none_o

Ho assistito ad una interessante conversazione riguardo al problema della manifestazione novax del 20 giugno scorso. Qualche offesa è passata, qualche frase di troppo a mio giudizio è scappata ma certo è difficile esimersi dal classificare e definire una tale sconsiderata presa di posizione. L’articolo di giornale che riporta il fatto va giù duro e titola “La vittoria degli imbecilli: il 41% degli italiani non vuole vaccinarsi contro il Covid 19”.

Lo disse anche il vecchio seg. UC Vecchiano del PDS: .....
Landini sono circa 10 anni che lo propone, sul modello .....
. . . come da proposta renziana:
l'elezione di un .....
. . . . . con i suoi riferimenti verso Berlinguer .....
Interviste di Giulia Baglini
none_a
Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Di Guido Solvestri
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Pisa, Giardino Scotto, 14 luglio
none_a
Convention Bureau di Firenze
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
Tirrenia, 12 luglio
none_a
Maigret sulle Mura
none_a
Tirrenia
none_a
Pisa, 9 luglio
none_a
Pontasserchio, 10 luglio
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
camp estivi
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
2 Giugno Festa della Repubblica
La Festa della Repubblica con l'impegno per un'Italia migliore

27/5/2020 - 9:08

La Festa della Repubblica con l'impegno per un'Italia migliore
 
Negli ultimi giorni dell'aprile 1945 ebbero fine l'occupazione tedesca e la dittatura fascista. Un paese devastato dalla guerra ritrovò l'unità perduta dopo l'8 settembre del '43.
In poco più di un anno, i governi di unità nazionale guidati da Parri e De Gasperi avviarono il percorso di trasformazione dello Stato.
Il 2 giugno del 1946 tutti i cittadini maggiorenni, uomini e donne, furono chiamati a scegliere tra monarchia e repubblica. Il re Vittorio Emanuele III aveva avallato le pagine più vergognose del ventennio. Dalla marcia su Roma alle leggi fascistissime. Dalle guerre coloniali alle leggi razziali. Dall'alleanza con la Germania nazista alla guerra di aggressione a paesi che nulla di male avevano fatto all'Italia. Scelsero la Repubblica ed elessero l'Assemblea Costituente.
In 560, tra cui 21 donne, in un anno e mezzo ci dettero la Costituzione fondata sui principi che avevano animato la Resistenza. Il lavoro, la dignità della persona, l'uguaglianza, la salute, la pace.
Per oltre 70 anni ci ha guidato attraverso un percorso difficile e tormentato, in un paese di frontiera tra blocchi contrapposti. Le istituzioni repubblicane hanno resistito al terrorismo ed alla strategia della tensione.
Celebriamo il 74° anniversario in un momento molto difficile. Dobbiamo uscire da una emergenza sanitaria che sta interessando l'intera umanità. E dovremo affrontare una gravissima situazione economica ed occupazionale. Come sempre, ci sarà chi speculerà sulle inevitabili lacerazioni sociali per riportarci indietro.
Ancora una volta, come è accaduto in passato, occorrerà una grande unità per difendere le nostre istituzioni e per uscirne guardando avanti. Ad un'Italia migliore.
Per riuscirci dovremo ispirare il nostro impegno ai principi fondanti della Costituzione repubblicana.
 
Bruno Possenti
Pisa, 27 maggio 2020
 
ANPI PROVINCIALE PISA

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: