none_o

 «Terremoti di intensità analoga a quella registrata nel Mugello, tra i 4 e 5 gradi della scala Richter, sono abbastanza frequenti nel nostro territorio e se ne contano una ventina nell’arco di un anno lungo tutta la Penisola. Sono definiti leggeri. Se, purtroppo, si verificano dei danni è perché gli edifici non sono stati costruiti in modo adeguato»...

P.A. (sezione di Migliarino).
none_a
La forza della storia, la visione del futuro
none_a
A.S.B.U.C. di Migliarino
none_a
Piazza Garibaldi-Vecchiano
none_a
Delle persone come te mi piace l'entusiasmo, come .....
Mai dire mai.
Salvini, La Meloni, e Berlusconi .....
E chi lo vota sul Colle più alto di Roma ? Te ?
di Matteo Renzi: Sponsorizzato ⋅ Finanziato da .....
di Giuseppe Pierozzi
none_a
Racconto breve di: Giuseppe Pierozzi
none_a
RITROVATO A PISA L'ARON PIU' ANTICO DELLA TOSCANA
none_a
Libri ed altro.
none_a
I giorni della paura, 13 dicembre
none_a
Cascina
none_a
Pisa, 13 dicembre
none_a
Pisa, 7 dicembre
none_a
Pappiana, 13 dicembre
none_a
Pisa, 4 dicembre
none_a
Giovedì 5 dicembre alle ore 21.00
none_a
di Stelya Biagiotti
none_a
SECONDA CATEGORIA.
none_a
Il CONI nazionale conferisce
none_a
Il punto di vista di Marlo Puccetti
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
Organizzata dal Comune di Vecchiano nell'Antico Borgo di Viale dei Pini a Migliarino
Dal 27 al 29 settembre una tre giorni di eventi per il 40esimo compleanno del Parco

24/9/2019 - 13:20


 #Parco 40: dal 27 al 29 settembre una tre giorni di eventi per il 40esimo compleanno del Parco organizzata dal Comune di Vecchiano nell'Antico Borgo di Viale dei Pini a Migliarino


Vecchiano –  Una tre giorni ricca di eventi per il Quarantennale del Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli, organizzata dal Comune di Vecchiano, con il patrocinio della Regione Toscana e dell'Ente Parco MSRM: è quella che si svolgerà a Migliarino, nell'Antico Borgo di Viale dei Pini, da venerdì 27 a domenica 29 settembre.

“Nel cuore del Parco di San Rossore, a Migliarino, abbiamo deciso di festeggiare questo compleanno importante per il Parco, che ha un legame indissolubile con il nostro Comune. Vecchiano, infatti, ha 2/3 di territorio nel Parco di MSRM, ed i cittadini di Vecchiano, quaranta anni fa, sono stati i promotori della sua nascita.

Un Parco che nacque prioritariamente per impedire una speculazione di territorio, e con la pretesa di istruire e stupire, dova la cultura diventa natura, e viceversa. Un Parco nato con premesse e promesse politiche, culturali e ambientali che oggi sono ancora molto importanti, ma che fanno fatica a diventare dominanti e certe, benchè l'attenzione sui temi ambientali sia sempre rimessa al centro delle politiche internazionali”, afferma il Sindaco di Vecchiano, Massimiliano Angori. “Il territorio vecchianese ha avuto un ruolo essenziale nella nascita del Parco”, commenta il Presidente dell'Ente Giovanni Maffei Cardellini. “A 40 anni di distanza questa festa rappresenta le nostre radici, le nuove sfide e, nel mezzo, un presente fatto di fruibilità e attività della natura, sempre nel rispetto dell'ambiente”.
Molto fitto e denso il programma degli appuntamenti, disponibile sul sito www.comune.vecchiano.pi.it:

 

Si parte venerdì 27 settembre alle 16 presso i Magazzini Lisabetta Salviati di Migliarino con l'evento dal titolo #GenerazioneParco: Natura, Sviluppo e Futuro che vedrà dapprima la proiezione del documentario di Alessandro Tofanelli, “Nel volo del colore”, a seguire una tavola rotonda con i Presidenti dei Parchi: Giovanni Maffei Cardellini (Parco MSRM) e Lucia Venturi (Parco della Maremma), i Sindaci di Vecchiano, Massimiliano Angori, di San Vincenzo, Alessandro Bandini. Coordinerà la giornalista Barbara Baroni.


“#Parco 40, questo il titolo complessivo che abbiamo voluto per la tre giorni di festa”, spiega l'Assessora all'Ambiente, Mina Canarini. “Nel nostro territorio c'è il DNA del Parco; il Comune e i cittadini si sentono Parco e vogliono festeggiare questa importante data, per ribadire e confermare quella ispirazione importante che ebbero coloro che iniziarono la battaglia culturale, tanti anni fa, che nel 1979 si concluse con l'istituzione dell'Ente.

Il quarantennale in questo contesto diventa dunque l'occasione per rivitalizzare l'orgoglio di essere comunità del Parco: è grazie a questa istituzione, infatti, se i nostri territori si sono salvati dal diventare una periferia anonima, uguale a tante altre. La festa, attraverso una tre giorni dedicata al territorio e alle persone, ha lo scopo di sottolineare il nostro orgoglio e la volontà di riscoprirci parco e riserva naturale in tutte le accezioni che il nostro meraviglioso territorio esprime. Inoltre, sarà una festa corale, con momenti di approfondimento culturale e di educazione ambientale, passando per le passeggiate paesaggistiche nel Parco e appuntamenti conviviali che ci faranno riscoprire anche la nostra tradizione culinaria ed eno-gastronomica.

Il tutto condito come sempre dall'insostituibile supporto delle nostre Associazioni di Volontariato, a più riprese protagoniste degli eventi in programma”.
Tutti i dettagli sugli eventi e il calendario è disponibile sul sito del Comune di Vecchiano, www.comune.vecchiano.pi.it


L'Amministrazione Comunale ringrazia per il prezioso contributo: Famiglia Salviati, Regione Toscana, UniCoop Firenze, Cesvot, Consorzio 1 Toscana Nord, La Famiglia Salviati, Fattoria Centurione Scotto-Castellina Marittima, CTT Compagnia Toscana Trasporti, Geofor, Pro Loco Vecchiano.
 
 





























Fonte: Dott.ssa Sara Rossi Portavoce del Sindaco e Relazioni Esterne
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




26/9/2019 - 21:23

AUTORE:
Bruno Baglini, Cittadino del Parco

...convinti e contenti della buona operazione di popolo fatta a suo tempo e continuata nei 40 anni trascorsi.
Ci sono stati (anche) anni di disattenzione per la manifesta invadenza di: venditori di se stessi e di roba mortifera nascosti nei rovi, ma che ora il fenomeno è in gran calo per una maggiore attenzione della nostra gente e delle sue guide istituzionali.
Questo ritrovarci insieme non è solo un festeggiamento dovuto al doppio raggiungimento della maggiore età del Nostro Parco Regionale
Il nostro attuale Presidente del Parco MSRM Giovanni Maffei Cardellini è stato, insieme a Pierluigi Cervellati il "disegnatore" dei 20.000 ettari di Parco.
Il forte legame che subito ci strinse a loro era perché si parlava di futuro e non solo del nostro ma di chi è "in avanti nel tempo" cit Stefano Benedetti.
Due magiche paroline dette da Pierluigi Cervellati e fatte subito nostre furono e sono "Istruire e Stupire"...bello eh! Si!

Vecchiano è per antonomasia il Paese del Parco. Tre terzi del suo territorio è Parco delle Fattorie di Vecchiano-Malaventre-Migliarino-La Bufalina.
Le grandi manifestazioni di popolo si svolgevano al Teatro del Popolo di Migliarino, sia per l'istituzione del Parco e per il disinquinamento del Serchio che divenne pericolosissimo per tutta la fascia costiera che inquinava.
Avevamo il mare nostro e si andava a Marina di Pisa o Torre del Lago nel nostro tempo libero estivo.
Dal divieto di balneazione si passò ben presto anche al "divieto-consigliato" di elioterapia.
Prendere il sole su quel suolo fortemente inquinato ed aria ammorbata dai miasmi della cartapaglia marcia lucchese, oltre essere vietato era da incoscienti disubbidire al dott. Loris Bartalini "bimbo un ci 'ndà, ti fa male!
Per certi versi non si può dire be' mi tempi...ma recupereremo da quì al 3.000 tempo c'è!
Buon futuro a tutti noi ed ai nostri ospiti; ora cisifà figura! ed il meglio ha da vienì, òra si pò ddì
bona