none_o

Correva l’anno 1867 quando Henry Nestlè comunicò alla stampa di aver salvato la vita ad un bambino prematuro la cui madre non poteva allattarlo perché gravemente malata. Disse di averlo nutrito con un prodotto costituito da “latte svizzero intero con l’aggiunta di cereali cotti al forno con un procedimento speciale di mia invenzione”. Era nata la famosa farina lattea che procurò al signor Nestlè ingenti guadagni....

Amministrazione Comunale di Vecchiano
none_a
Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
Il vero problema attuale che dovrebbe attuare la politica .....
C'è un paesone, in Puglia, Lesina provincia di Foggia, .....
Fattori Tommaso 39. 667 Toscana a Sinistra 46. 270 2, .....
In questi giorni ci sarà qualche evento per Antonio .....
Molina di Quosa, 29 settembre
none_a
Molina di Quosa, 25 settembre
none_a
Marina di Pisa
none_a
Villa di Corliano, 4 ottobre
none_a
Pisa, 20 settembre
none_a
Marina di Pisa, 18 e 19 settembre
none_a
Pisa, 18 settembre
none_a
San Giuliano Terme
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
San Giuliano Terme
"Una lucciola sul palmo della mano" con Elisabetta Salvatori

10/9/2020 - 11:33

"Una lucciola sul palmo della mano" con Elisabetta Salvatori per l'ultima del teatro "alla giusta distanza"
Lo spettacolo di Elisabetta Salvatori è nel cartellone del Settembre Sangiulianese


"Una lucciola sul palmo della mano. Vita di Maddalena di Canossa" è uno degli spettacoli più recenti scritti e interpretati da Elisabetta Salvatori. E sarà la conclusione della stagione teatrale "alla giusta distanza" dell'associazione Molina mon amour.
Lo spettacolo, che avrà luogo alla pieve di Pugnano, è anche nel cartellone del Settembre Sangiulianese, organizzato da TheThing Promozione Eventi in collaborazione con il Comune di San Giuliano Terme.

Appuntamento a sabato 12 settembre alle 21 in via Statale Abetone 269, Pugnano (PI).
Anche il ricavato di quest'ultima serata sarà devoluto in beneficenza.


Prenotazione obbligatoria:  3791913131.

 

La scheda e la genesi dello spettacolo a cura dell'autrice.

La vita di Santa Maddalena di Canossa è il filo conduttore dello spettacolo, ma alla sua storia si intrecciano vicende personali e fatti del nostro tempo.

Maddalena è una nobile Veronese della fine del 1700, una donna che mi pareva lontana e poco attuale, mi avevano chiesto di raccontare di lei e avevo detto di no. Poi è arrivato il Covid.

Sistemando in casa ho trovato tre biografie su di lei che non sapevo di avere e c'è stata anche una coincidenza di date. Insomma, ho avuto la sensazione che a piccoli passi Maddalena si avvicinasse e l'ho fatta entrare nella mia vita.

È un racconto pieno di fili, di rimandi e di cambi di punti di vista, come il montaggio di un film.

La sua infanzia: la morte del padre quando lei aveva cinque anni e il ricordo della morte della mia bisnonna quando ne avevo quattro.

La sua passione e la mia per la pittura: il suo palazzo affrescato dal Tiepolo e la mia scoperta di Lucio Fontana.

Il tempo che ha passato in monastero a farsi domande e il nostro tempo della pandemia chiusi in casa ad ascoltare il mondo fuori e il mondo dentro di noi.

Quello che temevo come argomento lontano e poco attuale è diventato il più vicino: i santi sono imprevedibili, hanno l'orecchio dei jazzisti: ascoltano il ritmo, entrano, improvvisano e ti portano via.  

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: