none_o

Tornano i concerti Musikarte del Festival Musicale Internazionale Fanny Mendelssohn. Uno straordinario viaggio musicale, iniziato sette anni fa, un appuntamento ormai classico atteso con trepidazione da moltissimi appassionati. Artisti provenienti da 20 nazioni di tutto il mondo hanno portato la loro musica e il loro talento nelle dimore storiche del Lungomonte pisano, veri gioielli del nostro territorio, nei palazzi, nei teatri, nei musei della provincia di Pisa.

Invito alla partecipazione gratuita
none_a
ASBUC di:Vecchiano-Filettole-Nodica-Avane
none_a
La Redazione
none_a
Vecchiano
none_a
Non sta a me risolvere il caso, ci sono persone preposte. .....
Evisto? noi ci siamo chetati e te sei rimasto con il .....
Caro sig. Gio' la facevo migliore. E invece è solo .....
Hai ragione, sono un bischero a confondermi ancora .....
di David Barontini portavoce M5S di Cascina
none_a
Il nostro é un ordinamento garantista non giustizialista
none_a
“Magari che ci metta lo zampino il coronavirus…”
none_a
Umberto Mosso‎ #SEMPREAVANTI Pistoia e provincia.
none_a
di Renzo Moschini, ex parlamentare
none_a
di Giovanni Greco coordinatore CascinaOltre
none_a
Calci
none_a
Pisa
none_a
Il sito degli "ARTISTI PISANI SCOMPARSI" per una significativa memoria culturale
none_a
Come Steve McCurry e l'afghana dagli occhi verdi nel 2002
none_a
Torna il 16 febbraio l’anteprima del Consorzio Vino Chianti e del Consorzio Tutela Morellino di Scansano
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Pisa, 1 marzo
none_a
Pontasserchio, 16 dicembre
none_a
Pontasserchio 22-23 febbraio
none_a
Pisa, 22 febbraio
none_a
L'Associazione il retone-presenta
none_a
Molina di Quosa, 16 febbraio
none_a
Ernesto va alla guerra
none_a
Pontasserchio, 11 febbraio
none_a
Il pettirosso è in procinto di partire
mentre la mimosa comincia a fiorire.
Esitano i narcisi dal color del sole
più audaci si mostrano le odorose .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
di Renzo Moschini
none_a
Riserva del Chiarone
none_a
SR-domenica 26 gennaio
none_a
Ammessa anche Poste Vita S.p.A., prima compagnia assicurativa in Italia ad aderire al regime di Adempimento Collaborativo
POSTE ITALIANE AMMESSA AL REGIME DI ADEMPIMENTO COLLABORATIVO DALL’AGENZIA DELLE ENTRATE

16/1/2020 - 16:09

POSTE ITALIANE AMMESSA AL REGIME DI ADEMPIMENTO COLLABORATIVO DALL’AGENZIA DELLE ENTRATE
Ammessa anche Poste Vita S.p.A., prima compagnia assicurativa in Italia ad aderire al regime di Adempimento Collaborativo


Roma, 16 gennaio 2020 – Poste Italiane e la controllata Poste Vita sono state ammesse al regime di Adempimento Collaborativo con l’Amministrazione finanziaria, imprimendo così una ulteriore accelerazione nelle politiche di trasparenza in materia fiscale. La misura, disciplinata dal D.Lgs. n. 128/2015, punta ad aumentare il livello di certezza sulle questioni fiscali rilevanti mediante un’interlocuzione costante e preventiva sulle situazioni suscettibili di generare rischi fiscali. L’importante riconoscimento giunge al termine della positiva valutazione condotta dall’Agenzia delle Entrate sul “Tax Control Framework” delle società, che comprende il sistema di rilevazione, gestione, controllo e mitigazione del rischio fiscale.
 
L’ammissione di Poste Italiane all’Adempimento Collaborativo consolida il percorso ispirato ai valori di etica, integrità e trasparenza anche in campo finanziario e fiscale, che rappresentano per Poste Italiane i principi più alti su cui è improntata l’identità aziendale e che orientano la conduzione stessa del proprio business fondato per sua natura sulla fiducia e nella gestione delle relazioni con tutti i suoi stakeholder.
 
“Con l’ingresso nel regime di Adempimento Collaborativo - ha osservato l’Amministratore Delegato Matteo Del Fante – viene riconosciuto ancora una volta lo sforzo prodotto dalla nostra azienda per il rafforzamento del sistema di governance in linea con la strategia di sostenibilità definita. Poste Italiane è consapevole del proprio ruolo strategico nel raggiungimento di obiettivi di sviluppo sostenibile e agisce da sempre nel rispetto dei valori di onestà, correttezza e osservanza della normativa tra cui anche quella tributaria, nella consapevolezza che il gettito derivante dai tributi costituisce un’importante contributo allo sviluppo economico e sociale. L’ammissione all’Adempimento Collaborativo è un’ulteriore conferma dell’efficacia delle azioni realizzate dall’azienda negli ultimi anni sul proprio sistema di controllo interno, finalizzate ad assicurare efficienza, trasparenza e piena accountability ai processi aziendali”.
 
 

Fonte: Poste Italiane Media Relations
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: