none_o


Reparto di Oncologia dell’ospedale di Pisa. Davanti all’edificio molti persone in attesa perché l’ingresso è riservato ai soli pazienti oncologici. Ero fortunatamente un accompagnatore e sono rimasto educatamente fuori come tutti gli altri. Devo dire che eravamo tutti con la mascherina, non so se per paura del contagio o per rispetto degli altri ma la situazione era appagante, come quando si vede il rispetto delle regole da parte di tutti i cittadini.

. . . . . . . . . . . . è iniziata i primi giorni .....
. . . la ragione non sta mai da una sola parte ed aggiungo .....
Sono convintissimo della sua buona fede, ci mancherebbe, .....
Non ho alcuna presunzione o velleità, esercito semplicemente .....
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
San Giuliano Terme, 23 ottobre
none_a
Marina di Pisa, 24 ottobre
none_a
Molina di Quosa, 25 ottobre
none_a
Teatro Nuovo Pisa
none_a
San Giuliano Terme, 25 ottobre
none_a
Marina di Pisa, 17 ottobre
none_a
Sabato 17 ottobre al Grand Hotel Duomo
none_a
SAn Giuliano Terme, 18 ottobre
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


la ZONE di Pisa
none_a
CSI – Centro Sportivo Italiano-
none_a
Coppa Toscana Juniores sotto la Torre
none_a
open day 20 ottobre palestra Proscaenium
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Se non si capiva niente prima, come pretendere che si capisca qualcosa oggi?

Qualcuno dice che non intende usare i 40 miliardi del MES, perché in .....
Dare i buoni spesa a tutti coloro che ne hanno bisogno
Appello di Francesca Cardini e Michele Passarelli Lio (Italia Viva)

23/4/2020 - 10:11

 “Dare i buoni spesa a tutti coloro che ne hanno bisogno e coordinare gli sforzi con le associazioni che da anni lavorano a stretto contatto con la marginalità a Pisa”
 
Questo l’appello che Francesca Cardini e Michele Passarelli Lio, membri del Comitato cittadino di Italia Viva di Pisa, fanno al Sindaco Michele Conti riguardo alla distribuzione dei buoni spesa in aiuto delle famiglie che vivono nella nostra città.
 
“Un momento drammatico come questo, affermano i due esponenti di Italia Viva, richiede alla Politica di unificare gli sforzi per superare l’emergenza, sanitaria e sociale e poter ripartire al più presto. Con questo spirito chiediamo al Sindaco di Pisa di modificare la norma, non prevista dal DPCM governativo, per la quale i buoni spesa stanziati dal Governo nazionale vengano distribuiti solo ai residenti.”
 
“Pisa è una città nella quale, fra studenti, lavoratori e famiglie, sono presenti diverse migliaia di persone non residenti, italiane e straniere, che seguendo questo criterio non possono ricevere questo tipo di assistenza; dal nostro punto di vista il criterio, meramente burocratico, della residenza anagrafica è, in questo caso, certamente molto meno rilevante del bisogno di uomini, donne e bambini di poter mangiare.  In un momento nel quale sia chi non riceve stipendi ma anche chi non li ha mai ricevuti, può sopravvivere solo grazie all’aiuto della collettività, crediamo che le Istituzioni debbano dare questo forte segnale di vicinanza.”
 
“Già in un rapporto della Caritas pisana degli scorsi giorni si leggeva di situazioni, nell’intera provincia e non solo in città, di grande difficoltà di interi nuclei familiari senza alcun supporto istituzionale, proprio a causa del criterio della residenza; crediamo che il Comune di Pisa possa dare questo grande segnale di solidarietà, provando a guidare al cambiamento anche gli altri comuni che hanno applicato gli stessi criteri fino ad oggi”
 
“Proprio con le associazioni che si occupano da anni dell’assistenza alla marginalità, proseguono Cardini e Passarelli, crediamo, infine, che le Istituzioni debbano collaborare di più e meglio, proprio per definire nel miglior modo possibile i criteri di assistenza e di individuazione del bisogno, con la collaborazione di coloro che anche oggi, con grande sforzo, sono sul territorio a fornire servizi di questo tipo.”
 
Francesca Cardini – Coordinatrice Comitato Italia Viva Pisa
Michele Passarelli Lio – Membro del Comitato Italia Viva Pisa

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: