none_o

 

 

 

Cronaca della prima regata dell’America’s Cup, tra un Forza Italia e un Forza Nuova Zelanda, con disappunto del nostro corrispondente sul giro di miliardi spesi in una gara in cui la vela non c’entra niente; ecco quindi, per contrasto, il riferimento al Maori e alla sua antica canoa. E poi la polemica: i monoscafi volanti sono ancora barche a vela?

Comune di Vecchiano-
#AllertaMeteoArancio #Sabato23Gennaio #AllertaMeteoTOS
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
. . . . . . . . . . . . di San Frediano vincitore .....
I M5S e le destre ci vogliono divisi.

E’ certo .....
. . . la stima verso se stessi lascia il tempo che .....
. . . devo ringraziare l'amico Beppe di T. che stamattina .....
  • Circolo ARCI Migliarino

      Consegna mascherine

    Campagna per la consegna della mascherine fornite dalla Regione Toscana per tutti i cittadini di Migliarino.

    Il circolo ARCI aderisce alla iniziativa. Di seguito gli esercizi che hanno aderito dove si possono ritirare e gli orari addetti.

     

    CONSEGNA MASCHERINE PROROGATA FINO A LUNEDI 23 NOVEMBRE (SABATO E DOMENICA COMPRESI)


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


. . . che restano nel porto per paura
che le correnti le trascinino via con troppa violenza.
Conosco delle barche che arrugginiscono in porto
per .....
Fra uno ( leghista ? ), che parla di mercato delle vacche di Conte, come se il centrodestra non l' avesse mai fatto, ricordate Scilipoti e altri, e .....
COMITATO PICCOLI AZIONISTI
Cittadini e giornalisti hanno diritto a fare domande?

2/12/2020 - 13:57

   COMITATO  PICCOLI  AZIONISTI  TOSCANA AEROPORTI
 
                    ALLA STAMPA LOCALE  E  NAZIONALE
 
Oggetto: Cittadini e giornalisti hanno diritto a fare domande?
                Pisa, 2 Dicembre 2020
    A fine maggio avevamo lodato la 46^ Brigata Aerea di Pisa per aver saputo, all’insorgere della pandemia, allestire missioni di supporto sanitario, trasportando milioni di mascherine, tamponi, materiale vario e pazienti infetti in strutture bio-contenitive, potendo contare sulla preparazione di personale, addestrato periodicamente ad affrontare procedure mirate a prevenire emergenze e nel caso del loro insorgere, ad affrontarle applicando procedure certe ed aggiornate nel tempo.
    Avevamo pertanto suggerito d’ispirarsi ai cardini su cui si basa l’organizzazione dei voli:  pianificazione, prevenzione, addestramento e rispetto di procedure certe e conosciute, sarebbe stato utile ad affrontare anche emergenze come le pandemie, per cui, superato il periodo critico del COVID 19, analizzando gli errori fatti, ispirandosi a tali principi, si sarebbero potuti preparare i correttivi necessari ad affrontare eventuali altre fasi.
   E’ stato fatto? La coda delle ambulanze ai Pronto Soccorso dei vari ospedali italiani, in attesa di posti letto per ricoverare i malati, dimostra che non si è fatto tesoro degli insegnamenti passati e che si doveva sfruttare meglio il tempo a disposizione per affrontare la 2^ ondata COVID 19.    
   Adoperando termini aeronautici avevamo avvertito che quando si sottovaluta la fase della pianificazione, si va incontro impreparati al cosiddetto punto di non ritorno,cioè dal  quale non si riesce più a tornare alla stato iniziale per affrontare diversamente l’emergenza.
   La trasmissione Report del 30 novembre scorso conferma questi convincimenti, anzi rivelando che dal rapporto OMS, finanziato dal Kuwait, emergeva l’impreparazione italiana ad affrontare le pandemie, per la vetustà del suo Piano Pandemico, del 2006 e mai aggiornato, emergono le responsabilità di tutti i Ministri degli ultimi 14 anni, inadempienti, pur essendosi nel frattempo evidenziate varie forme di pandemie.
  Se a ciò si aggiungono i tagli alla sanità territoriale, gli sprechi in strutture sanitarie mai ultimate ed utilizzate, che costringono ad allestire ospedali da campo per sopperire alle attuali carenze ospedaliere ed i ritardi nella somministrazione della vaccinazione influenzale annuale, il cittadino ed  i giornalisti hanno diritto a porre domande senza sentirsi rispondere di studiare prima di fare domande? O per i politici vale sempre la facoltà dell’inversione della prova?  
 
                        Per il Comitato Piccoli Azionisti TA                          Per l’Associazione Amici di Pisa                                         .                                 Dr.  Gianni Conzadori                                                Dr Franco Ferraro                                          
Associazione degli Amici di PisaVia Pietro Gori, 17   San Martino in Kinzica  56125  Pisa Tel. 050.49905
www.associazioneamicidipisa.itinfo@associazioneamicidipisa.it

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: