none_o


Mi è capitato di leggere su FB un post di Massimo Cerri sulla situazione del lago di Massaciuccoli. Una specie di lettera del lago stesso che rievoca i bei tempi passati quando questo posto era zona di caccia, di pesca e di svago per tutti i vecchianesi. Altri post a commento confermano questa visione dell’abbandono di questo luogo ricordando, con una vena nostalgica, gli anni in cui non vi era nessun tipo di vincolo.

di Antonio Mazzeo, consigliere regionale
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Dico soltanto, che per ostentare e compiacersi della .....
Come sempre non riesco a capire un'acca negli scritti .....
Gentile Luisa, non la conosco ma la garbatezza dei .....
caro Ultimo, mai affermare di essere sicuri di qualcosa!. .....
Sant' Anna di Stazzema, Eros Tetti (Europa Verde Toscana)
none_a
Rafforzare il legame caccia-agricoltura
none_a
CascinaOltre
none_a
Per Forza Italia: Roberto Sbragia
none_a
Vincenzo Marini Recchia
none_a
di Giancarlo Lunardi
none_a
“colpa di privatizzazione e ‘monocoltura’ balneare”
none_a
MATTEO SALVINI INCORONA ELENA MEINI
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
CULTURA E SPETTACOLO a cura di Giulia Baglini
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Appello di Frei Betto
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Nuova apertura


    Il Consiglio di Circolo Arci Migliarino è lieto di annunciare ai propri Soci la riapertura dei locali che avverrà il giorno 1 agosto con orario dalle ore 19 alla mezzanotte. Sabato e domenica compresi. L'orario potrà variare in caso di eventi. Informazioni su iniziative sulla pagina FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


#VecchianoSport #Calcio
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
San Giuliano Terme
Geofor, il Sindaco Di Maio:
"Decisione inaccettabile. I 160 mila euro di aumento non li devono pagare i sangiulianesi"

31/1/2020 - 14:46

Geofor, Di Maio: "La società ci ha fatto sapere che non presenterà ulteriori proposte per il Piano Tecnico Economico"
"Decisione inaccettabile. I 160 mila euro di aumento non li devono pagare i sangiulianesi"

"Geofor risponde picche a un importante ordine del giorno della maggioranza approvato dal Consiglio comunale di San Giuliano Terme in cui si chiedevano modifiche al Piano Tecnico Economico della società: fra queste, il ritorno di Geofor in Consiglio comunale con un nuovo Piano Tecnico Economico trasparente, sospendendo la bollettazione della Tari".

Così Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme, sul rifiuto di Geofor di presentarsi nuovamente in Consiglio comunale in seguito all'approvazione dell'ordine del giorno aggiuntivo da parte dell'assemblea durante la seduta dello scorso 30 dicembre.


Con questo ordine del giorno, la maggioranza chiedeva importanti modifiche al Pte da parte della società, oltre alla sospensione della bollettazione: verificare se l’annullamento della gara di appalto per lo svolgimento del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati sia consentito dalle norme di legge e non ci sia la possibilità di ricorsi con possibili conseguenze sullo svolgimento del servizio; verificare che i nuovi assunti siano effettivamente inquadrati con ccnl Utilitalia; verificare con quali atti Geofor intenda la valorizzazione con mercato “autonomo” di alcuni materiali, quali ad esempio plastiche, oli e metalli prevedendo un abbattimento di almeno 1 milione 300 mila euro per ciascuna annualità il costo del servizio nei comuni oggetto del bando di gara annullato; di verificare che nel nuovo Pte siano esclusi l’utile d’impresa che doveva essere riconosciuto all’appaltatore e che questo vada a coprire almeno i 160 mila euro di aumento previsti con l’attuale Pte.

"Alla mia lettera formale - prosegue Di Maio - è stato risposto da Geofor che nel bando era presente anche la possibilità di non assegnare l'appalto e che l'incremento del costo del servizio, dovuto all'adeguamento salariale, viene in parte assorbito dai miglioramenti al servizio e allo smaltimento apportati dalla società, ma per i 160 mila euro rimanenti saranno comunque a carico dei sangiulianesi.

Tutto riconfermato, quindi, senza una nuova proposta per il Pte e senza ulteriori discussioni in Consiglio comunale.

Questo è inaccettabile".

   

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: