none_o

La storia degli Usi Civici è lontana nel tempo, quando chi non era nobile o faceva parte della grande famiglia ecclesiastica doveva lottare ogni giorno per sopravvivere alla povertà. Poter sfruttare una parte della altrui proprietà per piccole attività come quella di caccia, di raccogliere legna o erba rappresentava un diritto importante per quelle comunità che è arrivato, con alterne vicende, fino ai giorni nostri. I tempi sono cambiati e anche le problematiche.
Una piccola storia può essere utile per capire.

. . . . . . . . . . . . Baldinacca,
Brasiliano .....
. . . . . . . . . . . per voi e anco per quell'artri. .....
Mancano varie tipologie di sangue. . . https:/ / .....
. . . . . . . . . . . . . . . . . solo cinque azzurri .....
Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


CHI NON RIDE MAI NON è UNA PERSONA SERIA

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


MEGLIO UN GLAP OGGI CHE UN GLU GLU DOMANI

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


CREDO NEGLI ESSERI UMANI

Fratelli d'Italia - An Pisa
none_a
di Renzo Moschini
none_a
SAN GIULIANO TERME
none_a
Vecchiano, 18 giugno
none_a
S'inarca la notte
remota sopra i nostri pensieri
di stelle cosparsi.
Fuliggine d'astri e millenni ;si posa
sul dorso di lucciole ignare
che vagano .....
caro baffuto baffino ricorda che la fantasia se sfocia in diffamazione e calunnia quello e reato e non pregare la Santa Vergine a Roma davanti alla porta .....
Cascina, 31 ottobre
Arte e cibo: lo chef Casentini ospita le opere di Bruno Del Soldato

29/10/2019 - 17:45


L'artista Bruno Del Soldato, le cui opere sono in mostra permanente al Resort di Castelfalfi ed esposte all'Arteblitz Museum Haus Martfeld in Germania, è il nuovo ospite del connubio tra arte e cibo, ideato da Lucia Landi e dallo chef Virgilio Casentini, con la collaborazione di Slow Food - Valdera, presso Pasta & Vino Osteria a Cascina (PI), dal 31 ottobre al 20 novembre. 

 

Dopo i contributi e i tributi degli artisti Keith Haring, Daniela Billi, Fabio Perla, Luca Alinari, Alberto Gallingani, Giannetto Salotti, Massimo Castelli, i fotografi Matteo Rossini, Luigi Polito, Tatiana Di Sacco e Rolando Mannucci, SpeleoContest, ecco in arrivo le opere di un astrattismo pieno e maturo del pittore Bruno Del Soldato. 

Come diceva Heinz Beck, "cucina non è mangiare, è molto, molto di più. Cucina è arte, è poesia", ma non solo: la storia dell’arte ci insegna che le osterie, le trattorie, i ristoranti, i caffè dal Settecento e Ottocento in avanti sono luoghi dove non accade solo il rito quotidiano del cibarsi, ma spazi aperti alla sperimentazione, ai ritrovi degli artisti, alle conviviali tra amanti dell’arte e amanti del buon cibo.

Le opere degli artisti non rischiano dunque svilimento, semmai un tacito raffronto tra il loro alfabeto contemporaneo e quello altrettanto raffinato e nobile dello chef che serve al tavolo le sue invenzioni.

 

I piatti che lo chef Casentini ha deciso di creare per l’abbinamento con i quadri sono cubi di pollo nostrano con fonduta di formaggio pecorino a latte crudo e fondo di aglio nero di Voghiera. 

 

Questa volta vengono portate in scena le opere di Del Soldato, artista ponsacchino, che ha partecipato a mostre in Italia e all'estero.

 

Le opere sono visibili gratuitamente, su prenotazione.  

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri