none_o

 
 
 

Una conversazione con il filosofo Sebastiano Maffettone riscritta in forma di lettera. Il Coronavirus ha aumentato la consapevolezza della nostra fragilità. L’idea della vulnerabilità e della morte dell’intera umanità è distruttiva, ma può farci recuperare l’idea che siamo esseri umani che appartengono alla stessa specie.

Ultimo. . . sei il meglio! Poi mi domando come fa un .....
. . . . . . . . . . . . Noi siamo velli di BONA UGO .....
COMUNICATO STAMPA FORUM TOSCANO
REGIONE TOSCANA. .....
Mettetevela la mascherina, magari esteticamente ci .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
CULTURA E SPETTACOLO a cura di Giulia Baglini
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Appello di Frei Betto
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Nuova apertura


    Il Consiglio di Circolo Arci Migliarino è lieto di annunciare ai propri Soci la riapertura dei locali che avverrà il giorno 1 agosto con orario dalle ore 19 alla mezzanotte. Sabato e domenica compresi. L'orario potrà variare in caso di eventi. Informazioni su iniziative sulla pagina FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


#VecchianoSport #Calcio
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
Maggioranza di San Giuliano Terme
Approvata dalla Maggioranza in Consiglio Comunale la mozione di sfiducia del CDA di Geofor

21/5/2020 - 15:57



La maggioranza, composta da PD, Sinistra Unita, Lista Futura per San Giuliano Terme e con l’appoggio esterno dei Democratici Riformisti, ha presentato e sostenuto con il voto favorevole la mozione che chiede di avanzare, nelle opportune sedi, la richiesta delle dimissioni del Consiglio d’ amministrazione di Geofor s.p.a. e avviare una fase nuova per la gestione della società.

Una decisione politica importante che è maturata nel tempo durante il quale, troppo spesso, la società fornitrice del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a fronte di vari difetti direzionali e organizzativi, ha troppo spesso trascurato i servizi fondamentali che avrebbe dovuto assolvere per il comune termale.

Tutto inizia a fine 2019 quando la maggioranza prende una posizione ferma per varie considerazioni:  nel corso dell’anno c'erano stati molti disservizi, 12 giornate di sciopero degli operatori (a cui veniva applicato il CCNL MULTISERVIZI) per disparità di trattamento salariale rispetto ai colleghi di Geofor S.p.A., ma soprattutto la presentazione di un nuovo PTE davvero poco convincente.

Era infatti prevista una richiesta di copertura economica di 550.000 euro annui a seguito dell’adattamento salariale dei dipendenti, riproporzionati nei 6 comuni oggetto di servizio, e quindi a carico dell’utenza, prevedendo un aumento totale annuo sul P.T.E. del comune di San Giuliano Terme di 160.000 euro con un aumento medio al cittadino di circa il 3,8% in bolletta.

La risposta della maggioranza in questo caso era stata netta, con l'approvazione di un atto che chiedeva all'Amministrazione Comunale, oltre a varie verifiche, almeno 3 offerte di P.T.E. di altre società di gestione rifiuti che si occupano dello svolgimento del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati nel rispetto del CCNL FISE/UTILITALIA.

A fronte di tale segnale, però, in piena emergenza covid-19 ci sono state molte e gravi problematiche.
Considerato quello svolto da Geofor spa un servizio essenziale, la società non può per nessun motivo interrompere, abbandonare e/o sospendere anche parzialmente i servizi erogati, cosa che invece si è ripetuta più volte creando notevoli disagi alla cittadinanza, costringendo il Sindaco, Sergio Di Maio, ad intervenire con ben due diffide per la ripresa del servizio.

Da annotare anche il diritto, che i lavoratori hanno dovuto reclamare, di fornire i D.P.I. agli operatori nello svolgimento delle loro mansioni, motivo di controversia proprio in periodo di piena emergenza.

Per di più se si considerano anche i vari disservizi registrati nel ritiro degli sfalci e potature, nella raccolta del vetro, nel ripristino del servizio di consegna dei kit dei sacchi per la differenziata, ripresa grazie all’affidamento del servizio a GeSte (società in house del comune), per di più viziata dal materiale fornito in quanto scaduto in alcuni lotti, le mancanze sono state decisamente troppe.

Ed ecco che arriviamo al pieno convincimento della maggioranza del Comune di San Giuliano nel presentare e sostenere questo atto politico, considerato che il mancato ritiro del rifiuto indifferenziato non può trovare giustificazione nei ritardi di ricezione delle piattaforme di riciclo.

Ravvisata pertanto la totale incapacità gestionale e organizzativa del CDA e le deficienze già ravvisate nel recente passato, ha deciso di chiedere il completo rinnovo del consiglio d’amministrazione.

Una posizione  a totale sostegno dei cittadini che troppo spesso subiscono i disservizi e sui quali gravano le spese.

Incomprensibile la posizione della Lega che, pur dichiarandosi a sostegno dei cittadini, non osano prendere posizione contro una gestione che ha creato e perpetuato troppi disservizi e disagi, cercando di trincerarsi dietro una gestione politica, della quale però non osano sconfessare l’operato, probabilmente per la presenza anche di loro esponenti, che preferiscono difendere prima dei cittadini che, invece, sarebbero chiamati a rappresentare.

In questo modo la Lega difende il CDA bocciando la richiesta di sfiducia, approvando di fatto l'operato della società e la sua gestione maldestra





+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




23/5/2020 - 18:59

AUTORE:
Paolo

Gli altri comuni che partecipano Geofor che dicono?