none_o

 

 

Una chiacchierata con Gabriele Santoni. Martedì 29 settembre, alle ore 17, l’Associazione dà appuntamento all’ex asilo di Molina di Quosa, per discutere di nuove povertà, con interventi di Maurizio Iacono, Armando Zappolini, Emanuele Morelli e Francesco Corucci, coordina Francesco Bondielli.

Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
AVVISO
none_a
. ". . . e io che credevo che Marcella fosse autonoma, .....
TRIPLICATA , la remunerazione di Tridico, sia i 5stelle .....
. . . ni vien la tosse.
Caro Civico, ammesso che .....
ma non sai dove andare.
L'autonomia? Ma di che parli? .....
Villa di Corliano, 4-10 ottobre
none_a
Corso di Scrittura Creativa
none_a
Pisa, 3 ottobre
none_a
Villa di Corliano, 4 ottobre
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Molina di Quosa, 29 settembre
none_a
Molina di Quosa, 25 settembre
none_a
Marina di Pisa
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
San Giuliano Terme
Confesercenti: Pronti a partecipare al comitato per il recupero e la valorizzazione della Rocca di Ripafratta

8/5/2019 - 15:52


"Pronti a partecipare attivamente al comitato per il recupero e la valorizzazione della Rocca di Ripafratta.

Abbiamo già inviato la richiesta ufficiale”.

 

L’annuncio arriva da parte di Laura Grassi presidente area Monti Pisani di Confesercenti Toscana Nord.

Confesercenti che in questi anni è sempre stata al fianco del comitato “Salviamo la Rocca”.

 

“Con la firma del protocollo tra Comune, Università e Comitato – aggiunge Grassi – si sono finalmente aperte le porte del percorso che porterà al recupero dell’antico fortilizio.

Questo segue l’altro passaggio fondamentale e cioè il passaggio della proprietà in mani pubbliche grazie all’impegno personale del sindaco Di Maio.

Mai come in questo momento ci sono le basi per restituire al territorio un gioiello di valore artistico, architettonico e storico”.

 

La presidente dell’area Monti Pisani ripercorre le collaborazioni di Confesercenti Toscana Nord con il comitato.

 

“Siamo stati protagonisti insieme ai volontari del comitato nella raccolta delle firme per la campagna del Fai, così come nell’iniziativa di “Orizzonti del Tirreno” dedicata proprio alla Rocca.

E ancora abbiamo collaborato al concorso di idee per la riqualificazione. Tutti atti concreti per dimostrare quanto il progetto di recupero sia caro agli imprenditori   che   rappresentiamo”.  

 

Laura   Grassi   spiega   quale   può   essere   il   ruolo dell’associazione all’interno del comitato.

 

“La riqualificazione della Rocca avrà un senso se inserita in un percorso di promozione turistica legato a San Giuliano ma non solo.

Noi vorremmo portare la nostra esperienza per predisporre pacchetti mirati con le strutture ricettive  ma anche le attività commerciali del territorio.

Nei giorni scorsi abbiamo organizzato un convegno nazionale sul turismo slow – conclude la presidente – come anteprima della Borsa del Turismo delle Cento città d’arte e dei Borghi.

Sarebbe bello nel 2020 presentarsi a questo evento con una bozza di programma di visite della Rocca, magari rispolverando anche il treno a vapore che da Pisa portava a Lucca”.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: