none_o

Con l’introduzione dei mini bond, comincia a chiarirsi la strategia economica della lega per il futuro del paese.
L’Idea è quella di liquidare i crediti di imposta con titoli di credito, senza scadenza e interessi, invece che in valuta reale, cioè appioppare ai creditori, carta straccia, al posto del dovuto, in pratica trasferendo il debito dallo stato ai privati...

Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Le ragazze della squadra azzurra, ai mondiali in Francia, .....
Nel disegno dell'architetto Donati commissionato dalla .....
Sulla pista ciclabile aggiungo che finisce nel nulla, .....
Pisa, 21 giugno
none_a
San Giuliano Terme, 30 giugno
none_a
Pisa, 19 giugno
none_a
Tirrenia, 17 giugno
none_a
Prossima gita in bici della Fiab
none_a
Pontasserchio
none_a
Libero Culto
none_a
ARCI Migliarino- 15 giugno
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Convocazione Assemblea Soci

    Ilo Circolo comunica che l' Assemblea ordinaria viene indetta in prima convocazione il 6 giugno ore 21,30, in seconda convocazioneil giorno 7 giugno alle ore 21,00 presso il Circolo Arci, via Mazzini 35.

    1) Relazione del Presidente

    2) Rendiconto annuale 2018

    Tutti i Soci sono invitati a partecipare.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Il c.t. Bertolini: "Difesa top"
none_a
Val di Serchio
none_a
«Come fa a essere italiana?»
none_a
Trofeo di S. Ubaldo di Petanque
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
none_o
Intervento di Giò:
Sgravi fiscali di carta, con mini bond....

8/6/2019 - 13:01

Sgravi fiscali di carta, con mini bond.... 

Con l’introduzione dei mini bond, comincia a chiarirsi la strategia economica della lega per il futuro del paese.

L’Idea è quella di liquidare i crediti di imposta con titoli di credito, senza scadenza e interessi, invece che in valuta reale, cioè appioppare ai creditori, carta straccia, al posto del dovuto, in pratica trasferendo il debito dallo stato ai privati.

Con evidenti vantaggi per il bilancio dello stato, che godrebbe di grande sollievo, rifilando patacche ai fruitori del credito, obbligandoli con il gioco delle tre carte, ad accettare cambiali che lo stato non onorerà mai, subendo una vera e propria sola di stato, con un presunto risarcimento che tale non è.

La riduzione delle tasse promessa dal governo, compresa la flat tax, sarebbe possibile solo finanziandola in questo modo, visto che i mini bond, secondo le intenzioni non dichiarate dovrebbero diventare comunemente usati in transazioni private e assumere lo status della valuta parallela.

Con altri rischi gravissimi. 

Lo stato, pagherebbe i debiti distribuendo perline colorate come facevano gli esploratori europei sbarcando in terre appena scoperte, approfittandosi dell’ingenuità dei selvaggi, e la truffa sarebbe ulteriormente aggravata dal mancato pagamento di interessi e dalla dubbia solvibilità dei titoli, perché sul mercato nessuno, a parte chi obbligato, li preferirebbe agli euro.

Per il paese sarebbe un disastro perché all’estero nessuno sarebbe disposto a concedergli piu alcuna fiducia, visto la disinvoltura nel fregare i suoi stessi cittadini, trasferendo surrettiziamente i suoi debiti agli ignari compatrioti.

Aria fritta al posto dei soldi così come leggerezza ed incoscienza nelle responsabilità di stato

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




9/6/2019 - 13:01

AUTORE:
Bruno della Baldinacca

Mi pà contadino sosteneva: la merda più la giri, più puzza e li aveva un senso per le coltivazioni alboree.
Ma per le coltivazioni di scemenze credo che Borghi "habbia" con la "h" avuto il ben servito dal capo di Confindustria, dal capo del ministero Italiano dell'economia pro tempore sig. Tria, da Draghi, da Giuseppino del Tabucchi e anche dalla Zoppa di Montinero.

...durela...!

9/6/2019 - 11:44

AUTORE:
asapello

andatevi un pò a leggere chi erano i comuni e le regioni che compravano derivati, quelli sì carta straccia a carico degli italiani... e guardate anche chi glieli vendeva....sarebbe bene faceste un pò di autocritica invece di offendere chi vuol rimediare ai disastri che avete combinato

8/6/2019 - 21:45

AUTORE:
GIO'

IL tentativo "talentuoso", come direbbe qualcuno, o anche di finanza creativa come direbbero altri. è una vera truffa con raggiro, degno di cialtroni per sbolognare quelli che sono a tutti gli effetti, altri debiti dello stato, a soggetti nazionali, per diminuire l'esposizione internazionale.

gli imprenditori in difficoltà vanno pagati in valuta sonante e in tempi rapidi, non presi in giro con carta igienica.

il disegno del governo è truffaldino, perché se avesse veramente intenzione di pagare onorando i suoi debiti, non monterebbe questo ambaradan...

tutto ciò è funzionale a mantenere in circolazione il più a lungo possibile i mini bond, che finche scambiati tra privati non vengono portati all'incasso delle esauste finanze dello stato.

non so se ricordate alcuni decenni fa, quando vennero emessi i mini assegni, in tagli minimi per supplire alla mancanza cronica di spiccioli.

le banche si affrettarono ad emetterli e guadagnarono uno stonfo perché quasi nessuno li portava a convertire nell'istituto di emissione, visto che erano spiccioli e che si deterioravano facilmente passando di mano in mano.... diventando rapidamente profitti netti.

anche i mini bond avranno piccoli tagli, sotto i cento euro e somiglieranno a banconote, e scommetto che saranno sciupati facilmente con l'uso....

che male c'è?... nessuno se fosse uno scherzo!.... purtroppo sono intenzioni GRAVI, ma non SERIE!... per turlupinare il prossimo, e se ne accorgerà chi tentera' di cambiarli, quando riceverà solo una frazione del loro (DIS)valore nominale....

8/6/2019 - 21:03

AUTORE:
Alberto

Una volta avevo un amico (lo e' ancora) che faceva l'amministratore di un' azienda. Quando una banca gli telefonava per chiedergli di "rientrare" lui correva con un assegno (scoperto) di un'altra banca per "coprire".......poi qualche giorno dopo ripeteva l'operazione ma al contrario.
Ah dimenticavo, alla fine l'azienda è fallita........

8/6/2019 - 20:49

AUTORE:
Quiescente

Se mi dovessero pagare la pensione con carta straccia, la prima cosa che faccio ritorno a fare uno o due dei tre lavori che facevo e sapevo fare egregiamente prima della quiescenza e...che male c'è?
...se poi la disoccupazione giovanile triplica!

8/6/2019 - 20:33

AUTORE:
asapello

l'idea è comunque interessante ed il presupposto è la voglia di sanare la situazione in cui versano tante aziende cioè...pur essendo creditrici nei confronti della pubblica amministrazione...impossibilitate a pagare iva e oneri previdenziali proprio perchè le pubbliche amministrazioni tardano a pagare ....più volte abbiamo visto in tv imprenditori costretti al fallimento benchè creditori di ingenti somme dalle pubbliche amministrazioni...ecco insomma questi minibot altro non sarebbero che una partita di giro che permetterebbe la sopravvivenza di tante imprese sane ma rese malsane dal cattivo funzionamento di certi comuni..ecco se invece di stracciarsi le vesti la sinistra per questo provvedimento talentuoso sarebbe bene facesse autocritica per aver creato questa situazione debitoria in tanti comuni e regioni che ha amministrato.