none_o

 

 

 

 

 

Tentativo di risposta alla domanda di un mio ex alunno, leggendo gli articoli che più mi hanno colpito in questa settimana, ripensando ad alcune poesie che si studiano anche in terza media e immaginando un altro mondo possibile.

di Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Post Angori Sindaco
none_a
Comune Vecchiano
none_a
#Covid19 #EmergenzaCoronavirus
none_a
Purtroppo è così, l'Italia pare dividersi in furbi .....
Meno male che ci pensa la Regione, sui divieti alle .....
. . . un 3% di "imbechilli" c'erano già al tempo del .....
Enrico Rossi, giustamente, ha detto che oggi fara'un'ordinanza .....
Baragli: "Export quasi cancellato, serve liquidità ora o non ripartiremo"
none_a
Libri
none_a
Cosè un ATM e un BANCOMAT
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


Si presentava alla gara con ben 27 atlete.
none_a
PISA OVEST
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
La pesca nel lago
(1976)

Ugo:- Come è ita Dreino?

Drea:- Dai 'n occhiata,
con venti nasse .....
Autonoleggio con Conducente NCC, Country Travel, servizi di trasporto persone, documenti urgenti, bagagli smarriti, con minivan nove posti (8+autista) .....
Cisl Toscana: Per la Tirrenica speriamo sia la volta buona.
Sull'aeroporto di Firenze un ‘no’ che scaccia gli investitori

14/2/2020 - 14:11


Cisl Toscana: Per la Tirrenica speriamo sia la volta buona. Sull'aeroporto di Firenze un ‘no’ che scaccia gli investitori


Aeroporto Firenze, un ‘no’ che scaccia gli investitori 
Riccardo Cerza: “L’immobilismo condannerà le generazioni future ad emigrare per cercare un lavoro buono. La Toscana e l’Italia non siano solo rendita e finanza. Speriamo che almeno per la Tirrenica sia la volta buona.”

Dichiarazione del segretario generale Cisl Toscana, Riccardo Cerza, dopo la decisione del Consiglio di Stato sull’aeroporto Amerigo Vespucci
Il messaggio che, al di là delle intenzioni di tutti gli attori in campo, la Toscana invia al mondo con lo stop all’iter per l’adeguamento della pista dell’aeroporto Vespucci di Peretola è molto chiaro: chi ha voglia di investire non venga qui. E’ lo stesso messaggio che l’Italia tutta manda con vicende come quella dell’Ilva. Un susseguirsi di scelte politiche e decisioni amministrativo-giuridiche fanno sì che l’Italia diventi un territorio dove gli investitori non hanno casa e dove invece impera la rendita e i capitali si investono solo in finanza.
In Toscana abbiamo cercato negli ultimi anni di combattere questa deriva; la Cisl si è sempre impegnata per cercare di riportare il lavoro al centro delle decisioni strategiche della Regione e degli altri attori istituzionali e il Patto per lo sviluppo firmato a luglio scorso riassume il senso di questo impegno.
L’effetto della decisione del Consiglio di Stato, nel cui merito non voglio entrare, è quello di riportarci indietro, mentre il tempo intorno a noi continua a scorrere e di inchiodarci in un immobilismo che condannerà le giovani generazioni e quelle future a emigrare da questa regione per trovare possibilità di buon lavoro.
E’ ora di dire basta a questa deriva, di gridare forte che vogliamo una Toscana viva, che non sia la terra della ‘decrescita felice’ (perché felice non potrà essere), ma di aziende che creano lavoro buono, di alta qualità, con alta produttività e alti salari.
Per far questo serve una società coesa, che non si sfilacci in deleterie rivalità di campanile e faide di fazione com’è stato per secoli, ma sappia fare squadra contro le resistenze, che in Toscana e in Italia sono forti.
Alle forze in campo nelle prossime elezioni regionali chiederemo un impegno preciso, serio e chiaro sulle cose da fare e sui tempi di realizzazione, a cominciare dall’aeroporto di Firenze.
Auguriamoci che almeno per la Tirrenica, con l’approvazione dell’emendamento al ‘Milleproroghe’ che dovrebbe sbloccare i cantieri, sia arrivata la volta buona. Si metterebbe fine a una discussione che dura da 40 anni e si doterebbe la Toscana di un’opera necessaria.

Firenze,14 Febbraio 2020
__________________________________









Fonte: Alberto Campaioli Ufficio stampa Cisl Toscana Cisl Firenze-Prato
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




19/2/2020 - 13:15

AUTORE:
Guido La Vespa

...ci 'ndate voi casa per casa a ddi ai fiorentini: 'ndate a piglià l'aroprano a Pisa perchè è in toscana e non a Bologna?
Ne avete facolta, 'ndate!

19/2/2020 - 10:32

AUTORE:
Matteo

Quello di Pisa funziona bene per tutta la Toscana e sperperare i soldi per ampliare quello di Firenze non giova a nessuno. Fra l'altro è posizionato in un posto poco idoneo, è più onesto dire che il suo è campanilismo o interesse fazioso in vista delle elezioni.

18/2/2020 - 19:27

AUTORE:
stefano fiaschi

vorrei commentare le parole del segretario cisl toscana ,è vero che i campanilismi non fanno bene alla regione ma voler fare l ampliamento non avrebbe fatto bene alle popolazioni limitrofe perciò potenziamo pisa ed i collegamenti buona sera

(attenzione! mancava il titolo ed il post in automatico era andato in cancellazione)