none_o

 

La ricostruzione e il racconto con tanti ricordi, la rivolta dell'acqua questa volta non portatrice di vita ma di morte. Il pianto di una Nazione e..."al posto del campanile una scala a chiocciola", quella di Giovanni Michelucci.
 

Officine di Comunità
none_a
PUBBLICA ASSISTENZA S.R. PISA
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
. . . . . . . . . . una costante nei millenni . . .....
Ma come si permette!
Crede di essere superiore a Silvio .....
Non so se ha capito che adesso c'è un altro governo, .....
Scrive il Sig. Francesco:
“E non è colpa di Quota .....
Cosa fare per evitare i fastidi causati dall'acaro autunnale
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
"Io lo vedo così"
none_a
Libri ed altro.
none_a
  • AD ACCOGLIERE GLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI CALCI MOLTI SPAZI, AULE E GIARDINI RINNOVATI

      Suona la campanella

    Mancano tre giorni all’inizio della scuola e lunedì prossimo la campanella suonerà per i tanti alunni calcesani che potranno contare su aule, spazi comuni e giardini rinnovati e più sicuri...


Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Vendo FB FB johnson 5CV buone condizioni, bicilindrico, 2 tempi, gambo corto, elica 3 pale, anni 90, marcia avanti e indietro, serbatoio esterno .....
Centro ASBUC Migliarino Pisano
20 settembre 2019, XXVI Giornata dell’Alzheimer

18/9/2019 - 21:34


Migliarino Pisano 20 settembre 2019

In occasione della XXVI Giornata dell’Alzheimer Associazione la Tartaruga, da sempre impegnata nella cura e il sostegno di persone con Demenza di Alzheimer, in partenariato con SDS Pisa, Comune di Vecchiano e di San Giuliano Terme, RSA Matteo Remaggi, Pubblica Assistenza, organizza Venerdì 20 settembre 2019 dalle ore 9.00 alle ore 13.00 c/o Centro Asbuc di Migliarino Pisano, una mattinata di informazione e riflessione sul difficile tema della malattia di Alzheimer e come questa impatta sula vita di tantissime famiglie.

Negli ultimi anni si è verificato un aumento nell’incidenza e nella prevalenza di malattie neurodegenerative in particolare Demenze di Alzheimer; tali patologie colpiscono circa il 5% della popolazione mondiale oltre i 65 anni, il 30% degli oltre 85enni.

L'incidenza è compresa tra l'1 e il 5 per mille della popolazione generale, e tra l'1% e il 24% negli anziani e negli ultraottantenni.
 
Si capisce come una così alta incidenza rappresenta un problema in primo piano con alto impatto sulla spesa sanitaria e con alti costi sociali sia a carico del sistema dei servizi che a carico delle famiglie; le recenti linee guida europee per la sola malattia di Alzheimer stimano in 21.000 euro/anno il costo per le cure di una persona con demenza.

 Il problema Demenze appare quindi come uno “tsunami” che nei prossimi anni metterà a dura prova i cittadini e il sistema dei servizi deputati a questo livello di assistenza che potremo definire di “emergenza”.

Nella mattinata si tratterà il tema di come sia possibile attraverso la  rete integrata  dei servizi , tra Terzo settore, istituzioni, realtà territoriali quali RSA Remaggi, dare una risposta ai malati di Demenza e alle loro famiglie sostenendo la famiglia  disorientata e aggravata dalla difficile gestione della malattia e garantendo ai malati  percorsi di stimolazione e mantenimento  delle  competenze e autonomie  della persona malata efficaci nel rallentare i sintomi e migliorare la qualità della vita anche nella malattia.

Saranno gli anziani i veri “attori “di questa mattinata, illustreranno loro stessi le attività che quotidianamente eseguono nei centri di Stimolazione negli Atelier previsti c/o i Centri di mantenimento e stimolazione di Migliarino Pisa e Navacchio.

La presenza della Direttrice SDS Pisa Dott.ssa Sabina Ghilli e della Responsabile Servizi Non Autosufficienza Dott.ssa Laura Guerrini, che ringraziamo anticipatamente per la loro partecipazione, darà la possibilità di conoscere lo stato dell’arte dei servizi per la Demenza sul territorio Pisano;a  conclusione della mattinata  saranno i caregiver che daranno il loro prezioso contributo  condividendo le proprie esperienze.

 

 



+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: