none_o

Tornano i concerti Musikarte del Festival Musicale Internazionale Fanny Mendelssohn. Uno straordinario viaggio musicale, iniziato sette anni fa, un appuntamento ormai classico atteso con trepidazione da moltissimi appassionati. Artisti provenienti da 20 nazioni di tutto il mondo hanno portato la loro musica e il loro talento nelle dimore storiche del Lungomonte pisano, veri gioielli del nostro territorio, nei palazzi, nei teatri, nei musei della provincia di Pisa.

Invito alla partecipazione gratuita
none_a
ASBUC di:Vecchiano-Filettole-Nodica-Avane
none_a
La Redazione
none_a
Vecchiano
none_a
Non sta a me risolvere il caso, ci sono persone preposte. .....
Evisto? noi ci siamo chetati e te sei rimasto con il .....
Caro sig. Gio' la facevo migliore. E invece è solo .....
Hai ragione, sono un bischero a confondermi ancora .....
IDV Toscana
none_a
di David Barontini portavoce M5S di Cascina
none_a
Il nostro é un ordinamento garantista non giustizialista
none_a
“Magari che ci metta lo zampino il coronavirus…”
none_a
Umberto Mosso‎ #SEMPREAVANTI Pistoia e provincia.
none_a
di Renzo Moschini, ex parlamentare
none_a
di Giovanni Greco coordinatore CascinaOltre
none_a
Calci
none_a
Il sito degli "ARTISTI PISANI SCOMPARSI" per una significativa memoria culturale
none_a
Come Steve McCurry e l'afghana dagli occhi verdi nel 2002
none_a
Torna il 16 febbraio l’anteprima del Consorzio Vino Chianti e del Consorzio Tutela Morellino di Scansano
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Soci Unicoop-UISP e Coop.Arh
none_a
Pisa, 1 marzo
none_a
Pontasserchio, 16 dicembre
none_a
Pontasserchio 22-23 febbraio
none_a
Pisa, 22 febbraio
none_a
L'Associazione il retone-presenta
none_a
Molina di Quosa, 16 febbraio
none_a
Ernesto va alla guerra
none_a
Il pettirosso è in procinto di partire
mentre la mimosa comincia a fiorire.
Esitano i narcisi dal color del sole
più audaci si mostrano le odorose .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
di Renzo Moschini
none_a
Riserva del Chiarone
none_a
SR-domenica 26 gennaio
none_a
Limiti di Pontasserchio
Ritorna al suo antico splendore la chiesa di San Giovanni Evangelista

1/10/2019 - 10:30


 
Le campane sono suonate a festa per richiamare i fedeli a festeggiare la riapertura della chiesa di San Giovanni Evangelista, nota sin dal 1046 con il titolo di San Pietro di Covinaia,  nella parrocchia di Limiti di Pontasserchio.

Era stata chiusa per una straordinaria manutenzione dovuta alla criticità del tetto e in particolare dell'abside.

Il progetto di restauro era stato affidato all'ingegner Michele Giovannetti e all'architetto Giorgio Casarosa.

Erano presenti il parroco dell'Unità Pastorale Don Davis e il vice parroco Don Marco insieme a Don Renato e al diacono Simone Giachetti.

A questo appuntamento non è voluto mancare sua Eccellenza Giovanni Paolo Benotto, arcivescovo della diocesi di Pisa.

Ha animato il canto il coro dell'unità Pastorale.

Presenti il Sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio e il Luogotenente Arturo Casella comandante della Stazione dei carabinieri di Pontasserchio.

Dopo la benedizione della chiesa è iniziata la funzione religiosa. Nell'omelia l'arcivescovo, facendo riferimento ai lavori ultimati, ha detto che in parrocchia donne e uomini hanno dato il loro contributo ognuno per le proprie competenze e così dovremmo fare nella vita di tutti i giorni; ognuno di noi è una componente essenziale per la convivenza quotidiana fatta di reciproco rispetto e solidarietà.

E' stato importante chi ha progettato i lavori, chi l'ha effettuati ma anche chi ha pulito la chiesa.

Alla fine della messa è salito al presbiterio il Sindaco Di Maio. Rivolgendosi a sua Eccellenza ha detto:  “Mi sento arricchito dalle sue parole perché ogni volta che ascolto la sua predica e il commento sul vangelo torno a casa ricco di conoscenza e della parola del Signore.

Ho fatto mia anche la riflessione sugli ultimi perché anche un Sindaco che guida una comunità deve assicurarsi che chi ha più bisogno abbia la massima attenzione senza perdersi in chiacchiere”.
 
Alla fine della Messa, sul piazzale esterno, gli ospiti erano attesi da un caffè offerto da Luigi, fratello di Don Valerio che per anni è stato l'amato parroco della parrocchia di Limiti.

Con un brindisi è stato reso omaggio a tutti coloro che avevano preso parte ai lavori per riportare la chiesa al suo antico splendore. 

 
Marlo Puccetti

 

 

 

 

    

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: