none_o

 

La ricostruzione e il racconto con tanti ricordi, la rivolta dell'acqua questa volta non portatrice di vita ma di morte. Il pianto di una Nazione e..."al posto del campanile una scala a chiocciola", quella di Giovanni Michelucci.
 

Officine di Comunità
none_a
PUBBLICA ASSISTENZA S.R. PISA
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Continui pure su questa strada, speriamo che la porti .....
Macron insegna! in Francia ha battuto la destra e quando .....
Penso che se il Partito Democratico non uscirà dalla .....
Non cià (senza la "h") capito niente vero? e come .....
Cosa fare per evitare i fastidi causati dall'acaro autunnale
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
"Io lo vedo così"
none_a
Libri ed altro.
none_a
  • AD ACCOGLIERE GLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI CALCI MOLTI SPAZI, AULE E GIARDINI RINNOVATI

      Suona la campanella

    Mancano tre giorni all’inizio della scuola e lunedì prossimo la campanella suonerà per i tanti alunni calcesani che potranno contare su aule, spazi comuni e giardini rinnovati e più sicuri...


Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Vendo FB FB johnson 5CV buone condizioni, bicilindrico, 2 tempi, gambo corto, elica 3 pale, anni 90, marcia avanti e indietro, serbatoio esterno .....
none_o
Resurrezione

21/4/2019 - 8:10

 
Fior degli incroci,

rincorrono le gambe i desideri

che delle gambe sono più veloci

e meno svelti sono dei pensieri!

 
Qualcuno o qualcuna sobbalzerà leggendo questo sonetto.

 
Sì, mi sono fatto un regalo “pasquale” da dividere con Voi, un uovo esageratamente grande con una sorpresa che resterà nella storia della Voce. Ho catalogato e contato gli stornelli, gli haiku e le libere esternazioni di  pensieri messi in rima che dall’inizio dell’anno (cominciati però ad ottobre 2018) hanno accompagnato le uscite della “foto del giorno” e che hanno raggiunto ad oggi, quattro mesi scarsi, la bellezza di quattrocentoventicinque stornelli, cinquantotto haiku e trentuno scritti liberi.
 
Ma chi è che deve sobbalzare?
 
La lettrice che domenica scorsa ha segnato il traguardo dei 400! 

Zaira, non hai vinto nessun premio, tangibile per lo meno, ma ci hai regalato uno degli stornelli più belli finora usciti e che ripropongo oggi per ringraziarti.

Però, per non perdere il ritmo, ecco anche  il mio di oggi, una preghierella!

 
Buona Pasqua di resurrezione a tutti i lettori.

Fior di santità pagana,

non vogliam certo in Bocca una balena,
sarebbe cosa assurda ed anche strana,
ma ridacci almen la nostra rena!
 
p.s dimenticavo: alla fine dell’anno eran “quattrocento”!

Stiamo  crescendo!

 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




21/4/2019 - 9:10

AUTORE:
Zeno

Luce soffusa del mattino
esplode in tutta la potenza,
s'è ridestato il sole
che ricomincia il cammino:
mirabile coincidenza!
E' il giorno della festa
risorge il Signore
dopo l'agonia,
mi pulsa cuore e testa
di pensieri in litania.
Me ne starò in famiglia
con l'affetto dei miei cari
una dolce meraviglia:
stanno zitti i cellulari!

21/4/2019 - 8:50

AUTORE:
Zoe

Fior di domani,
dolce ricordo il din don dan della campana
che risuonava a distesa per i fedeli più lontani
il rito della Resurrezione dura un'intera settimana!

Fior dei burroni,
chissà se si mangiano ancora le uova benedette
prima si faceva la gara con le decorazioni
poi si proseguiva con le tradizionali ricette!

Fiori del prato,
anatroccoli coniglietti agnelli e pulcini
sono i protagonisti dei maghi del cioccolato
che inteneriscono lo sguardo di nonni e bambini!

Fior di patata,
tante forse troppe sono state le spese
per imbandire un bella tavola apparecchiata
ma è l'uovo l'indiscusso re delle sorprese!

Fior delle dimore,
erano giorni convulsi di preparativi e torte
quelli antecedenti alla Pasqua del Signore
le mamme cucinavano a iosa per averci le scorte!

Fior dei tornanti,
adesso che le donne vanno in fretta e furia
si prenota il pranzo della festa al ristorante
dove anche a Pasqua ti propinano l'anguria!