none_o

 

 


Questa volta Finalmente domenica! la scrive Bruno Ferraro, il nostro inviato speciale a Auckland, nel caso ci fosse qualche appassionato/a velista tra i lettori e le lettrici di questa rubrichetta o, se non ci fosse, per gli amanti di spiagge e di isole vulcaniche.

di Antonio Mazzeo, consigliere regionale
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Qualcuno sostiene che la Boschi è in realtà un anziano .....
. . . e giornalisti.
Non sempre sono Da-Cordo con .....
. . . . . . . . . . . . 1 perchè Renzi è un bagliniano. .....
Tanti saluti da parte di Franca al caro Sergio Mattarella. .....
Organizzazione Comune di Pisa
none_a
La Mossa del cavallo
none_a
MdS Editore
none_a
Siamo nuovamente aperti, per voi!
none_a
Sabrina Banti
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Misericordie d'Italia
none_a
Triste evento a Pontasserchio
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


di Marlo Puccetti
none_a
BRUNO FIORI, PRESIDENTE PISA OVEST
none_a
Si presentava alla gara con ben 27 atlete.
none_a
PISA OVEST
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Buona sera a tutti,
dopo il COVID 19, riprendiamo da dove eravamo rimasti, al 17 Febbraio 2020, quando all'imbrunire nella sede dell'ASBUC di Vecchiano .....
Comune di Vecchiano-Consorzio di Bonifica
Barra di Vecchiano: la pianta aliena è stata rimossa a tonnellate per evitare che invada il Lago di Massaciuccoli

2/8/2019 - 23:25

Barra di Vecchiano: la pianta aliena è stata rimossa a tonnellate per evitare che invada il Lago di Massaciuccoli 


Un lavoro certosino da parte del Consorzio di Bonifica che in pochi giorni ha rimosso enormi quantità di miriofillo americano, la specie aliena che minaccia il Lago di Massaciuccoli Vecchiano – Sono terminati nei tempi  previsti i lavori di rimozione della pianta aliena cresciuta a dismisura all’interno del canale Barra, nella bonifica di Vecchiano. Il miriofillo americano continua a far parlare di sé e a tenere impegnati i tecnici del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord e gli studiosi dell’Università di Pisa nelle azioni di contenimento.

“L’invasione aliena è diventata purtroppo protagonista dell’estate 2019, caratterizzata da un caldo eccezionale alternato a piovaschi. Condizioni ideali per lo sviluppo della pianta che ha origini tropicali e ben si adatta a questo clima – spiega il Presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi – Stiamo contrastando il fenomeno asportando la vegetazione fino dalle radici, un’azione in grado di indebolire la pianta, secondo i suggerimenti dell’Università di Pisa”.

Nei giorni scorsi due escavatori hanno risalito il canale della Barra, partendo dal Lago e fino ai margini dell’abitato vecchianese, rimuovendo la pianta dal letto in modo certosino. Gli ammassi di materiale vegetale sono stati in un primo momento depositati sugli argini e a lavoro ultimato sono stati temporaneamente stoccati alla ex cava Vallecchia, concessa dal Comune di Vecchiano.

L’ambiente della ex cava è ideale per far seccare correttamente la pianta, che lontano dall’acqua non può proliferare. Successivamente gli ammassi divenuti inoffensivi verranno conferiti in discarica. “Come da indicazioni del Sindaco, che ringrazio per la disponibilità, abbiamo steso teli di nylon per evitare il contatto diretto della pianta col terreno di cava, dove resteranno fino ad essiccatura per poi essere rimossi  – spiega Ridolfi – Una collaborazione con il Comune che si è rivelata fondamentale per poter proseguire nella soluzione  a questo insolito e spinoso problema”.

Dal canale della Barra, la pianta minaccia il Lago di Massaciuccoli, dove i tecnici rassicurano che al momento non è arrivata e per questo lo sforzo è massimo per intervenire in un’ottica di prevenzione. "Ringrazio il Consorzio 1 Toscana Nord per la tempestività con cui ha eseguito questo intervento di salvaguardia ambientale sul nostro territorio", afferma il Sindaco Massimiliano Angori. "Ricordo che il materiale rimosso viene collocato in via temporanea sulla nostra zona, in attesa di poter procedere al corretto smaltimento della sostanza, per il quale ci confronteremo con gli organismi preposti al fine di individuare le migliori soluzioni possibili.

E’ necessario infatti attendere l’essiccazione del materiale, affinché questo possa essere trasportato verso l’impianto di smaltimento, processo che si realizzerà entro il termine della stagione estiva e che sarà realizzato secondo le migliori prescrizioni che ci verranno fornite dagli esperti in materia", conclude il primo cittadino.
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: