none_o

La storia degli Usi Civici è lontana nel tempo, quando chi non era nobile o faceva parte della grande famiglia ecclesiastica doveva lottare ogni giorno per sopravvivere alla povertà. Poter sfruttare una parte della altrui proprietà per piccole attività come quella di caccia, di raccogliere legna o erba rappresentava un diritto importante per quelle comunità che è arrivato, con alterne vicende, fino ai giorni nostri. I tempi sono cambiati e anche le problematiche.
Una piccola storia può essere utile per capire.

Mi sono commossa leggendo che presto la Via dei Molini .....
Ora nel lago c'è anche l'azolla caroliniana. . . ! .....
Spett. / le Redazione,

torno a contattarvi per .....
In Francia e Inghilterra la circolazione di coltelli, .....
Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


MEGLIO UN GLAP OGGI CHE UN GLU GLU DOMANI

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


CREDO NEGLI ESSERI UMANI

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


Comunità di relazioni, giustizia, solidarietà sociale e sostenibilità

il "Pontile 102"
none_a
"Dante, una terzina per volta"
di Stefano Benedetti
none_a
Parte l'estate di Molina mon amour
none_a
Villa di Corliano, 29 giugno
none_a
San Giuliano Terme, 27 giugno
none_a
S'inarca la notte
remota sopra i nostri pensieri
di stelle cosparsi.
Fuliggine d'astri e millenni ;si posa
sul dorso di lucciole ignare
che vagano .....
caro baffuto baffino ricorda che la fantasia se sfocia in diffamazione e calunnia quello e reato e non pregare la Santa Vergine a Roma davanti alla porta .....
Provincia di Pisa
Al via il cantiere per la manutenzione straordinaria del ponte al km 37+320 sulla 206

15/10/2020 - 9:00

Al via il cantiere per la manutenzione straordinaria del ponte al km 37+320 sulla 206

I lavori sono a cura della Provincia di Pisa; dal 24 ottobre e fino alle due settimane successive la viabilità sarà interdetta al traffico viario

Lavori di manutenzione straordinaria (demolizione e totale ricostruzione) del ponte al km 37+320  lungo la SRT 206: il cantiere a cura della Provincia di Pisa prenderà il via il prossimo 24 ottobre con la chiusura della viabilità. 

Nella giornata odierna di mercoledì 14 ottobre si è tenuta nella Sala del Consiglio una riunione di concertazione e informazione per discutere le modalità operative di svolgimento degli interventi.

La SCELTA. La Provincia di Pisa ha portato al tavolo di concertazione due ipotesi di intervento: una chiusura totale della circolazione per 45 giorni oppure la possibilità di effettuare un senso unico alternato per un totale di 120 giorni. Ascoltate tutte le posizioni delle associazioni di categoria intervenute (CASARTIGIANI, CONFESERCENTI TOSCANA NORD, CONFCOMMERCIO PISA, COLDIRETTI PISA, CNA), e del Sindaco di Cascina, Michelangelo Betti, si è arrivati a una positiva soluzione di compromesso approvata da tutti i soggetti intervenuti (con l'eccezione di Confcommercio) consistente nel partire dal prossimo 24 ottobre con una chiusura totale al transito e nel fare, dopo due settimane di lavorazioni, una verifica dello stato dell'opera contemplando anche la possibilità di passare eventualmente ad un senso unico alternato. 


"Abbiamo ascoltato con partecipazione le giuste preoccupazioni di tutte le associazioni di categoria - dichiara il Presidente Angori - circa la tenuta del tessuto economico e produttivo in questo contesto socioeconomico così particolare a causa della pandemia, e abbiamo trovato un giusto punto di equilibrio tra la necessità di intervenire subito e rapidamente per mettere in sicurezza il ponte, dal momento  che si tratta di un intervento non più rimandabile a beneficio dell'incolumità degli utenti della strada, e monitorare le difficoltà derivanti dalla chiusura. La scelta della chiusura totale per 45 giorni è una sfida che ci impegna tutti e ci siamo presi l'impegno di concludere l'opera prima dell'avvio delle feste, quindi entro la prima settimana di dicembre pensiamo - salvo imprevisti - di riuscire a riaprire completamente al traffico". Questa soluzione e questo impegno hanno trovato appoggio in tutte le associazioni di categoria e negli enti intervenuti (Comune di Cascina, Comune di Collesalvetti, CTT nord) mentre la sola ConfCommercio avrebbe preferito la soluzione dei 120 giorni di senso unico alternato.


"Il cantiere, inoltre, consentirà il passaggio eccezionale del trasporto pubblico locale in particolari fasce orarie sensibili, per il trasporto scolastico e il pendolarismo lavorativo, consentendo il passaggio di 26 corse giornaliere che quindi non dovranno effettuare percorsi alternativi. La Provincia dunque vuole conciliare con queste modalità operative le varie esigenze della popolazione, partendo dalla priorità relativa alla sempre maggiore sicurezza dell'infrastruttura. E per raggiungere questo obiettivo le lavorazioni saranno effettuate anche nella giornata di domenica", spiega il Consigliere con delega alla Viabilità e Infrastrutture Sergio Di Maio.


I TEMPI. La chiusura è prevista a partire da sabato 24 ottobre. Domenica 25 già sarà operativa la ditta incaricata dei lavori, e a partire da lunedì 19 verranno poste tutte le opportune segnalazioni della imminente chiusura. I materiali per la completa ricostruzione del ponte sono già pronti e disponibili - hanno dichiarati i tecnici della Provincia - e questo ci rassicura sulla possibile rapidità dell'intervento, dopo l'esperienza positiva che ci ha portato, per il ponte al km 38+550, a riaprirlo in anticipo sui tempi ai primi del mese di settembre scorso.


Entro la metà di novembre il tavolo di concertazione con le categorie verrà riconvocato per fare il punto sullo stato dei lavori.


Fonte: Sara Rossi Portavoce del Presidente
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri