none_o


Reparto di Oncologia dell’ospedale di Pisa. Davanti all’edificio molti persone in attesa perché l’ingresso è riservato ai soli pazienti oncologici. Ero fortunatamente un accompagnatore e sono rimasto educatamente fuori come tutti gli altri. Devo dire che eravamo tutti con la mascherina, non so se per paura del contagio o per rispetto degli altri ma la situazione era appagante, come quando si vede il rispetto delle regole da parte di tutti i cittadini.

. . . . . . . . . . . . è iniziata i primi giorni .....
. . . la ragione non sta mai da una sola parte ed aggiungo .....
Sono convintissimo della sua buona fede, ci mancherebbe, .....
Non ho alcuna presunzione o velleità, esercito semplicemente .....
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
San Giuliano Terme, 23 ottobre
none_a
Marina di Pisa, 24 ottobre
none_a
Molina di Quosa, 25 ottobre
none_a
Teatro Nuovo Pisa
none_a
San Giuliano Terme, 25 ottobre
none_a
Marina di Pisa, 17 ottobre
none_a
Sabato 17 ottobre al Grand Hotel Duomo
none_a
SAn Giuliano Terme, 18 ottobre
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


la ZONE di Pisa
none_a
CSI – Centro Sportivo Italiano-
none_a
Coppa Toscana Juniores sotto la Torre
none_a
open day 20 ottobre palestra Proscaenium
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Se non si capiva niente prima, come pretendere che si capisca qualcosa oggi?

Qualcuno dice che non intende usare i 40 miliardi del MES, perché in .....
UNITI PER CALCI
IL COMUNE NON HA MAI PREVISTO IL CANONE PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI

18/9/2020 - 12:38


 
UNITI PER CALCI: IL COMUNE NON HA MAI PREVISTO IL CANONE PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI
 
“Abbiamo convocato la commissione speciale di controllo e garanzia per verificare l’affidamento della gestione degli impianti sportivi da parte dell’amministrazione, in quanto alcuni aspetti non ci erano chiari. I nostri dubbi hanno avuto, purtroppo, conferma“ fa sapere Serena Sbrana, capogruppo di Uniti per Calci. La legge regionale e il nostro regolamento comunale, prevedono che, per affidare la gestione degli impianti sportivi, l’amministrazione debba indicare il canone minimo che intende percepire e l’eventuale contributo economico che vuole concedere. Il Comune di Calci per anni, e ancora oggi, si è limitato a erogare il contributo economico, ma non ha mai indicato, e previsto, il pagamento del canone minimo da parte dei gestori, violando così la normativa in materia.”
E non solo; il Comune, per cinque anni, ha pagato tutte le utenze degli impianti, ovvero acqua, luce, gas, telefono e televisione; Uniti per Calci ha chiesto l'indicazione degli importi per i singoli impianti sportivi dal 2013, ma l’amministrazione non è stata in grado di fornirli.
Per non parlare d’altro: una convenzione è andata persa e non risulta agli atti comunali mentre quella relativa al rinnovo della gestione della palestra non è stata sottoscritta. Inoltre dal 2018 il Comune non e' stato in grado di esperire una nuova selezione per gli impianti di via Tevere e via Brogiotti, con la conseguenza che sono stati gestiti per un anno e mezzo senza convenzione e poi affidati in via temporanea.
“In conclusione: è certo che, grazie all’amministrazione di sinistra, negli ultimi sei anni sono stati spesi quasi 100.000 euro per i contributi ai gestori degli impianti sportivi, mentre, a loro, il Comune non ha chiesto il canone che gli sarebbe spettato. Ma non basta: ancora non siamo riusciti a sapere quanto è stato speso per le utenze; e i cittadini, visto che si tratta di soldi loro, queste cifre hanno il diritto di saperle.”

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: