none_o

Servono forse convegni interminabili, ospiti illustri e location spaziali per ottenere partecipazione e divertimento? Servono mezzi illimitati, spazi dedicati, progetti faraonici per riunire persone e Associazioni per un progetto comune di alto livello? Talvolta, come è successo questo sabato, basta un piccolo spazio ed una piccola occasione per ottenere risultati eccellenti e oltre ogni aspettativa. 

Come spesso succede nessuno ci aveva pensato ( nemmeno .....
sicuramente la strizza in emilia romagna l'hanno sia .....
. . . . . . . . . . . . . per nascondere la strizza. .....
Salvini era al governo nel posto che voleva, si è .....
L'Associazione "La Voce del Serchio" ed MdS Editore
none_a
Abbracci e baci, il contesto emotivo influenza la gestualità sociale
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
Volterra, 9 febbraio
none_a
Poste Italiane
none_a
Pisa, 31 gennaio
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Pisa
none_a
FIAB Pisa
none_a
Con le “De Soda Sisters”
none_a
Presentazione libro-24 gennaio
none_a
CSI Pisa
none_a
Le squadre di ValdiSerchio
di Marlo Puccetti
none_a
CSI -Centro Sportivo Italiano
none_a
Le squadre di ValdiSerchio
di Marlo Puccetti
none_a
Nella notte fredda e bianca
la Befana un poco arranca
urge ormai di farsi l'anca
e per questo sembra stanca.

Befanotto suo marito
è davvero inviperito
dice: .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
Riserva del Chiarone
none_a
SR-domenica 26 gennaio
none_a
di Moschini
none_a
Gli “Amici di Pisa” prendono posizione sul destino del quadrilatero militare della Repubblica Marinara.
COMUNICATO STAMPA-CITTADELLA: BASTA IDEE E PROGETTI AL RIBASSO.

7/11/2019 - 0:40

ANSA                   
gab.masiero@gmail.com
RAI 3 REGIONE   
tgr.toscana@rai.it
buongiornoregione.toscana@rai.it
cristina.benedetti@rai.it    
SOLE 24 ORE a.gennai@ilsole24ore.com              
FATTOQUOTIDIANO.IT  
david.evangelisti@libero.it
LA  NAZIONE
cronaca.pisa@lanazione.net
guglielmo.vezzosi@lanazione.net
paola.zerboni@lanazione.net
antonia.casini@lanazione.net
francesca.bianchi@lanazione.net
palefrance@gmail.com
IL  TIRRENO                       
pisa.it@iltirreno.it
c.marcacci@iltirreno.it
v.landucci@iltirreno.it
f.loi@iltirreno.it
pontedera.it@iltirreno.it
dsalvestroni@interfree.it
spettacoli@iltirreno.it
a.guarducci@iltirreno.it


CORRIERE DELLA SERA-TOSCANA
pierpaolo.corradini@gmail.com
marinacaterina@gmail.com
cronaca@corrierefiorentino.it
LA REPUBBLICA    ED. TOSCANA
firenze@repubblica.it
rubrica.lettere@repubblica.it
50 CANALE  
redazione@50canale.tv
rydelp@libero.it
lacivetta@50canale.tv
VITA NOVA  TOSCANA OGGI  
toscanaoggi@pisa.chiesacattolica.it
claudio.turrini@toscanaoggi.it
domenico.mugnaini@toscanaoggi.it
GRANDUCATO TV- Pisa
redazione@granducatotv.it             
ariccelli@tiscali.it
massimomarini1986@yahoo.it
TELECENTRO SRL          
telerc@tin.it         
info@telecentro2.it
TGT TOSCANA  
ilbaco@ilbaco.it
redazione@italiasette.it
IL FOGLIACCIO                 
info@ilfogliaccio.com
LAVOCEDELSERCHIO.IT
lavocedelserchio@yahoo.it


PISATODAY.IT    
pisatoday@citynews.it
GONEWS
redazione@gonews.it
PISANOTIZIE.IT  
redazione@pisanotizie.it
QUINEWS.IT
pisa@quinews.net
valdera@quinews.net
redazione@toscanamedia.it
PISANEWS.NET
redazione@pisanews.net
antonio.tognoli@pisanews.net
ITALYNEWS.IT 
pisa.redazione@italynews.it
CASCINANOTIZIE.IT
redazione@cascinanotizie.it
RADIO INCONTRO PISA 
redazione@incontro.it
PUNTO RADIO CASCINA
redazione@puntoradio.fm
RADIO COLTANO MARCONI
direzione@radiocoltanomarconi.it
SESTAPORTA.NEWS
redazione@sestaporta.news
PISANAMENTE.IT
pisanamente@gmail.com
REPUBBLICADIPISA.BLOGSPOT.COM
delsette@alice.it
 
Pisa, mercoledì 6 Novembre 2019, 2020 in stile pisano
 
COMUNICATO STAMPA
 
CITTADELLA: BASTA IDEE E PROGETTI AL RIBASSO.
 
Gli “Amici di Pisa” prendono posizione sul destino
del quadrilatero militare della Repubblica Marinara.
Né parcheggi, né aree sgambature per cani: comandi la Storia !
 
“Gli Amici di Pisa seguono con crescente preoccupazione le note stampa circa le ipotesi di recupero del quadrilatero della Cittadella, ipotesi che non possono essere minimamente condivise,da area parcheggio ad area a verde: soluzioni completamente difformi di ciò che quella zona è stata e tuttora rappresenta, ovvero il cuore pulsante della Storia Pisana, il “luogo” e non un’accezione generica di spazio piano e non riempito. Era quella la Tersana, l’area fortificata eretta dall’inizio del Duecento, addossata al lato occidentale delle mura urbane e cinta sugli altri tre lati da muri propri, ove venivano armate, custodite e riparate le imbarcazioni militari.

All’interno era stato ricavato un ampio specchio d’acqua comunicante con l’Arno per mezzo di un breve canale: sullo specchio d’acqua si affacciavano le rimesse porticate per il ricovero delle imbarcazioni, probabilmente una sessantina di corsie. La sua fama era tale che Alfonso IV il Benigno, re d’Aragona, dopo aver conquistato la Sardegna ai Pisani nel 1326, nel programma di costruzione della daraçana, l’arsenale di Porto Torres, richiedeva espressamente che fosse fatta come quella di Pisa.

I Fiorentini, dopo la conquista di Pisa nel 1406, utilizzarono l’arsenale per le loro galee fino agli anni Ottanta del Quattrocento; solo dal 1547 riprese la costruzione delle galee ma, risultando ormai inadeguate le vecchie strutture, si provvide all’edificazione di un nuovo arsenale: qui si trovava il principale cantiere per la marina toscana e il suo nerbo militare e da qui si provvedeva alla gestione di tutto quanto concerneva la squadra toscana, uomini e materiali.

L’attività del cantiere pisano continuò sino al 1742, in particolare per le navi dell’Ordine di Santo Stefano. Siamo perfettamente consci dei mutamenti intervenuti più recentemente con la destinazione nel 1817a caserma dei Reali Cacciatori a Cavallo e poi, dal 1870, del VII Reggimento di Artiglieria da Campo, cui sono seguiti i bombardamenti alleati nel 1943-1944. Ma, proprio “grazie” al fallimento del progetto di ricostruzione curato nel secondo dopoguerra dall’architetto Giovanni Michelucci – progetto presto abbandonato –possiamo immaginare la Cittadella come una tela perfettamente bianca, da dipingere così bene da farne vanto per il mondo e per i secoli a venire. Come fecero del resto, i nostri avi con la Piazza del Duomo.

Gli “Amici di Pisa” respingono ogni idea fin qui pubblicata che rappresenta solo una visione nichilista e mediocre che rinnega la Storia Pisana. Quel luogo può e deve essere riportato alla vista del mondo: ci sarà bisogno di tempo, di lavoro, di finanziamenti, ma soprattutto di idee rispettose della storia, facendo uscire dall’album degli struggenti ricordi le ipotesi ricostruttive della Tersana immaginate da Georges De Fleury e riproposte dall’architetto fiorentino Franco Gizdulich nel corso della mostra “Pisa e il Mediterraneo” curata nel 2003 dal compianto prof. Marco Tangheroni.”
 
 IL PRESIDENTE
(Dr Stefano Ghilardi)
 
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




7/11/2019 - 11:50

AUTORE:
Filiberto

Stravolgere per travolgere! Smettiamola di inventare soluzioni bislacche o approssimative e diamoci da fare per realizzare il meglio...si deve e si può migliorare...peggiorare però mai, NO grazie!