none_o

La Sanità Toscana sta vivendo un periodo di grande crisi e i Pronto Soccorso sono prossimi al collasso. Paramedici che fuggono e medici che non si trovano rendono la situazione drammatica a cui si aggiunge il ricorso improprio ad una struttura d’urgenza per cause banali e la nuova maleducazione dei pazienti.

Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Elezioni del 25 settembre 2022
none_a
Invece di strillare cose assurde, leggi e informati. .....
. . . non vengono messi da un simpatizzante a nome .....
Saranno gli elettori a decidere con il proprio cervello .....
Che tu sia militante, simpatizzante o che tu voglia .....


"Fra gli alberi" Opera pittorica di Patrizia Falconetti

Di Umberto Mosso (a cura di BB Red, VdS)
none_a
di Michele Curci - Coordinatore comunale Forza Italia Cascina
none_a
di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Verso le elezioni del 25 settembre 2022
none_a
di Tonino Frisina, scrittore
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
POSTE ITALIANE
none_a
Io, Medico (dr. Pardini e altri)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
"Cinema Sotto le Stelle" a Calci
none_a
BUTI
none_a
ANIMALI CELESTI
teatro d’arte civile
none_a
COMITATO PER LA DIFESA DI COLTANO (PARCO MSRM)
none_a
Dalla rivista Toscana Economy
none_a
Capita che ci si perde in tempi lontani, dove niente fiorisce spontaneamente.
Ma la vita vive lo stesso
In zone diverse, con ritmi diversi.
Avevo .....
ASSEMBLEA PUBBLICA ASBUC DEL 21 LUGLIO 2022
Ricordiamo che il 21 Luglio 2022 alle ore 20, 30 presso la Sala Consiliare del Comune di Vecchiano, sita .....
Angori e Picchi: “In un periodo di isolamento sociale forzato diventa indispensabile per le istituzioni garantire con tutti mezzi processi e percorsi di antidiscriminazione”
Rete Ready: la Provincia di Pisa conferma l’adesione anche per l’anno 2020.

16/4/2020 - 13:13

Istituzione dei Comuni per il governo dell’area vasta Scuole, Strade e Sistemi di trasporto, Territorio e Ambiente Gestione associata di servizi e assistenza ai Comuni


Rete Ready: la Provincia di Pisa conferma l’adesione anche per l’anno 2020. Angori e Picchi: “In un periodo di isolamento sociale forzato diventa indispensabile per le istituzioni garantire con tutti mezzi processi e percorsi di antidiscriminazione”

 
Pisa, 16 aprile 2020

– La Provincia di Pisa conferma l’adesione alla Rete Ready- Rete delle Pubbliche Amministrazioni per l'Antidiscriminazione anche per l’anno 2020. “Nell'ambito delle proprie competenze istituzionali in materia di promozione delle pari opportunità e di contrasto alle discriminazioni, la Provincia di Pisa ha aderito nel febbraio 2019 alla Rete Ready, autorizzando la sottoscrizione della relativa Carta d’Intenti e promuovendo iniziative di studio e di approfondimento su queste importanti tematiche”, afferma il Presidente Massimiliano Angori.

“L’Ente provinciale peraltro è attivo già da molto tempo sul tema del contrasto alle discriminazioni di genere (all’interno del più generale contrasto ai fenomeni discriminatori e di ostacolo alle pari opportunità che la legge 56/2104 assegna alle Province come funzione fondamentale ndr): questa direzione è confermata anche da una particolare attenzione alle tematiche suddette, esercitata proprio attraverso un’apposita delega alla Consigliera Provinciale Olivia Picchi”. “Un’adesione che in questo clima di emergenza sanitaria da Covid19, dove in alcuni casi l’isolamento forzato può estremizzare la discriminazione di genere a molti livelli, diviene ancora più importante perché sottolinea la necessità, da parte delle istituzioni, di vigilare su questi temi”, spiega la Consigliera alle Pari Opportunità, Olivia Picchi.

 

“L'azione delle Pubbliche Amministrazioni è infatti fondamentale per promuovere sul piano locale politiche che sappiano rispondere ai bisogni delle persone, contribuendo a migliorarne la qualità della vita e creando un clima sociale di rispetto e di confronto libero da pregiudizi. Le politiche di inclusione sociale sono un elemento imprescindibile e un dovere civico che noi amministratori abbiamo l'obbligo di perseguire, per realizzare una convivenza reale e benefica per tutte le parti che compongono la nostra collettività.

L’accordo 2020 con la Regione Toscana re-impegna, infatti, i firmatari a realizzare azioni di informazione e sensibilizzazione sulla tematica relativa al contrasto alle discriminazioni multiple, rivolte a tutta la popolazione, al personale dipendente degli Enti partecipanti, al personale impegnato in campo educativo, scolastico, socio-assistenziale e sanitario, di locale e delle direzioni territoriali del lavoro, e in ogni caso li impegna a dare avvio ad un’ampia concertazione ed ottimizzazione delle risorse; l’accordo mette a disposizione per tutti gli enti con popolazione superiore a 25.000 abitanti un piccolo finanziamento di sostegno alle attività”, conclude la Consigliera Picchi.
 

 
 
 
 
 

Fonte: Portavoce del Presidente Sara Rossi
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri