none_o

L’impoverimento del linguaggio e l’incapacità di descrivere le proprie emozioni è una delle principali cause dell’aumento di violenza nella sfera pubblica e privata ma anche responsabile di una accertata riduzione della nostra intelligenza.

. . . . . . . . . . . . . . . . è il mio suggerimento .....
. . . ancor di più se avessi il tuo indirizzo mail, .....
. . . t' accontento. Una cosa giusta l'hai detta : .....
Un vecchianese; un pole di la sua ricalcando un pensiero .....
Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

....Ci siete? Proviamo ad aprire quella porta e ad incontrarci?
Mandateci un messaggio e noi organizzeremo un incontro.

C’è un’idea strana che aleggia su Migliarino, una sorta di profezia, a Migliarino non c’è niente e non succede niente.Siamo sicuri che a Migliarino non ci sia nulla? Proviamo a fare un inventario...

Spazio Donna.
Perché la memoria non sia persa.
none_a
Dal web
none_a
Franca
none_a
La bellezza è negli occhi di chi guarda
di Luigi Polito e Sandro Petri
none_a
San Giuliano Terme, 20 febbraio
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Elezioni del PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
none_a
Alberto Zangrillo - covid
none_a
Circolo Arci Vasca Azzurra Nodica
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Accade a volte
che in sere con orli d'autunno
il ricordo sovvenga di quando
sul finire di scale e cortili
cosparsi nel vento
folle divenni,
senz'altro .....
Con grande dispiacere e soltanto casualmente in questi giorni sono venuta a conoscenza della morte del Dottor Assanta. Ritengo sia stato un esempio di .....
Piazza dei Miracoli riapre i suoi monumenti e musei 30 maggio 2020

28/5/2020 - 20:02

Piazza dei Miracoli riapre i suoi monumenti e musei 30 maggio 2020
 
 
Dal 30 maggio 2020 sarà possibile tornare a visitare i monumenti e i musei della Piazza del Duomo di Pisa. La Torre Pendente, la Cattedrale, il Battistero, il Camposanto, il Museo dell’Opera del Duomo (il Museo delle Sinopie rimarrà ancora chiuso per qualche settimana per lavori di manutenzione) riapriranno i battenti dopo quasi tre mesi di chiusura, imposta dall’emergenza sanitaria. I monumenti e i musei della piazza pisana saranno aperti al pubblico con un orario ridotto rispetto al consueto, tutti i giorni dalle 10 alle 17. Gli ingressi saranno contingentati e rispetteranno le linee guida dettate dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
 
Con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020 infatti sono uscite le linee guida per la riapertura di musei ed archivi e l’Opera della Primaziale Pisana, l’ente che gestisce i monumenti e i musei della Piazza dei Miracoli, è al lavoro per permettere ai turisti una visita sicura e poter così riapprezzare le tante bellezze presenti nei monumenti e nei musei.
 
Con questa riapertura l’Ente ha deciso di lanciare un messaggio di speranza alla città e al Paese intero. La presenza dei visitatori non è un fatto in nessun modo scontato e la ripresa dei flussi turistici è tutta da costruire e da programmare con i tanti “attori” che gestiscono le dinamiche di questo settore gravemente colpito dalla pandemia.
 
L’auspicio è che nell’immediato la Piazza del Duomo di Pisa, così come tanti altri luoghi d’arte in Italia, siano riscoperti da un turismo locale e di prossimità, in una modalità, per necessità, più lenta e pacata.  
 
L’Opera della Primaziale Pisana riaprirà inoltre tutti i suoi cantieri di restauro, anch’essi bloccati dall’8 marzo scorso, in coerenza con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Riprendono così gli interventi di restauro in corso sulle pareti esterne della Cattedrale e nel Camposanto e i lavori di manutenzione ordinaria in tutti i monumenti della Piazza.
 
 
Come si entrerà nei monumenti
Come indicato dal Presidente il Comitato Tecnico dell’Opera ha concordato sulle seguenti misure:
Predisporre adeguata informazione agli ingressi dei monumenti/musei sulle misure di contenimento previste per le visite turistiche ed in particolare:
o   obbligo di utilizzo della mascherina da parte dei visitatori per i visitatori sopra i 6 anni di età;
o   obbligo di utilizzo e presenza di gel sanificante all’ingresso di ogni monumento/museo;
o   rispetto delle norme di distanziamento interpersonale indicate dalle autorità competenti;
o   contingentamento degli ingressi (utilizzando appositi strumenti che saranno consegnati al personale) secondo quanto previsto dal documento d’indirizzo della Regione Toscana (Ordinanza n.59 del 22 maggio 2020):
§  Campanile: ingresso di 15 persone ogni turno; i visitatori dovranno sostare sia in attesa dell’ingresso al monumento che all’interno della “sala pesce”, negli appositi spazi segnalati da visibili indicatori predisposti dall’Ente.
§  Cattedrale potranno essere presenti contemporaneamente 150 persone mentre in occasione delle S. Messe l’afflusso dei turisti non sarà consentito (gli orari delle S. Messe saranno indicati nel sito internet dell’Opera della Primaziale Pisana www.opapisa.it).
§  Battistero potranno essere presenti contemporaneamente 100 persone mentre in occasione dei Battesimi l’afflusso dei turisti, come accadeva prima, non sarà consentito.
§  Museo dell’Opera potranno essere presenti contemporaneamente 100 persone. Le sedute presenti nel Museo saranno dotate di appositi indicatori per permettere il mantenimento delle distanze interpersonali. Non sarà possibile l’utilizzo di audioguide (anche se stiamo valutando la possibilità di scaricare dalla rete delle app senza quindi la necessità di utilizzare gli strumenti presenti al Museo). Il book –shop sarà aperto ai visitatori.
§  Camposanto potranno essere presenti contemporaneamente 250 persone.
§  Biglietteria, sarà aperta esclusivamente quella centrale e saranno utilizzate due postazioni (delle quattro disponibili) per turno. L’ingresso sarà ammesso per un massimo di quattro turisti alla volta, due che potranno avvicinarsi alle casse, uno che aspetterà all’interno della sala la conclusione dell’acquisto da parte dei precedenti visitatori ed un altro alla porta d’ingresso in attesa di entrare. Ci sarà una corsia di entrata ed una di uscita. La possibile attesa alle biglietterie sarà gestita con apposita segnaletica a terra. Un addetto del personale dell’Opera regolamenterà l’afflusso dei turisti.
 
Sarà predisposta anche un’apposita segnaletica sui video informativi presenti nella biglietteria centrale e al Museo dell’Opera del Duomo. Inoltre saranno date informative alle agenzie/guide turistiche/tour operator riguardo le modalità di accesso ai monumenti/musei oltre che le indicazioni di acquistare, per quanto possibile, i biglietti con modalità on-line.
 
 
 
Per Informazioni e prenotazioni
www.opapisa.it
 
 
Ufficio stampa
Matilde Meucci  matilde.meucci@gmail.com
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri