none_o


Il 16 luglio 1969 il lancio dell’Apollo 11, una delle più grandi imprese di esplorazione spaziale mai avvenute. Mezzo secolo tra storie, ricordi e promesse di ritorni

Arpat Toscana
none_a
ASBUC Migliarino
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Leggo sul Fatto Quotidiano, tramite la sezione giornali .....
Da cosa l'ha 'ndovinato il nome Bruno?
Sicuramente non è la segnaletica di una volta l'ho .....
In quanto a segate Ultimo non lo batte nessuno. Chiede .....
"Io lo vedo così"
none_a
"Io lo vedo così" (il mondo)
Una nuova Rubrica per tutti
none_a
Incontrati...per caso
di Valdo Mori
none_a
Dio arriverà all'alba - Alda Merini
none_a
  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Migliarino
none_a
Migliarino, 3 luglio
none_a
Milano e Cortina hanno vinto
none_a
di Fausto Bomber
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
Migliarino (parco), Via del mare.
Si parla del diavolo e spuntano le corna.

3/7/2019 - 19:42

 
Brutto modo di dire e brutto quello che seguirà.
 
Ore 9 circa di stamani mercoledì 3 luglio.
Una macchina sta andando  al mare e sta per arrivare alla brutta curva del podere Forcellone quando incrocia uno scriteriato a tutto gas in un punto dove la velocità è limitatissima anche senza avere cartelli, ma solo per il buon senso. Uno scontro era quasi inevitabile e a rimetterci è una daina che rotola sul ciglio sinistro, mentre l’investitore corre lontano. Gli occupanti si fermano usando fortunatamente l’ingresso che va alla casa Tofanelli e corrono a vedere come sta l’animale. La daina, tonda in evidente stato interessante, ha la gamba destra posteriore rotta in più punti e si trascina nel fosso dove rimane a lungo semisommersa.
Non c’è nulla da fare per aiutarla se non cercare di telefonare a “Qualcuno”. La ragazzina che è a bordo è sconvolta dall’accaduto, piange e prega gli zii, in vacanza a Migliarino, di fare qualcosa. I genitori, migliarinesi, sono al lavoro, loro saprebbero chi chiamare.
 
La Pubblica assistenza, a Marina di Vecchiano, indirizza al comune ma i vigili sono occupati in altri servizi.
Primo numero il 118, ma nessuno può far niente, compito del parco.
Il parco non risponde.
I Vigili del fuoco dicono di chiamare i carabinieri.
Le guardie forestali (carabinieri?) sono a Lucca.
 
La mamma tornata dal lavoro riaccompagna la figlia a rivedere la malata che non si è mossa dalla sua posizione nel fosso.
Passano da casa mia e Anna Galliano, la bimba, scoppia in lacrime chiedendomi cosa si può fare.
Un’altra telefonata in comune dove si trova la soluzione: aspettare un poco, motivi di servizio, e una pattuglia della polizia municipale arriverà sul posto e, nel frattempo, un’altra chiamata ai v.d.f. dove dicono che avrebbero allertato l’ospedale animali di San Piero e avvisato il “Servizio assistenza animali a quattro zampe” che si rende disponibilissimo a venire, ma ha la sede a Laiatico, bisogna avere pazienza!
La pazienza la deve avere l’animale!
 
Arrivano tutti i soggetti interessati e, piano piano e con fatica, aiutato dai due disponibilissimi vigili urbani, il volontario riesce a legare un laccio alle corna della daina che viene issata sulla riva.
Un’esperienza incredibile, ma non il salvataggio in sé per sé, ma l’aiuto che ho dato al soccorritore quando questi, dopo avere inutilmente tentato di legare le corna innervosendo all’eccesso la daina, mi ha chiesto di attirarne l’attenzione! Lei era stanchissima, dolorante, stressata, ma sono riuscito ad avvicinarmi naso contro naso, occhi negli occhi. Non avevo la macchina fotografica e non potevo usare il telefonino, non era assolutamente il caso, non era uno spettacolo quello, era la lotta per la vita.
“oh topino mio, bella coccolona, sono due ore che ti guardo e prego per te, ciccettina mia, dai dai ce la faremo”… 

e una lunga serie di bischerate amorose da Bolero o  Grand Hotel  e lei mi guardava e capiva?
Io dico di sì.
 
Il finale però non è da corsa sulla spiaggia lui incontro a lei, lei si è divincolata ed è scappata, non veloce ma abbastanza da lasciarci indietro.
C’è poco da sperare per la sua salute, troppo gravi le fratture tanto che l’addetto al salvataggio mi ha chiesto di monitorarla, se possibile, e richiamarlo se necessiterebbe la soppressione. 
 
Grazie ad Anna Galliano di Migliarino, assessora Canarini e polizia municipale del Comune di Vecchiano, Vigli del fuoco di Pisa, Servizio assistenza animali a quattro zampe di Laiatico e il Parco?

 Ecco dove era il diavolo e dove le corna!

    
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




4/7/2019 - 13:24

AUTORE:
Ultimo

.............. è bisognosa di aiuto ........ bisogna trovarla ...... ci sono i cani capaci di scovare, col loro fiuto,di tutto. Bisogna fare tutto il possibile per la daina, il piccolo che porta in grembo, e dare un momento di gioia ad Anna ...... se lo merita ...... come sono stati meritevoli tutti i soccorritori. ......... Ultimo

4/7/2019 - 9:11

AUTORE:
Colette

Non ci credo! capisco perfettamente l'accaduto ma rifiuto il finale, che è di una tristezza sconcertante...e adesso? due vite sono in pericolo e la sofferenza è massima...che peccato...se penso che poteva essere soccorsa prima!