none_o


Il 16 luglio 1969 il lancio dell’Apollo 11, una delle più grandi imprese di esplorazione spaziale mai avvenute. Mezzo secolo tra storie, ricordi e promesse di ritorni

Arpat Toscana
none_a
ASBUC Migliarino
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Leggo sul Fatto Quotidiano, tramite la sezione giornali .....
Da cosa l'ha 'ndovinato il nome Bruno?
Sicuramente non è la segnaletica di una volta l'ho .....
In quanto a segate Ultimo non lo batte nessuno. Chiede .....
"Io lo vedo così"
none_a
"Io lo vedo così" (il mondo)
Una nuova Rubrica per tutti
none_a
Incontrati...per caso
di Valdo Mori
none_a
Dio arriverà all'alba - Alda Merini
none_a
  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Migliarino
none_a
Migliarino, 3 luglio
none_a
Milano e Cortina hanno vinto
none_a
di Fausto Bomber
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
San Giuliano Terme
Il Sindaco Sergio Di Maio presenta la nuova Giunta

14/6/2019 - 15:16


Quattro donne e tre uomini nella squadra del sindaco per il suo secondo mandato

Sono sette gli assessori che andranno a comporre la nuova Giunta comunale di San Giuliano Terme.

Venerdì 14 giugno, al Teatro Rossini di Pontasserchio, è stata ufficialmente presentata alla cittadinanza la squadra di governo che la coalizione e il sindaco Sergio Di Maio hanno scelto per i prossimi cinque anni.

Ecco i nomi e le rispettive deleghe. 


Lucia Scatena, 50 anni, è la nuova vicesindaca di San Giuliano Terme.
Di professione impiegata, ha iniziato la propria esperienza politica diventando consigliera comunale nel corso della precedente legislatura per Sinistra Ecologia Libertà.

Ha fatto parte delle commissioni verifica e controllo e bilancio, oltre che del consiglio delle pari opportunità. Ha aderito nel 2019 alla lista Sinistra Unita per un’altra San Giuliano risultando eletta al primo posto.
Le altre deleghe: politiche per lo sviluppo economico, turismo e rapporti con le città gemellate, promozione della cultura, politiche per la pace e memoria storica, legalità e Agrifiera.

Roberta Paolicchi, 41 anni, commerciante.
Da dieci anni in Consiglio comunale, durante la prima legislatura ha ricoperto il ruolo di segretaria del gruppo consiliare del Partito Democratico, nell’ultima quello di capogruppo.
Durante questi ultimi cinque anni è stata, inoltre, membro della commissione comunale che si occupa di bilancio, della commissione statuto e regolamento e della commissione verifica e controllo.

Ha fatto parte del consiglio delle pari opportunità. È nell’assemblea regionale e comunale del Partito Democratico.
Ecco le sue deleghe: gestione impiantistica sportiva e promozione dello sport, promozione e gestione delle politiche giovanili, politiche per la tutela degli animali, rapporti con le associazioni di volontariato.

Lara Ceccarelli, 43 anni, lavora da libera professionista per l’Aoup nell’unità operativa di Medicina del lavoro.
È stata consigliera comunale nella precedente legislatura e coordinatrice delle donne del Partito Democratico.

È attualmente responsabile organizzazione dell’unione comunale del Partito Democratico.
Si occuperà delle seguenti deleghe: politiche per l’istruzione e rapporti con l’Università, edilizia scolastica, pari opportunità, politiche per la solidarietà, cooperazione e integrazione.

Daniela Vanni, 47 anni, è ingegnere chimico e consulente ambientale. Unico assessore uscente assieme al collega Carlo Guelfi, anche se è subentrata a marzo del 2016, proseguirà il lavoro sulle politiche per l’ambiente, l’agricoltura, la biodiversità, la difesa del suolo e la partecipazione.

Gabriele Meucci, 37 anni, vive a Pisa dove si è laureato, svolge la professione di avvocato con studio legale a Pontedera. 

Alla prima esperienza politica, rappresenterà in Giunta la lista civica San Giuliano Terme Futura.
Le sue deleghe: politiche per la semplificazione amministrativa, attuazione del programma, organizzazione struttura comunale, promozione e ricerca dei fondi europei, informatizzazione e personale.

Carlo Guelfi, 47 anni, commercialista e revisore legale dei conti con esperienza nel bilancio degli enti pubblici, continuerà a occuparsi, appunto, di bilancio, economato e politiche fiscali.

Gestirà anche i rapporti con le società partecipate. È l’unico assessore uscente tra quelli scelti nel 2014 all’insediamento della prima Giunta di Sergio Di Maio.

Francesco Corucci, 36 anni, nato a Pisa, è cresciuto a San Giuliano Terme nelle frazioni di Mezzana e Colignola.
Amministratore d'azienda, è laureato in Economia Aziendale con specializzazione in Sviluppo e Gestione Sostenibile del Territorio all’Università di Pisa.

Inizia la propria storia politica all’università con Sinistra Per…, poi nell’associazionismo con Pisa Folk e la rete Arci. Dopo aver sostenuto le esperienze dell’Altra Europa con Tsipras e Sì – Toscana a sinistra, si è candidato con Sinistra Unita per un’altra San Giuliano.
Si occuperà di politiche abitative, politiche per mobilità e trasporti, gestione lavori pubblici e patrimonio comunale. 


Il Sindaco terrà per sé le seguenti deleghe: rapporti con i cittadini, coordinamento politiche di area, gestione polizia municipale e sicurezza, politiche urbanistiche ed edilizia privata, protezione civile, diritto alla salute e rapporti con la Società della Salute. 


Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme: “Abbiamo individuato un gruppo di persone che riteniamo competenti e intenzionate a lavorare collegialmente, in grado di rappresentare le varie sensibilità di cui si compone la nostra coalizione.

Cinque assessori su sette sono alla prima esperienza amministrativa: con noi il rinnovamento va di pari passo con la competenza.

L'eccezionalità di questa giunta possiamo individuarla sulle politiche sociali: abbiamo ritenuto che, essendo un tema complesso, sarà ancora più al centro del programma e sarà oggetto dell'impegno di più assessorati, tra cui il sindaco.

Dopo aver messo in sicurezza il bilancio, i prossimi cinque anni saranno dedicati agli investimenti, senza ovviamente perdere di vista la manutenzione ordinaria del territorio, una manutenzione di ogni tipo e livello.

Grazie, poi, al contributo di tutte le forze della coalizione che mi ha sostenuto, e sottolineo tutte, anche quelle che non sono riuscite a entrare in consiglio, abbiamo un programma nuovo improntato al futuro, così come tutti insieme saremo chiamati ad attuarlo per migliorare sempre più la vita dei sangiulianesi”. 


(Nella prima foto, da sinistra: Lara Ceccarelli, Francesco Corucci, Roberta Paolicchi, Sergio Di Maio, Lucia Scatena, Gabriele Meucci, Carlo Guelfi. Manca l'assessora Daniela Vanni)

    
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




15/6/2019 - 11:56

AUTORE:
Venanzio fonte

Carissimo Sergio,
finalmente una giunta di persone che vivono San Giuliano…. e questa è già una buona partenza da cui prendo spunto per augurare a te agli assessori e a tutto il consiglio comunale un cammino proficuo e concreto nella realizzazione di quelli che tu definisci e io condivido, i temi importanti del nostro comune:
-tema sociale, diritto all’abitare, ai beni comuni, alla scuola, all’ambiente.
Ma per uno che come me è stato presidente del Centro commerciale naturale di San Giuliano terme per otto lunghi anni ( dalla sua fondazione fino a pochi anni fa ) e presidente della pro loco, su tua chiamata, per ben due anni, fino al 31 dicembre 2018, momento delle mie dimissioni, non poteva sfuggirmi il fatto che di commercio e turismo non hai parlato!!!!
Ecco la ragione del mio ma…….
Sicuramente avrai pensato anche a questi due temi, dei quali spesso abbiamo parlato, ma il non vederli segnalati fra i temi importanti della tua dichiarazione d’Insediamento, non nego mi abbia lasciato più che perplesso direi dispiaciuto.
Tale perplessità l’ho poi riscontrata anche nel leggere le varie deleghe affidate ai vari assessori, che non mi trovano in linea, per esempio, sul fatto di avere affidato il “turismo” a un assessore e il “contatto con le associazioni” ad un altro assessore.
Tu sai benissimo che le associazioni di volontariato, in particolare, se coinvolte, sono le colonne portanti di qualsivoglia iniziativa sociale tesa a propagandare il nostro comune, sia nel suo interno ( decisamente vasto) sia al di fuori .
Ragion per cui : il turismo, il contatto con le associazioni, il commercio, il contatto con le città gemellate, il teatro Rossini, l’agrifiera, il rapporto con le due associazioni di categoria, confesercenti e confcommercio, la pro loco, il centro commerciale naturale, io li avrei visti bene, assegnati ad un unico assessore, che avrebbe così potuto effettivamente dirigere e coordinare tutto il movimento che intorno a queste singole organizzazioni si viene a sviluppare.
Certo…. dire le cose è più facile che metterle in atto…..mi dirai, ma, considerando la nostra amicizia e i nostri discorsi di sempre su questi argomenti, penso tu voglia cogliere nei miei pensieri, messi per scritto, il giusto valore.
Quanto detto, infatti, non vuole certo essere un consiglio a chi come te si accinge a intraprendere un secondo mandato, con una notevole maggioranza di assensi da parte dei cittadini, conquistati evidentemente con cinque anni di buon governo; ma vuole essere semplicemente un “segnale lampeggiante” da un amico che molto si è speso per il turismo e il commercio di questo comune e spera che quel poco o tanto di buono che ha fatto non venga disperso o accantonato del tutto.
Il piccolo commercio Sergio, come hai modo di constatare, versa in una condizione che dire precaria è dire veramente poco, non contano le aperture rispetto alle chiusure, quelli sono solo numeri, conta il fatto che dovunque ti giri la lamentela è comune: si lavora poco !!!! la gente spende meno!!!!ci sono pochi soldi in giro!!! Chi li ha non li spende!!! Troppa disoccupazione!!! Si compra su internet!!!! La grande distribuzione ci invade sempre di più!!! Chi non sa come fare s’inventa tutti i giorni : “sconti, liquidazioni, venerdi particolari, saldi per rinnovo locali …etc..etc..etc…per non considerare il danno dei “negozi –magazzini” degli extracomunitari che vendono un po’ di tutto a prezzi eccessivamente bassi a scapito ovviamente della qualità.
Il turismo poi avrebbe bisogno di un discorso a parte visto l’ampiezza e l’importanza che riveste per il nostro comune.
Ma su questo non voglio dilungarmi in quanto tu sai già come la penso e come vedevo la cosa quando ero presidente della pro loco.
Tutto ciò però mi porta sempre ad una conclusione: turismo, commercio , eventi, associazioni e quant’altro (come detto sopra) dovrebbero essere gestite, a mio parere, da un’unica direzione.
E qui mi fermo!!!
Il sindaco c’è, gli assessori ci sono, i consiglieri pure, non rimane quindi che augurare a tutti voi un buon lavoro nell’attesa che ogni assessore ponga sul tavolo di lavoro i propri programmi e li metta in atto per uno sviluppo ulteriore di tutto il territorio in tutte le sue necessità.
Come sempre un cordiale abbraccio a tutti
Venanzio Fonte

14/6/2019 - 19:15

AUTORE:
Orgoglio Sangiulianese

Vi aspetta un periodo molto impegnativo e noi aspettiamo risposte serie e soddisfacenti da tutti voi ma soprattutto cercate di ascoltarci perché le problematiche da risolvere sono tante e le conosciamo moto bene; le affidiamo alla vostra competenza e spero lungimiranza per risolverle o migliorarle...auguri!