none_o


Guardati allo specchio! Il volto che vedi riflesso è il risultato di milioni di anni di evoluzione e riflette le caratteristiche più distintive, che utilizziamo per identificarci e riconoscerci.  E' il risultato che si è plasmato secondo i nostri bisogni, legati al mangiare, al respirare, alla vista, alla comunicazione.  Ma come si è evoluto nei millenni il volto che abbiamo, per arrivare a mostrarsi com' è oggi?

ARPAT Toscana
none_a
Conad City e Pubblica Assistenza di Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Migliarino
none_a
Per chi non lo sapesse, da martedi il comune comincerà .....
Francesco T è Primo? ed Ultimo sono io!
Si perchè .....
Caro lettore, ho fatto anc'io quello che mi consiglia, .....
Caro Francesco T, lettore e scrittore del Forumm VdS. .....
Vecchiano, 26 aprile
none_a
Pisa, 28 aprile
none_a
Pontasserchio
none_a
FIAB-Pisa
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Per una Pasquetta partigiana
none_a
San Giuliano Terme
none_a
di Fabrizio Manfredi
none_a
CAMPIONI D’ITALIA!!! #W8NDERFUL!!!
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Sogno San Giuliano:
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
. . . . . . . . . . . . . . un fatto accaduto quando andavo ancora alle elementari e che ricordo ancora molto bene. . . . . . Ebbene nell'ultimo banco .....
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Parco Regionale MSRM
none_a
Festival MusikArte
Splendida esibizione di un duo tra i migliori al mondo nella bomboniera di Villa Rita

7/4/2019 - 15:41

 
Di fronte al consueto folto e appassionato pubblico del Festival si è tenuto il terzo concerto di una rassegna che sta dimostrando sempre più di poter crescere in un contesto unico.

Merito di chi sapientemente sa offrire esperienze ed emozioni che uniscono le qualità musicali di esecutori straordinari alla storia, alle bellezze e alle eccellenze del territorio, curate da una efficace comunicazione, da Fanny Mendelssohn, a Dimore Storiche, alla Voce del Serchio, a RossiStewart. 

Non ha fatto eccezione l'evento di Villa Rita ad Uliveto Terme.

Ad apertura della serata Valentina Bertini Assessore alle politiche sociali e pari opportunità ha portato i saluti del Comune di Vicopisano, mentre Rita Cilotti, proprietaria della Villa, ha descritto alcune delle particolarità del bellissimo ambiente.

Poi l'attenzione è stata tutta per la musica, con la pianista Teresa Kaban  che ha dimostrato da subito la sua predilezione per Chopin.

Particolarmente sentita e stata l'esecuzione della Fantasia Improvviso op.66 e della Polacca op.53 dove la pianista ha dato sfoggio del suo raffinato gusto musicale facendo emergere ogni singola nota senza mai tralasciare il filo conduttore.


Veramente interessante l' esecuzione dei  brani di Dobrzynski e Wieniawski magistralmente  eseguiti in duo con il flautista Henryk Blazej artista quest'ultimo che ha dimostrato  una cura del suono e del fraseggio supportata da una forte personalità musicale.

Grandi applausi e richiestissimi i bis, completati a tarda sera, per i pochi rimasti, da una scatenata mini esibizione pianistica a quattro mani.

Non è stata da meno la degustazione che ha chiuso la serata, con due grandi interpreti delle produzioni del territorio, Tiziana Sani della Fattoria Uccelliera di Lorenzana, che ha proposto il ventaglio completo della sua produzione vinicola, con la quale sta conquistando molti mercati esteri, e Stefano Busti, punto di riferimento per una straordinaria offerta di formaggi di qualità, in grado di esaltare le caratteristiche locali.


Una nota speciale ha aumentato la soddisfazione degli organizzatori.

Si è parlato spesso di come il Festival abbia ormai superato i confini regionali, ma per la prima volta ci sono stati spettatori dall'estero.

Due ragazzi di Zurigo, venuti a conoscenza dei concerti, hanno voluto essere presenti, assicurando per l'anno prossimo di tornare a Pisa in questo periodo per ripetere l'esperienza. Che è unica, si sa!

Prossimo appuntamento il 13 aprile al Palazzo dei Dodici.

Purtroppo, come già riportato in diverse occasioni, questo concerto molto particolare ha i posti totalmente esauriti. 


  


  

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: