none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

La carriera politica personale dell’Onorevole Mazzeo .....
Bonaccini ha dato le dimissioni da presidente della .....
. . . c'è più religione ( si esce un'ora prima). .....
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Tutela del territorio: ecco il cantiere forestale per prevenire gli incendi boschivi
“Fuoco prescritto” - Domani, martedì 1 dicembre, al via il cantiere in località “La Foce” nel Comune di Calci

30/11/2020 - 14:03

“Fuoco prescritto” - Domani, martedì 1 dicembre, al via il cantiere in località “La Foce” nel Comune di Calci
Tutela del territorio: ecco il cantiere forestale per prevenire gli incendi boschivi
 
Il fuoco per prevenire il fuoco. Si apre la finestra meteo opportuna e, quindi, ripartono domani, martedì 1 dicembre, da località “La foce”, nel Comune di Calci, i cantieri di fuoco prescritto. Un’applicazione consapevole ed esperta delle fiamme su superfici pianificate, con adozione di precise prescrizioni e procedure operative, per rendere più difficile il passaggio in chioma e la propagazione incontrollata degli incendi boschivi.
Si inizia domani – dalle ore 10 alle ore 16 - quando sarà messo in attività un cantiere forestale – realizzato da personale appositamente formato nell’uso delle tecniche di conduzione del fuoco della Regione Toscana e dagli operai forestali del Comune di Calci con la collaborazione del personale del Comune di Vicopisano, UMAVC e RT e col supporto attivo delle Associazioni di Volontariato Antincendi Boschivi locali (Gva Calci e Sava Asciano e San Giuliano Terme) - finalizzato a ridurre la vegetazione che, in caso d’incendio, potrebbe alimentare le fiamme e complicare le operazioni di spegnimento.
 
L’intervento sarà realizzato attraverso l’uso del fuoco, inteso come strumento selvicolturale utile alla riduzione del combustibile vegetale presente nel sottobosco.
 
Gli operatori della Regione Toscana sono stati appositamente formati nel centro di addestramento regionale antincendi boschivi (AIB), La Pineta di Tocchi e, durante le fasi operative, saranno affiancati dal personale della Regione e da alcune squadre di volontari AIB.
 
 
Negli Stati Uniti e in molti Paesi europei (ad esempio Spagna, Portogallo, Francia, Svezia) questa tecnica è una pratica ormai consolidata, i cui effetti vengono studiati fin dagli anni Sessanta.
 
Anche in Toscana questa procedura viene applicata, seguendo scrupolosamente un progetto elaborato da personale abilitato, solo in presenza di precise condizioni meteorologiche, al fine di evitare danni al suolo, alla fauna e alla vegetazione che si intende salvaguardare.
 
“Informiamo i cittadini, che saranno costantemente informati attraverso i canali di comunicazione istituzionale dell’ente, - fa sapere il Comune di Calci – che, qualora avvistassero fumo in località La Foce, si tratta di un cantiere di fuoco controllato. Non è pertanto necessario allarmarsi”.
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri