none_o

Correva l’anno 1867 quando Henry Nestlè comunicò alla stampa di aver salvato la vita ad un bambino prematuro la cui madre non poteva allattarlo perché gravemente malata. Disse di averlo nutrito con un prodotto costituito da “latte svizzero intero con l’aggiunta di cereali cotti al forno con un procedimento speciale di mia invenzione”. Era nata la famosa farina lattea che procurò al signor Nestlè ingenti guadagni....

. . . non aveva paura di gnente e di nessuno.
Gni .....
. . . . . . . . . . . . . . . una più der diavolo. .....
. . . una cosa alla volta, poche e chiare. Toglieremo .....
In parlamento siedono gli eletti dai cittadini, candidati .....
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
“Troppi errori e burocrazia nella manutenzione, serve cambio radicale”
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Nuova apertura


    Il Consiglio di Circolo Arci Migliarino è lieto di annunciare ai propri Soci la riapertura dei locali che avverrà il giorno 1 agosto con orario dalle ore 19 alla mezzanotte. Sabato e domenica compresi. L'orario potrà variare in caso di eventi. Informazioni su iniziative sulla pagina FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
CascinaOltre
Greco, "La Lega non guarda ai più piccoli, ed anche i campi estivi rischiano di non partire"

23/5/2020 - 12:41


 

CascinaOltre, l'incuria dei parchi pubblici è scandalosa!
Greco, "La Lega non guarda ai  più piccoli, ed anche i campi estivi rischiano di non partire"

Cos'hanno fatto i bambini per essere trascurati ed ignorati dalla giunta cascinese guidata da Rollo Ceccardi e Cosentini? Com'è possibile che in tutto questo tempo non sia stata fatta un minimo di manutenzione ai giochini dove finalmente i nostri piccoli possono trovare un po' di normalità? E l'assessorato al decoro urbano è sempre stato solo una mossa di propaganda? Perché Cosentini non ha ancora predisposto e lavorato per aiutare e preparare i protocolli necessari per l'apertura dei campi Estivi?

Nei comuni vicini già tutto è pronto per garantire in sicurezza lo svago dei piccoli, mentre a Cascina gli operatori di associazioni e imprese volenterose di ripartire e di aiutare le famiglie, sembrano trovare resistenze proprio dall'assessorato di Cosentini... La Lega in questi anni di governo ha dimostrato non solo di saccheggiare il presente dei suoi concittadini, ma anche di non avere minimamente a cuore l'infanzia delle future generazioni. Conclude Giovanni Greco - Noi di CascinaOltre faremo di tutto per non far fare altri danni a dei figuri che hanno dimostrato la loro incapacità.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




23/5/2020 - 18:53

AUTORE:
Mirko

Mescolare la mancata manutenzione dei parchi con l'apertura dei campi estivi, il tutto sulla pelle dei bambini non è corretto.
Le strutture di tutti i comuni hanno dovuto fate i conti con la pandemia e sono cambiate le priorità. Sicuramente i sindaci provvederanno non solo per i bimbi ma i parchi sono luoghi anche per gli anziani fortunatamente siamo in campagna!!
I bambini sono stati abbandonati dal servizio di educazione e di istruzione della scuola
Scuole chiuse sine die.....però si faranno i campi estivi. Se i bambini possono frequentare i campi estivi a maggior ragione sia in termini di ambienti, di organizzazione e professionalità potevano frequentare le lezioni.
I genitori speriamo molti hanno ripreso le attività lavorative in fabbrica, negli uffici con problemi organizzativi familiari non indifferenti e volendo esponendosi al contagio mentre i lavoratori della scuola sono a casa
Quando le famiglie sono fortunate i bimbi vengono affidate ai nonni che spesso hanno una certa età e ci hanno ripetuto che sono una categoria a rischio.

Ci sono molti aspetti contraddittori peccato che non se ne parli e intanto facciamo danni.