none_o

 

La ricostruzione e il racconto con tanti ricordi, la rivolta dell'acqua questa volta non portatrice di vita ma di morte. Il pianto di una Nazione e..."al posto del campanile una scala a chiocciola", quella di Giovanni Michelucci.
 

Officine di Comunità
none_a
PUBBLICA ASSISTENZA S.R. PISA
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
. . . . . . . . . . una costante nei millenni . . .....
Ma come si permette!
Crede di essere superiore a Silvio .....
Non so se ha capito che adesso c'è un altro governo, .....
Scrive il Sig. Francesco:
“E non è colpa di Quota .....
Cosa fare per evitare i fastidi causati dall'acaro autunnale
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
"Io lo vedo così"
none_a
Libri ed altro.
none_a
  • AD ACCOGLIERE GLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI CALCI MOLTI SPAZI, AULE E GIARDINI RINNOVATI

      Suona la campanella

    Mancano tre giorni all’inizio della scuola e lunedì prossimo la campanella suonerà per i tanti alunni calcesani che potranno contare su aule, spazi comuni e giardini rinnovati e più sicuri...


Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Vendo FB FB johnson 5CV buone condizioni, bicilindrico, 2 tempi, gambo corto, elica 3 pale, anni 90, marcia avanti e indietro, serbatoio esterno .....
di Bruno Pollacci
Ricordando Fausto Coppi

15/9/2019 - 20:06


Ricordando Fausto Coppi

Oggi è il 15 Settembre, ed in questo giorno, nel 1919, a Castellania (AL) nasceva Fausto Coppi, ciclista soprannominato “Il Campionissimo”, considerato uno dei più grandi e popolari atleti di tutti i tempi e fierezza assoluta dello Sport Italiano. Vinse cinque volte il Giro d'Italia (nel '40, '47, '49, '52 e '53) e due volte il Tour de France (nel '49 e nel '52) diventando il primo ciclista a vincere le due mitiche corse nello stesso anno.

Fù campione del Mondo di Ciclismo su Strada nel 1953 ed anche Campione del Mondo di Ciclismo su Pista per l'inseguimento, nel 1947 e nel 1949 e poi primatista dell'ora dal 1942 al 1956. Morì di malaria il 2 gennaio del 1960, a 40 anni. Questa mia opera realizzata a seppia è in suo omaggio e memoria.











Fonte: Bruno Pollacci Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: