none_o

 
 
 

Una conversazione con il filosofo Sebastiano Maffettone riscritta in forma di lettera. Il Coronavirus ha aumentato la consapevolezza della nostra fragilità. L’idea della vulnerabilità e della morte dell’intera umanità è distruttiva, ma può farci recuperare l’idea che siamo esseri umani che appartengono alla stessa specie.

COMUNICATO STAMPA FORUM TOSCANO
REGIONE TOSCANA. .....
Mettetevela la mascherina, magari esteticamente ci .....
Il negazionismo di alcuni politici è assimilabile .....
. . . . . . . . . . . . . per interesse fazioso o .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
CULTURA E SPETTACOLO a cura di Giulia Baglini
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Appello di Frei Betto
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Nuova apertura


    Il Consiglio di Circolo Arci Migliarino è lieto di annunciare ai propri Soci la riapertura dei locali che avverrà il giorno 1 agosto con orario dalle ore 19 alla mezzanotte. Sabato e domenica compresi. L'orario potrà variare in caso di eventi. Informazioni su iniziative sulla pagina FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


#VecchianoSport #Calcio
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
Pisa Bocce
Pisa Bocce ha i suoi nuovi istruttori giovanili

13/2/2020 - 0:02

Pisa Bocce ha i suoi nuovi istruttori giovanili
Hanno preso parte al Corso Federale sugli aspetti psicopedagogici e didattici
 
Tra i nuovi istruttori di bocce che hanno partecipato al Corso Istruttore Giovanile organizzato domenica 9 febbraio dalla Federazione Italiana Bocce presso il Bocciodromo de La California (Bibbona, Livorno) ci sono anche due pisani, Carlo Lazzeroni e Flavia Maragno dell’ASD Pisa Bocce, la società di riferimento sul territorio, sempre più pronta ad accogliere giovani e a realizzare progetti scolastici.
Il corso, organizzato dal Comitato Regionale Toscana con il Centro Studi e Formazione FIB Nazionale, ha formato queste figure tecniche, previste dal nuovo corso formativo federale.

L’istruttore giovanile FIB sarà capace poi di operare per dare continuità ai programmi di attività motoria-sportiva realizzati nelle scuole attraverso progetti, e l’offerta sportiva rivolta alle famiglie, proposta dalle Associazioni Sportive Dilettantistiche sul territorio.
La giornata è stata aperta dal saluto di Mauro Calamassi, Presidente della Bocciofila La California, società da sempre attenta ai giovani e capace di fornire un’accoglienza impeccabile. Dopo l’introduzione sull’ordinamento sportivo e sulla struttura della Federazione da parte del Presidente del Comitato FIB Toscana Giancarlo Gosti, i partecipanti hanno potuto comprendere le basi fondamentali del metodo e gli aspetti psico-pedagogici opportuni per valorizzare la crescita e l’apprendimento nella fascia d’età scolare 6-14 anni, nelle sue diverse tappe di sviluppo motorio e umano.

Come insegnare bene e in maniera brillante e coinvolgente è stato il focus della lezione del Prof. Davide Cirinei della Scuola dello Sport Toscana. Successivamente la Dott.ssa Claudia Cavaliere, psicologa, ha trattato il tema dei valori educativi dello sport, trasmettendo l’importanza del fair play. Nel pomeriggio l’esperto di sport paralimpico Dott. Claudio Costagli ha illustrato il mondo e i valori del paralimpismo, mostrando le innumerevoli possibilità e benefici dello sport, e del gioco delle bocce in particolare, per le persone con tutte le diverse tipologie di disabilità. I corsisti hanno poi seguito l’intervento della Prof.ssa Enza Lombardi, Tutor dell’attività formativa e scolastica di FIB Toscana, che ha dato dimostrazione dell’organizzazione delle attività didattiche, illustrando esempi di giochi ludico-sportivi per i giovani per avvicinarli alle bocce, sia a scuola che in bocciodromo. L’intervento è stato incentrato sulla necessità di consolidamento degli schemi motori di base attraverso il divertimento, senza un’immediata specializzazione tecnica dell’alunno. Il Presidente Gosti ha infine illustrato i progetti FIB per l’attività giovanile, specialmente quelli in corso: “Bocciando si impara” e “Scuole aperte allo Sport”.

Erano presenti infatti anche diversi tecnici incaricati da FIB Toscana di svolgere queste iniziative negli istituti scolastici della regione. Graditissimo è giunto il saluto telefonico del Presidente di Federazione Italiana Bocce Marco Giunio De Sanctis, che ha ringraziato i partecipanti e li ha incoraggiati a svolgere al meglio il proprio ruolo, rimarcando quanto la Federazione investa su figure in grado di avvicinare i più giovani alla disciplina.

Ha mandato il suo saluto anche il sindaco di Bibbona Massimo Fedeli, sempre vicino al mondo bocciofilo. Dopo le otto ore di corso, i partecipanti hanno svolto l’esame finale; infine sono stati consegnati gli attestati, i kit con il materiale formativo e didattico finalizzato all’attività coi giovani ed è stata scattata la foto di gruppo di rito.

“Siamo soddisfatti della riuscita del corso – dichiara il Presidente Gosti – soprattutto della partecipazione e del coinvolgimento.

L’attenzione, le domande e i commenti della platea hanno dimostrato da un lato quanto sia sentita l’esigenza di avvicinare giovani alla disciplina, dall’altro la qualità degli interventi dei docenti”.
 
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: