none_o

 

 

Una chiacchierata con Gabriele Santoni. Martedì 29 settembre, alle ore 17, l’Associazione dà appuntamento all’ex asilo di Molina di Quosa, per discutere di nuove povertà, con interventi di Maurizio Iacono, Armando Zappolini, Emanuele Morelli e Francesco Corucci, coordina Francesco Bondielli.

Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
AVVISO
none_a
. . . si fanno proposte al contrario?
Velocizzare .....
Ma se il Serchio facesse una piena seria con tutto .....
E' APPENA USCITO IL SOLE
SIAMO IN DIVERSI CHE PARLIAMO .....
. . . qui se c'è qualcuno che scappa mi pare che tu .....
Pensieri Vivaci
none_a
Commento di Anna Ascani
none_a
COMUNICATO STAMPA DI CENTROSINISTRA PER CALCI
none_a
#bettisindaco #cascina2020
none_a
Alessandra Nardini
none_a
Pisa: Legnaioli (Lega)
none_a
POLITICA
none_a
CONFERENZA STAMPA-
Martedì 29 settembre ore 15.30
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
SPECIALE FINALMENTE DOMENICA!
none_a
Casa Nannipieri Arte
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
none_o
Dall'uovo di Pasqua
di Ovidio Della Croce

12/4/2020 - 12:06

Dall’uovo di Pasqua

 

 

 

Dall’uovo di Pasqua

è uscito un pulcino
da tempo covato
non sembra piccino.

Aveva un pezzetto
dell’uovo di gallina
rimasto sul becco,
come una mascherina.   

Ha pensato: “Me la metto,
ma non vado in viaggio,
vado solo in giardino
e vi mando un messaggio”.

Una zampetta di qua e una di là
tra i fili d’erba

di paesi o città,
ha detto con la sua vocina:
“Niente sarà come prima”. 

 

Questa catastrofe ci ha aperto gli occhi: non saremo più gli stessi. L’abbiamo scoperto piangendo, vale la pena dircelo oggi ridendo. Ce l’ha insegnato Gianni Rodari, grande scrittore che è riuscito a mettere insieme tre ricorrenze in un solo anno: nato nel 1920, morto il 14 aprile del 1980, nel 1970 premio Andersen, il Nobel della letteratura per l’infanzia. Che questo suo gioco fantastico l’abbia inventato apposta per distrarci un po’ dal Covid-19?

L’opera di questo importante e innovativo scrittore, la cui grandezza è stata a lungo incompresa, sarà pubblicata il prossimo settembre in un Meridiano Mondadori, 1800 pagine curate da Daniela Marcheschi, studiosa di letterature europee.

Questa filastrocca, à la manière di Rodari, piccolo omaggio al Maestro (con la M maiuscola), l'ho scritta grazie a un disegno di Domitilla Ferrara che ho ricevuto stamattina sul telefonino e che ho il piacere di condividere con voi.

Buona Pasqua!

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




19/4/2020 - 9:18

AUTORE:
bruno

Da “Leggendo qua e là …” (Settimana Enigmistica , n. 4575, 28 nov. 2019):

“Si racconta che durante un memorabile banchetto in maschera svoltosi nello studio del pittore francese Eugène Delacroix, cui parteciparono fra gli altri Dumas padre nelle vesti di Tiziano, de Musset in quelle di Figaro e lo stesso Delacroix in quelle di Dante, si consumarono ben mille bottiglie di vino.”

12/4/2020 - 18:27

AUTORE:
Antonietta Timpano

‘Non c’è da preoccuparsi
andiamone fieri,
di tempi come questi
saremo i pionieri.

La vita si impara vivendo, si sa,
la giri e la rigiri schiaffoni ti dà.

Ma un giorno di questi
la sorpresa sarà
che insieme saremo a gridare Urrà!
perché il tempo sospeso
di quelli indigesti,
regalerà a tutti
pensieri più onesti.’

Da Gianni Rodari, uno dei miei più cari Maestri, ho provato a imparare a rispettare i bambini, la loro lingua, i loro pensieri.
Gianni Rodari aveva la grande capacità di far muovere i pensieri dei bambini, di portarli a ragionare con la sua delicata arte maieutica.
Un grande .

La ‘grammatica della fantasia’ è un pozzo da cui attingere svariate suggestioni. Le guide didattiche non reggono il confronto.
Per non parlare di tutta la sua letteratura. La poesia di ‘Favole al telefono’ ancora commuove; ci dice che le distanze si possono colmare attraverso le parole, il racconto, la narrazione.

E ancora una volta ‘al mio Amico’ Ovidio.