none_o

Riprendiamo con piacere la ricerca di storie e leggende del nostro territorio. Dopo Villa Alta e Ripafratta, approfondiamo questa volta i misteri dei fantasmi della Villa di Corliano.Sono numerose le ipotesi sui fenomeni paranormali che si manifesterebbero a Corliano; la  leggenda più conosciuta è quella del fantasma di Teresa Scolastica della Seta Gaetani Bocca che, secondo tradizione, si manifesterebbe solo nelle notti di luna piena...

Arpat Toscana
none_a
Alma Pisarum choir
none_a
Convocazione Assemblea ordinaria Soci
none_a
ARCI Migliarino-Sabato 18
none_a
Quando si mostra un simbolo, sia religioso che laico, .....
mostrare un rosario che la falce e il martello
Vorrei sottoporre all'attenzione dei lettori di questo .....
Ma perché un fate una bacheca e ci schiodate dentro .....
Uno sguardo dal Serchio
none_a
POSTE ITALIANE: a poste vita il PREMIO GOVERNANCE
di capital finance
none_a
A cura di Maini Riccardo
none_a
Libri ed altro
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Convocazione Assemblea Soci

    Ilo Circolo comunica che l' Assemblea ordinaria viene indetta in prima convocazione il 6 giugno ore 21,30, in seconda convocazioneil giorno 7 giugno alle ore 21,00 presso il Circolo Arci, via Mazzini 35.

    1) Relazione del Presidente

    2) Rendiconto annuale 2018

    Tutti i Soci sono invitati a partecipare.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
Per una grande unità antifascista in Italia e in Europa

Mai come oggi dal dopoguerra si presenta in Italia e in Europa un così agguerrito e composito .....
di Renzo Moschini
none_a
Dal 24 al 26 maggio
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Marina di Vecchiano
Iniziate le primissime operazioni di pulizia a cura dell'Ufficio Tecnico Comunale

20/4/2019 - 11:34

Marina di Vecchiano: iniziate le primissime operazioni di pulizia a cura dell'Ufficio Tecnico Comunale in vista del lungo ponte di feste primaverili
 
Vecchiano – Alla vigilia del lunghissimo ponte di primavera che collegherà le vacanze di Pasqua con le feste del 25 aprile e del 1 maggio, il Comune di Vecchiano è già all'opera per un pre-allestimento sul bellissimo e incontaminato litorale di Marina di Vecchiano, riserva naturale di ineguagliabile bellezza.

“In questi giorni il nostro Ufficio Tecnico Comunale ha iniziato gli interventi di pulizia, dopo la stagione invernale che tipicamente ammassa e spiaggia sul nostro litorale rifiuti di vario tipo, tra cui moltissima plastica e legno”, spiega il Sindaco Massimiliano Angori. “Come l'anno scorso, anche quest'anno, grazie ad un accordo della nostra Amministrazione Comunale con i militari che nel periodo invernale hanno in concessione l'utilizzo di parte del litorale per le loro esercitazioni, siamo riusciti ad iniziare in anticipo le operazioni di pulizia.

Ricordiamo che si tratta comunque di un pre-allestimento finalizzato a rendere la spiaggia fruibile per chi voglia trascorrervi qualche ora durante le prossime giornate festive, e che gli interventi di pulizia continueranno adesso, senza sosta, per consentire di rendere perfettamente accogliente per turisti e cittadini l'arenile con l'inizio ufficiale della prossima stagione estiva”, aggiunge il primo cittadino.

“Nei giorni scorsi sono stati intanto collocati 21 bidoni per la raccolta dei rifiuti indifferenziati lungo i camminamenti di Marina di Vecchiano. Sono stati rimossi dall'Ufficio Tecnico rifiuti abbandonati in zona e nei prossimi giorni si eseguirà un intervento per rimuovere una barca spiaggiata sull'arenile”, spiega l'Assessora all'Ambiente Mina Canarini.

“Invitiamo anche coloro che vorranno utilizzare la nostra bellissima spiaggia per un primo assaggio di mare primaverile, ad aiutarci a rispettare l'equilibrio della riserva naturale di Marina di Vecchiano.

La nostra spiaggia libera è infatti un bene comune, di tutti, di cui tutti dobbiamo avere rispetto, utilizzando poche semplici accortezze, come quella di non abbandonare rifiuti e non gettare mozziconi, perchè ogni piccolo gesto può fare la differenza e può aiutarci a rendere sempre migliore la nostra Marina di Vecchiano in vista della prossima ormai imminente stagione estiva”, conclude l'Assessora Canarini.
 


Fonte: -- Dott.ssa Sara Rossi Segreteria del Sindaco e Ufficio Comunicazione
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




22/4/2019 - 10:18

AUTORE:
Cittadino del Parco

...si sente dire: i disordini sono cominciati subito dopo l'arrivo delle forze dell'ordine.
Ecco, se "in un posto qualsiasi" vuoi vederci pulito, non metterci un bidone per la raccolta indifferenziata dei rifiuti e...li a Case di Marina o sulla Via del Balipedio dove "penseresti" che venendo dal mare uno/una possa differenziare li i propri avanzi: giornali da se, plastica da se, avanzi del pasto pure, così come la seggiolina ikeiana rotta e che è stata portata -casa-mare e non mare-casa appena si rompe, ma va buttata nell'unico bidone? con le bottiglie di vetro mezze rotte e così l'operatore ecologico "rischia" di dar lavoro al pronto soccorso. Oppure una lunga teoria di bidoncini per la differenziata?
Poi siccome l'occasione fa l'uomo ladro ed in questo caso più di una volta si son visti televisori ed altra attrezzatura elettrica gettata il piede del bidone traboccante e...non veniva dal mare il tostapane elettrico, ma forse da San Martino Ulmiano-Limiti-Migliarino paese ma da quella pochissima (menomale) gente cialtrona che si rifiuta di andare ai centri di raccolta per inerti aperti ad orario ed invece quei "bidoncioni" son sempre aperti anche alle 2 di motte e nei festivi.

La rotonda sul mare dedicata a Silvano Ambrogi è un esempio superato architettonicamente; li si era previsto, prima della differenziazione dei nostri rifiuti ben 18 (diciotto) buche per i rifiuti quindi: si va al bar adiacente, si prende un gelato, lo si va a mangiare sulla rotonda e "comodamente" si mette l'avanzo li a fianco nel cestino, dove prima uno/una venendo dal mare ha depositato bucce e semi di popone e cocomero attirando così vespe, api e calabroni pronti a pungere l'intruso; eppoi l'operatore ecologico sarà sempre li pronto a svuotare dopo la visita di due/tre pulman di ragazzini che riempiono i cestini? oppure rispetterà il turno settimanale di svuotamento?
Eh si ma, ma se uno vien dalla Germania, non potrà mica portarsi a casa le bucce di popone! Infatti è notorio che gli Olandesi ospiti a Case Pratavecchie, portino prima a casa loro i rifiuti giornalieri, poi ritornano sul buio a dormire da noi.

1° esempio virtuoso: mezzo litro di acqua fresca e frizzante messa in borraccia da casa ci costa 2 centesimi e mezzo di euro - un euro = 100 centesimi: mezzo litro acqua comprata fuori casa euro n°1 = 20 litri presa al fontanello comunale: ergo risparmio n° 40 bottigliette di plastica che nessuno si sogna di portarle a casa se comprate sul mare, per riempirle nuovamente e...poi "sailamenta" ma intanto ha speso 39 euro in più per la stessa quantità d'acqua.

2° esempio virtuoso: da quando il Comune di Vecchiano ha tolto quelli assurdi tubi di cemento che raccoglievano i rifiuti dei bagnanti dall'Oasi 2 fino oltre La Bufalina, ora non c'è verso di trovare una bottiglietta vuota da riempire d'arselle per regalarle ad un amico li sulla spiaggia libera. Non essendoci più i bidoni, i bagnanti riportano a casa i vuoti per non ritrovarli li sul loro territorio in eterno.

Ergo vogliamo veder pulito!?
Come portiamo con noi il pieno, riportiamo a casa il vuoto (che è molto più leggero) e DIFFERENZIAMOLO- Greta o non Greta!

22/4/2019 - 8:50

AUTORE:
Spes

Chi crede in Greta e la vuole imitare con comportamenti ecologicamente e civilmente corretti sa che i bidoni si devono usare, non sono messi lì come arredo!
Raccomando però anche al personale addetto di svuotare regolarmente i bidoni, anche perché il vento o gli animali possono combinare disastri...se fruitori gestori e operatori del settore lavorano in sintonia...sarà un'estate ricca di armonia!