttiva verso la sds per un milione di euro e pagato i debiti delle precedenti amministrazioni; dal nostro comune sono passati circa 3.000 richiedenti asilo e questo ha portato al comune, direttamente e con investimenti, quasi un milione di euro; è stato recuperato uno stabile che era fermo e con un progetto tra comune, sds privati diverrà una casa per il durante e dopo di noi per persone non auto sufficenti; dopo 10 anni per la prima volta nel Comune si è tornati ad assumere dopo aver rivisto orari regolamenti e organizzazione, un processo non ancora terminato.


Insomma su questo come su altri campi sono state fatte cose importanti, ed in questi 5 anni ci siamo assunti la responsabilità di fare, non ho/abbiamo guardato al facile consenso. Il sottoscritto, insieme all'allora consigliere Cordoni, ma soprattutto a Lucia Scatena, subentrata successivamente, abbbiamo lavorato con abnegazione.
Oggi penso che si possa dire che anche grazie al nostro lavoro, insieme ai DeR e PD, si è potuto cogliere questo risultato politico e riunire di nuovo tutto il centrosinistra.
Ad oggi non si è riusciti a fare una unica lista a sinistra, pur se ci si è provato, ma intanto è importante avere una unica e più forte coalizione per le prossime elezioni e garantire il rinnovamento senza perdere ciò che di buono è stato fatto.

 

Franco Marchetti
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




25/3/2019 - 17:35

AUTORE:
Valerio

E' una vita che non intervengo su questo giornale online, ma dopo avere letto la dichiarazione del Vice-Sindaco Franco Marchetti…"dal nostro comune sono passati circa 3.000 richiedenti asilo e questo ha portato al comune, direttamente e con investimenti, quasi un milione di euro" … non ho saputo trattenermi. Si riferisce al periodo della sua consiliatura a SGT dal 2014 ad oggi. 3000 immigrati clandestini, quindi finti profughi fino all' eventuale status, che hanno invaso il nostro comune. Come dice il nostro Ministro dell' Interno, meno partenze, meno sbarchi e soprattutto meno morti nel Mediterraneo. Come fa a gioire il Marchetti vantandosi che questi 3000 immigrati hanno portato finanziamenti sul territorio, quando i numeri parlano chiaro, circa il 2% di coloro che si avventurano in mare sotto il richiamo criminale delle ONG, annegano nelle acque del Mediterraneo e sono soprattutto donne, bambini e deboli ? Il Marchetti con assoluto cinismo sprizza felicità, quando consapevole che per quei 3000 arrivati a SGT, 60 sono morti nelle acque davanti alla Libia. Ma la statistica ci da altri numeri, di cui il Marchetti si dovrebbe vergognare, solamente 1000 di quei 3000, in un modo od in un altro hanno la possibilità di essere regolarizzati ( e non tutti con lo stato di rifugiato che è invece solo una minima parte ), gli altri 2000 si disperdono sul territorio facendo perdere le loro tracce, andando ad ingrassare il mondo della criminalità, degli stupri, dei furti, dello spaccio e quant' altro. 2000 persone che riguardano solo SGT, che si sono disperse insieme a quelle altre migliaia che sono transitate da Pisa e dagli altri comuni limitrofi, invadendo i nostri comuni e restando ai margini della clandestinità, con tutte le conseguenze che tutti noi conosciamo, riguardo allo stato di degrado, di ordine pubblico, di criminalità, di cui è vittima sotto assedio soprattutto la città di Pisa. Scelte scellerate, dei governi centrali, fondate solo sul business della finta accoglienza, che la cronaca giudiziaria ha poi smascherato e la complicità di Sindaci senza scrupoli, che alla faccia dei 2 morti ogni cento partenze organizzate dalle ONG, si prestano al giro d' affari più colossale della storia, che supera alla grande quello della droga.

valeriociacchini@gmail.com