none_o


Una mamma di un ragazzino di quindici anni residente nella provincia di Lucca scopre uno strano materiale sul cellulare del ragazzino. Non solo materiale pedopornografico ma anche immagini raccapriccianti di suicidi, mutilazioni, decapitazioni di persone o animali. La denuncia coinvolge una ventina di ragazzini in tutta Italia di cui il maggiore di 17 anni, sette adolescenti, tutti 13 enni. 

Lo disse anche il vecchio seg. UC Vecchiano del PDS: .....
Landini sono circa 10 anni che lo propone, sul modello .....
. . . come da proposta renziana:
l'elezione di un .....
. . . . . con i suoi riferimenti verso Berlinguer .....
Vernacoliamo
none_a
Interviste di Giulia Baglini
none_a
Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Di Guido Solvestri
none_a
Pisa, Giardino Scotto, 14 luglio
none_a
Convention Bureau di Firenze
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
Tirrenia, 12 luglio
none_a
Maigret sulle Mura
none_a
Tirrenia
none_a
Pisa, 9 luglio
none_a
Pontasserchio, 10 luglio
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
camp estivi
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
San Giuliano Terme
Raccolta dei rifiuti porta a porta, pubblicato il calendario 2020

8/1/2020 - 14:09


L'assessora Vanni: "Obiettivi per il 2020: ridurre l'indifferenziato e migliorare la qualità del multileggero"

San Giuliano Terme, 8 gennaio 2020

Il calendario 2020 della raccolta dei rifiuti porta a porta nel Comune di San Giuliano Terme è in fase di distribuzione. Già disponibile online sul sito del Comune e sul sito di Geofor, sarà distribuito alle circa 15 mila utenze del Comune insieme al kit dei sacchi da utilizzare per conferire i rifiuti.
Il servizio di raccolta nel 2020 resterà pressoché invariato, garantendo ai cittadini tutti i servizi erogati nel 2019: restano la doppia raccolta del multileggero (martedì e sabato) e dell'organico (lunedì e venerdì), la raccolta settimanale della carta (il mercoledì) e dell'indifferenziato (il giovedì).
La raccolta degli sfalci e delle potature, unica raccolta pomeridiana (esposizione del rifiuto entro le ore 12), verrà effettuata il primo e il terzo lunedì di ogni mese (a eccezione di gennaio, che prevede una sola raccolta il giorno 20). 
Gli unici giorni in cui non sarà effettuata alcuna raccolta saranno il 1° maggio e il 25 dicembre: ma l'organico non raccolto in questi due giorni sarà recuperato rispettivamente il 2 maggio e il 26 dicembre.

Altre informazioni utili. 
Per il ritiro gratuito degli ingombranti a domicilio, l'attivazione delle personalizzazioni (raccolta pannolini per persone non autosufficienti e famiglie con bambini di età inferiore a 2 anni; raccolta organico per utenze non domestiche) e la segnalazione di disservizi è possibile contattare il gestore al numero verde 800 959 095 (da fisso) oppure al numero 0587 261880 (da mobile). Il ritiro gratuito degli ingombranti sarà prenotabile anche online dal sito www.geofor.it.
Per comunicazioni, l' Ufficio rifiuti del Comune è a disposizione: è possibile lasciare un messaggio vocale al numero 050 819221 e scrivere a rifiuti@comune.sangiulianoterme.pisa.it.
Disponibile anche uno Sportello rifiuti comunale, aperto il martedì, giovedì e venerdì con orario 9.30-12.30 e il martedì pomeriggio con orario 15-16.30. Sarà infine possibile conferire i rifiuti ai centri di raccolta di via di Paduletto (Calci), via Pindemonte (Pisa) e località Albavola (San Giuliano Terme, frazione di Arena Metato). Chi avesse finito i sacchi in dotazione nel kit, potrà ritirarli allo Sportello rifiuti.


"Nel 2020 il calendario di raccolta mira a semplificare al massimo la vita dei nostri cittadini - fa sapere l'assessora all'ambiente, Daniela Vanni -: gli unici due giorni di mancata raccolta (1°  maggio e  Natale) vengono recuperati nell'immediato e si mantengono tutti i servizi erogati nel 2019. Oltre a una raccolta porta a porta quotidiana, garantiamo ai cittadini la disponibilità di ben tre centri di raccolta, dove portare i rifiuti differenziati conviene, perché consente di ricevere sconti sulla Tari.

Proseguono inoltre i progetti nelle scuole, in primis il progetto Olindo per la raccolta degli oli vegetali nelle scuole primarie (con premi per tutte le scuole aderenti).

Nel 2020 l'amministrazione comunale si pone due obiettivi ambiziosi: ridurre la produzione di rifiuto indifferenziato e migliorare la qualità del rifiuto multileggero.

Per questo, nel calendario si richiama l'opuscolo della campagna 'Un sacco di guai', recapitato nelle case dei sangiulianesi nel  giugno scorso: lì si possono trovare dati e soluzioni per fare sempre meglio, per l'ambiente e per il portafoglio.

Per conseguire i due obiettivi che ci siamo posti, nel corso del 2020 verranno organizzate assemblee nelle frazioni e, come indicato nel retro del calendario, proseguiranno e si intensificheranno le attività di controllo del rifiuto esposto dai cittadini: nessun intento punitivo, ma un'azione capillare mirata a formare meglio i cittadini sulla corretta differenziazione dei rifiuti.

Le sanzioni per gli errati conferimenti ci saranno, ma solo per chi reitererà gli errori dimostrando di non volersi impegnare nella raccolta differenziata".

 

"Le attività del 2020 mirano ad accrescere la consapevolezza ambientale dei cittadini e la nostra capacità di vivere producendo meno rifiuti e soprattutto meno rifiuto indifferenziato - aggiunge Vanni -: tutto in vista del passaggio, previsto per il 2021, alla tariffazione puntuale, un sistema di calcolo della Tari che prevede che 'paghi di più chi produce più indifferenziato.

Nella sostanza, la bolletta viene modulata, oltre che sulla superficie dell'abitazione e sulla composizione del nucleo familiare (fattori che  oggi consentono di 'stimare' quanto ciascuno di noi pesa sulla Tari), anche sull'effettiva produzione di rifiuto indifferenziato.

Di default nella bolletta viene incluso un numero minimo di conferimenti di indifferenziato: chi supera questa produzione, paga una somma in più per ogni conferimento extra.

Ecco perché l'attività che andremo a svolgere nel 2020 di comunicazione e controllo del rifiuto esposto dai cittadini è così importante: la tariffazione puntuale è il punto di arrivo di un percorso di consapevolezza.

Vogliamo spendere questo anno per prepararci a una svolta culturale: il nostro comune ha dimostrato di essere virtuoso nella raccolta differenziata, ma questa, da sola, non è la soluzione al problema dei rifiuti.

Dobbiamo reimparare, tutti insieme, a consumare in maniera sostenibile: ad esempio acquistando meno imballaggi e comprando sfuso, riparando ciò che non funziona, acquistando prodotti in materiale riciclato.

Facendo bene la differenziata e consumando in modo critico, l'indifferenziato diventerà davvero poco: così nel 2021 tutti saranno già pronti per la tariffazione puntuale".


" Per il resto - conclude il sindaco di San Giuliano Terme, Sergio Di Maio - , non posso che sottoscrivere quanto affermato dall'assessora Vanni.

L'auspicio è di migliorare la qualità dei nostri rifiuti diminuendone la quantità: siamo già un comune virtuoso, ma non vogliamo accontentarci. L'obiettivo di avviare un cambiamento culturale nell'approccio al consumo è ovviamente ambizioso, ma è nostro dovere provarci. Peraltro, nelle scuole del nostro territorio troviamo ragazzi e docenti sensibili che già lavorano in questa direzione, e anche le attività commerciali del nostro territorio si stanno muovendo in una direzione positiva: sta a noi scegliere, perché nel nostro territorio comunale si può acquistare sfuso, dal vino alla frutta e verdura, fino ai detergenti.

La sensibilità dei cittadini e la loro voglia di partecipare attivamente alla crescita della qualità della vita sul territorio aumenta di anno in anno: la strada è quindi quella giusta".

   
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: