none_o

Poche righe, molto concrete, che non lasciano spazio ad altre interpretazioni o strumentalizzazioni.
Liliana Segre, la senatrice a vita sopravvissuta all'olocausto e oggetto, nelle ultime settimane, di numerosi attacchi sul web, ha declinato in maniera netta la proposta, partita dal mondo del giornalismo e poi ripresa anche da diversi esponenti politici, di essere candidata al ruolo di Presidente della Repubblica. 

Circolo ARCI Migliarino
none_a
Sezione Soci Coop Valdiserchio-Versilia
none_a
PUBBLICA ASSISTENZA S.R. PISA
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
San Ranieri miraoloso.

Levato quer viziaccio .....
. . non al Carroccio
6000 sardine 200 scorfani 100 gallinelle e il caciucco .....
"Questo è il segnale che se tutti ci muoviamo, forse .....
Le squadre di Val Di Serchio
di Marlo Puccetti
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Cosa fare per evitare i fastidi causati dall'acaro autunnale
none_a
Enti di Promozione Sportiva
none_a
Val di Serchio
none_a
Val di Serchio
none_a
Cs campionato petanque
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
SalvAmare
I volontari del Rotaract liberano dai rifiuti le spiagge di Marina di Vecchiano e della Torraccia a San Vincenzo

13/10/2019 - 23:16

“SalvAmare: i volontari del Rotaract liberano dai rifiuti le spiagge di Marina di Vecchiano e della Torraccia a San Vincenzo “

 "SalvAmare - perché non abbiamo un pianeta B”, service (così è chiamato il servizio attivo nei club Rotary e Rotaract di tutto il mondo) promosso dalla Commissione Azione Interesse Pubblico del Distretto Rotaract 2071° guidato da Daniele Ciampalini, ha organizzato in data domenica 13 ottobre 2019 una pulizia delle spiagge libere di Rimigliano a San Vincenzo (LI) e di Marina di Vecchiano (PI).
La pulizia, in collaborazione con l’associazione ambientalista Marevivo Onlus, è stata patrocinata dai Comuni di San Vincenzo e Vecchiano: più di 100 i volontari provenienti da tutta la Toscana per la mattinata ecologica, cui si sono aggiunti i numerosi passanti spronati dall’esempio dei giovani coinvolti.
Tra i rifiuti trovati a San Vincenzo: cannucce, bottiglie in plastica, pezzi di vetro e alluminio, attrezzatura da spiaggia usurata, una tanica di metallo, calcinacci ma anche una ingombrante tubatura di oltre quattro metri.
Ricco anche il “bottino” pisano dove i volontari hanno altresì pulito il sentiero che attraversa la pineta fino alla bocca del fiume Serchio: circa 300 contenitori in vetro di varie dimensioni, 397 bottiglie in plastica, 179 lattine, 4 copertoni, polistirolo, una bicicletta, tanti – troppi – tappi, cannucce e mozziconi di sigarette e addirittura 41 tra scarpe e ciabatte.
Presenti anche il Capitano Valerio Chessari della Capitaneria di Porto di Piombino e il Maresciallo Massimiliano Costabile della Capitaneria di Marina di Pisa che hanno accolto con
grande entusiasmo l’invito dei giovani volontari.
Quella di oggi rappresenta un’importante contributo non solo per la salvaguardia ambientale dell’ecosistema marino sul litorale toscano ma, soprattutto, sul piano educativo: sensibilizzare ad avere un atteggiamento più attento verso l’ambiente, al fine di valorizzarlo e non comprometterlo, è fondamentale per guardare al futuro con speranza. 
Stando alle proiezioni scientifiche, nel 2050 in mare ci saranno più rifiuti in plastica che pesci: l’auspicio della Presidente della Commissione promotrice, Rosamaria Domenica Orza, è che campagne come quella di SalvAmare possano riuscire ad accrescere l’attenzione dei cittadini sull’emergenza globale della marine litter al fine di stimolare l’adozione di comportamenti più sostenibili.  
Anche il Gruppo Birindelli Auto ha supportato la campagna e per l’occasione ha appositamente allestito per il Rotaract una Mini Countryman Plug-In Hybrid, alimentata da batteria agli ioni di litio, che permette di accelerare senza alcuna emissione di anidride carbonica: la sostenibilità è al centro dell’attenzione anche nel futuro della mobilità.
Ma non è finita qui: il Rotaract ha in programma una ulteriore pulizia marittima in primavera per continuare a contribuire attivamente alla causa ecologica sul territorio.
 



Fonte: Rosamaria Domenica Orza Presidente Commissione Azione Interesse Pubblico Distretto Rotaract 2071° - A.R. 2019-2020
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




14/10/2019 - 13:29

AUTORE:
Bruno Baglini, cittadino del Parco

...quando facciamo la raccolta rifiuti nel Nostro Parco e sul litorale, troviamo rifiuti degli anni che fu inventata la plastica, per non dire del vetro (mai vista e trovata una bottiglia di vetro ammarcita).

Con le piene del Serchio infatti arrivano oltre i rifiuti nuovi di zecca gettati sui cigli dagli ultimi "scemoniti" vecchi-giovani-donne et omini che pari scemi sono come i loro antenati che credevano con quel gesto di disfarsene di plastiche, vetro ed altri troiai che poi son rimasti interrati nelle golene per riemergere negli anni e nei secoli a venire.
Poi, poi quasi miracolo.
Nei 20/40 anni trascorsi sempre nello stesso luogo nel periodo estivo (piccolo tratto di spiaggia libera fra Oasi 1 e Oasi 2).
Ebbene; anni fa per essere in pace con me stesso e la natura naturale, prima di pescare o camminare fino BdS o TdL, ripulivo le adiacenze per una mezzoretta; ora, ora NIENTE, anche di lunedì mattina presto, tutto pulito, pulito come dell'esca direbbe Fredo del Lelli.

Miracolo/meraviglia? Si! ci siamo-si son destati!
He si, molti alla buona perchè han capito finalmente che li è il nostro salotto di casa ed anche gli ultimi fumatori incalliti, andando a casa si portano via anche le cicche "doverosamente".
...e alla cattiva perché sotto minaccia di legnate sode nel loro groppone, poi portavano via il loro vuoti che eran più leggeri dei pieni che avevan portato da casa e...meraviglia delle meraviglie; nessuno più usa la barbara abitudine di insabbiare l'involucro del gelato comprato dagli ambulanti di spiaggia.

Grazie ai nuovi giovani volontari che amano il bello ed il buono del Nostro unico mondo e gli auguro di diventare ben presto obsoleti nel raccogliere rifiuti altrui...se nessuno insudicia più, la loro volontarietà sarà dedita altrove; non so se mi spiego, disse la forchetta al tovagliolo.
bona

14/10/2019 - 9:39

AUTORE:
Domitilla

mai si erano visti così tanti giovani impegnati per la ripulitura e la salvaguardia dell'ambiente!
Che dire è una goduria per gli occhi e un respiro di sollievo per il cuore!