none_o

 

 

 

Il centenario del Partito comunista italiano rievocando quelle incredibili giornate dal 15 al 21 gennaio 2021 del Congresso socialista di Livorno, andando indietro nel tempo grazie soprattutto a un documentario restaurato dalla Cineteca di Bologna. L’articolo completo, con le fotografie d’epoca, sul sito "massimocec.it" da lunedì 24 gennaio.

Buonasera, per rispondere alla sua domanda, sul diverso .....
Basta governicchi! Non c'è possibilità di maggioranza .....
Si parla di aprire cantieri per generare ricchezza, .....
Ci vuole in primis Onestà&Competenza.
Mario Draghi .....
  • Circolo ARCI Migliarino

      Consegna mascherine

    Campagna per la consegna della mascherine fornite dalla Regione Toscana per tutti i cittadini di Migliarino.

    Il circolo ARCI aderisce alla iniziativa. Di seguito gli esercizi che hanno aderito dove si possono ritirare e gli orari addetti.

     

    CONSEGNA MASCHERINE PROROGATA FINO A LUNEDI 23 NOVEMBRE (SABATO E DOMENICA COMPRESI)


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


. . . che restano nel porto per paura
che le correnti le trascinino via con troppa violenza.
Conosco delle barche che arrugginiscono in porto
per .....
Fra uno ( leghista ? ), che parla di mercato delle vacche di Conte, come se il centrodestra non l' avesse mai fatto, ricordate Scilipoti e altri, e .....
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Dimissioni Fabrizio Cerri - tempo scaduto
Cerri: Nell’interesse del Pd il tempo è scaduto

27/6/2020 - 12:43


Dimissioni Fabrizio Cerri - tempo scaduto

Cerri : Nell’interesse del Pd il tempo è scaduto 

Lunedì 22 giugno 2020 ho reso nota la mia volontà di rassegnare le dimissioni dalla carica di Segretario Provinciale del PD Pisano per questioni che ho chiarito in conferenza stampa.

Sono stato eletto con spirito unitario, per portare il PD provinciale fuori dall'immobilismo. Per farlo serve un mandato politico vero e se si pensa di potermi imporre nomi e scelte, se si preparano lettere firmate pensando di condizionare i miei comportamenti, se si fanno articoli sui giornali per condizionare decisioni l'ho detto e lo dico chiaramente: non ci sto.

Mi sono reso disponibile a ricoprire il ruolo di Segretario per lavorare a un cambiamento reale rispetto al passato, non per sopravvivere nella gestione di vecchie e dannose dinamiche correntizie e atteggiamenti padronali. Subito dopo le mie dimissioni, il Consigliere Regionale Antonio Mazzeo, che ha dato l'impulso per le forzature inammissibili e inaccettabili che ho denunciato dimettendomi, ha chiesto pubblicamente che io rivedessi la mia posizione, revocando le dimissioni.

Ho visto questo fatto come una novità positiva e un'apertura al dialogo. Per questo, e per il bene della nostra comunità, ho subito dato la disponibilità a prendere in considerazione la revoca delle dimissioni, a patto che si rimuovessero le cause che le avevano determinate. Ad oggi, però, devo constatare che nessuna iniziativa concreta è stata intrapresa da parte dello stesso Mazzeo, neanche una semplice telefonata. Per questo sono costretto a prendere atto che le sue dichiarazioni altro non erano che semiplici auspici e non una chiara e precisa volontà di cambiamento nell'approccio politico.

Credo si debba definitivamente costatare che nessuna delle condizioni politiche da me poste è stata presa in considerazione. Come se non bastasse proprio in questi giorni e nel mezzo di questa fase delicata, abbiamo addirittura assistito a nuove autocandidature a mezzo stampa per le prossime elezioni regionali, fuori da una discussione del partito e anticipando le regole e gli indirizzi che, la Direzione Regionale del Pd sta definendo.

 

Per queste ragioni ritengo che, nell’interesse generale del Partito Democratico, si debba considerare definitivamente conclusa la fase di verifica delle condizioni poste con la richiesta di ritirare le dimissioni, ribadendo che le stesse sono da ritenersi irrevocabili. 
Fabrizio Cerri












Fonte: Fausto Bosco - resp. comunicazione PD Pisa
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: