none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

La carriera politica personale dell’Onorevole Mazzeo .....
Bonaccini ha dato le dimissioni da presidente della .....
. . . c'è più religione ( si esce un'ora prima). .....
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
La giustizia al tempo del Covid 19
Fratelli d’Italia PISA denuncia la gravità e il degrado in cui è precipitata la giustizia in Italia

23/5/2020 - 21:35

Comunicato stampa

 

La giustizia al tempo del Covid 19
, dove sono evidenti le responsabilità del Ministro Bonafede.
Fratelli d’Italia esprime altresì profonda e allarmante preoccupazione per il futuro del nostro paese, in un momento dalle molte emergenze economiche, sociali e giudiziarie.
L’ “affair” Bonafede è lampante esempio di tale decadimento morale che vede nella poltrona l’unica ragione di vita dell’attuale maggioranza.
Alla rivolta delle carceri, le evasioni di massa, i 13 morti, il caso Di Matteo, le 500 scarcerazioni di boss mafiosi (fra cui alcuni 41 bis), le dimissioni di Basentini da capo del DAP, e dell’intero gabinetto del Ministero della Giustizia, le intercettazioni telefoniche tra magistrati (leggasi caso Palamara), e infine le centinaia di mafiosi con reddito di cittadinanza. Senza dimenticare i Tribunali riaperti a mezzo servizio.
Quello che è più grave è che nel nome del Covid 19 si è creata in Italia “la casta degli inamovibili e degli intoccabili”, pagando un altissimo prezzo democratico al nostro Paese nonostante gli evidenti disastri, misfatti, colpe ed incapacità.
FdI evidenzia che dal dibattito parlamentare sulle dimissioni di Bonafede, non siano usciti dimezzati e ridicolizzati Bonafede, Conte e la maggioranza governativa, ma la credibilità del sistema giustizia, la certezza del diritto e la trasparenza dell’ordinamento giudiziario.
In poche parole è venuta meno la stabilità di uno dei capisaldi di una moderna democrazia avanzata come l’Italia ed insieme ad esso il rapporto di fiducia cittadini/Stato, già fortemente compromessi.
FdI auspica che sia il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, quale garante della Costituzione nonché presidente del CSM, a prendere le dovute ed improcrastinabili iniziative per il bene, l’onore e la credibilità dell’Italia.

Fonte: Fratelli d'Italia Pisa
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri