none_o

 


Lunedì 8 marzo, sulla pagina facebook di Molina mon amour, è possibile seguire un ricordo di Agitu Ideo Gudeta, una donna dal carattere forte e capace di grandi progetti. La principessa delle capre felici, una storia di Ovidio Della Croce, arricchita dalle illustrazioni di Daniela Sandoni e dalla voce di Daniela Bertini. L’iniziativa ha ricevuto il patrocinio del Comune di San Giuliano Terme.

. . . c'è solo un assonanza: i nomi cominciano per .....
. . . . . . . . . . . è breve . . . . . . . dalla .....
La sostituzione di Arcuri è un punto irrevocabile .....
per affrontare dei confronti sul forum, allora meglio .....
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
  • “Un 8 marzo nel segno del supporto costante alle politiche di genere, anche così contrastiamo la pandemia e i suoi effetti negativi”.

      La Provincia di Pisa consegna la Palazzina di Via Galli Tassi alla Casa della Donna di Pisa

  • Circolo ARCI Migliarino

      Consegna mascherine

    Campagna per la consegna della mascherine fornite dalla Regione Toscana per tutti i cittadini di Migliarino.

    Il circolo ARCI aderisce alla iniziativa. Di seguito gli esercizi che hanno aderito dove si possono ritirare e gli orari addetti.

     

    CONSEGNA MASCHERINE PROROGATA FINO A LUNEDI 23 NOVEMBRE (SABATO E DOMENICA COMPRESI)


le conchiglie dei ricordi,
affiorano
sciacquate dal battito
sulla pelle riemersa,
dove sale e libeccio s'incontrano.
Dune ed ombra
s'aggrovigliano .....
Fra uno ( leghista ? ), che parla di mercato delle vacche di Conte, come se il centrodestra non l' avesse mai fatto, ricordate Scilipoti e altri, e .....
Comune di Calci
Calci-aiutate 98 famiglie per un totale di 214 cittadini grazie ai buoni spesa

11/4/2020 - 11:20

Calci_aiutate 98 famiglie per un totale di 214 cittadini grazie ai buoni spesa

BUONI SPESA: A CALCI AIUTATI 98 NUCLEI FAMILIARI PER UN TOTALE DI 214 PERSONE

104 domande presentate, 98 accolte, 6 respinte e un totale di 214 cittadini calcesani che hanno beneficiato dei buoni spesa per un totale di 21.400 euro.
Si è conclusa giovedì l’analisi e la valutazione delle domande arrivate al Comune di Calci per poter beneficiare dei buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di beni di prima necessità quali quelli alimentari.
Un lavoro iniziato e messo a segno a tempo di record e che ha permesso di far ricevere i buoni ai primi 12 nuclei familiari aventi diritto già lo scorso venerdì 3 aprile

Le domande arrivate all’ente di Piazza Garibaldi sono state 104, delle quali ne sono state respinte 6 per mancanza di requisiti essenziali ossia il mancante stato di indigenza o una variazione causata dall’emergenza Covid-19.

Un numero elevato di famiglie beneficiarie se si pensa che sul territorio sono circa 20/25 i nuclei familiari che vengono mensilmente aiutati con i pacchi alimentari dalla San Vincenzo de' Paoli.

Le risorse rimanenti tra quelle inviate dal Governo (poco meno di 34.000 euro) permetteranno di aprire nuovamente i termini per far fare domanda, nei prossimi giorni, per coloro che non l’avessero presentata entro la scadenza dei termini.
L’Amministrazione di Calci precisa che potranno presentare domanda solo le famiglie che non hanno ancora avanzato richiesta mentre coloro che l’hanno già presentata dovranno comunicare solo e soltanto se, in questo lasso di tempo, hanno subito variazioni ulteriori nella loro condizione economica.
Entro fine mese, poi, saranno erogate tutte le risorse restanti.
“Ringrazio gli uffici comunali – interviene l’Assessora alle politiche sociali, Valentina Ricotta – che in un momento delicato quale quello attuale hanno lavorato puntualmente occupandosi di tutti gli aspetti, dall’analisi della domanda fino alla produzione stessa dei buoni cartacei facendo in modo che nel giro di pochi giorni le famiglie potessero contare su un concreto aiuto economico”. A concludere è il Sindaco Massimiliano Ghimenti che aggiunge: "Esserci per chi ha bisogno è una nostra assoluta priorità, sempre, figuriamoci in emergenza. Avevamo dichiarato che entro Pasqua chi si fosse trovato in forte sofferenza economica avrebbe dovuto poter contare su risorse certe per fare la spesa e così è stato.

Tutte le domande pervenute sono state analizzate dall'ufficio e immediatamente consegnati i buoni grazie alla collaborazione dei volontari della San Vincenzo de' Paoli, di Misericordia e GVA di Calci e della Compagnia di Calci ai quali va il nostro ringraziamento".
----------------------------------------

Dott.ssa Francesca Franceschi
Ufficio di Staff del Sindaco e della Giunta
Comune di Calci







+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri