none_o

Servono forse convegni interminabili, ospiti illustri e location spaziali per ottenere partecipazione e divertimento? Servono mezzi illimitati, spazi dedicati, progetti faraonici per riunire persone e Associazioni per un progetto comune di alto livello? Talvolta, come è successo questo sabato, basta un piccolo spazio ed una piccola occasione per ottenere risultati eccellenti e oltre ogni aspettativa. 

Si sa che Colombo, il suo uovo, l'ha rotto!

Ma .....
Come spesso succede nessuno ci aveva pensato ( nemmeno .....
sicuramente la strizza in emilia romagna l'hanno sia .....
. . . . . . . . . . . . . per nascondere la strizza. .....
L'Associazione "La Voce del Serchio" ed MdS Editore
none_a
Abbracci e baci, il contesto emotivo influenza la gestualità sociale
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
A Palazzo Roncioni
none_a
Volterra, 9 febbraio
none_a
Poste Italiane
none_a
Pisa, 31 gennaio
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Pisa
none_a
FIAB Pisa
none_a
Con le “De Soda Sisters”
none_a
CSI Pisa
none_a
Le squadre di ValdiSerchio
di Marlo Puccetti
none_a
CSI -Centro Sportivo Italiano
none_a
Le squadre di ValdiSerchio
di Marlo Puccetti
none_a
Nella notte fredda e bianca
la Befana un poco arranca
urge ormai di farsi l'anca
e per questo sembra stanca.

Befanotto suo marito
è davvero inviperito
dice: .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
Riserva del Chiarone
none_a
SR-domenica 26 gennaio
none_a
di Moschini
none_a
Associazione degli Amici di Pisa
AMICI DI PISA- incontro commissione ambiente Comune di Pisa

7/12/2019 - 23:29


   L’associazione degli Amici di Pisa è stata ricevuta dalla Commissione Ambiente del consiglio Comunale di Pisa per parlare del progetto della “Darsena Europa” di Livorno e delle sue probabili conseguenze erosive devastanti  sul litorale pisano e dell’inquinamento di aria e acqua.
   E’ stato fatto presente che a partire dal 1860, ogni volta che a Livorno hanno costruito dighe foranee, l’alterazione delle correnti  marine è stato tale da far sparire intere spiagge  del litorale pisano.
 Da studi effettuati da Ispra (direzione marittima toscana per lo sviluppo di studi relativi alle aree costiere) si evince che l’apporto di sedimenti sulla costa del Calambrone si ridurrà del 50% confermandone l’erosione. Qui bisogna ricordare anche delle lamentele degli abitanti di Calambrone per le maleodorante; si precisa che attualmente non esiste una normativa nazionale che stabilisca limiti alle emissioni odorigene.In questa occasione vogliamo pure ricordare che l’Arpat non ha giurisdizione dentro l’area portuale e quindi non può sanzionare soggetti che non rispettano la convenzione internazionale per la prevenzione dell’inquinamento causato dalle navi.
Per quanto riguarda l’inquinamento marino, qui parliamo di acque di zavorra, utilizzate dalle navi per bilanciare la distribuzione dei carichi a bordo che potrebbero essere da queste prelevate nei porti di Cina ecc e scaricate nei porti italiani.
A tal proposito si ricorda che l’Asl toscana ha rilevato nelle zone balneari di Marina di Pisa la presenza di alghe  potenzialmente tossiche, la cui concentrazione ha superato per diversi giorni i limiti di guida.
Inoltre l’innalzamento del livello del mare, per il quale l’Italia rispetto all’Olanda non ha alcun progetto di difesa in merito, renderà la futura Darsena Europa “vecchia”  prima ancora di nascere. Esso e’ un progetto  senza la minima volontà di integrazione con Pisa e la sua piana che addirittura si vuole completamente bypassare  con nuove linee ferroviarie. Il 12 dicembre verrà inaugurato a Vado Ligure di Savona  il nuovo terminal containers gestito dai Cinesi capace di ospitare 1 volta e mezzo i containers del Porto di Livorno.
L’incontro si è concluso con l’appello ai politici presenti ad impegnarsi affinchè non un solo metro di sabbia  del  litorale pisano, già anche troppo martoriato nei decenni, sparisca a causa di un’opera mastodontica come la Darsena Europa, come essere attenti al possibile inquinamento dell’aria e dell’acqua.
 
                                                                                               Il Presidente
                                                                                               Stefano Ghilardi
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: