none_o


All'interno di questa rubrica abbiamo sempre ospitato temi non di attualità, bensì legati alla storia, storia sociale, politica, ambientale e storia di ricordi del nostro territorio. Ora vorremmo estendere la visuale storica, impegnandoci in un obiettivo ambizioso: fornire un quadro generale della vita delle comunità rurali dell'800 nel comune di Vecchiano.

Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
. . . . . se si parte dalle crociate medievali (1096-1270) .....
La storia è una perfetta sconosciuta su questo forum, .....
. . . . . . . . . . . . condotta da Jader Jacobelli .....
. . . minacce e offese al di fuori degli anni "70, .....
Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


UN IMPEGNO COSTANTE PER MANTENERE VIVO IL PASSATO E FRUIRNE ANCORA IN FUTURO

Vecchiano Civica presenta i propri candidati
none_a
A NODICA-Piazza Enzo Ferrari: Sabato dalle 9.00 alle 19.00
none_a
Un Cuore per Vecchiano
none_a
Insieme per Vecchiano
Filettole, 19 settembre
none_a
Insieme Per Vecchiano - Candidate/Candidati
none_a
Insieme Per Vecchiano - Candidate/Candidati
none_a
pubblicazione Candidati
none_a
di EROS CARLOPPI ( Presidente del C. D. Provinciale del PSI)
none_a
Vecchiano Civica presenta i propri candidati
none_a
Insieme per Vecchiano - Candidate/Candidati
none_a
“Il Parlamento farà ciò che ritiene”: nello scontro con Franceschini tutta l’indipendenza di Draghi
none_a
Rifiuti, Mazzetti (FI)
none_a
di Ernesto Galli della Loggia
none_a
Di Salvatore Carollo
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Misericordia del CEP, Gabella (Calci)
none_a
Metato
none_a
Il Bargellona si accontenta della Coppa Limiti
none_a
È con te
Facciamo oggi quella scelta
Oggi in due ma restiamo sempre noi
È con te
Che la vita è come foglia
Noi leggeri saggi dentro vuoti mai
Sei .....
caro baffuto baffino ricorda che la fantasia se sfocia in diffamazione e calunnia quello e reato e non pregare la Santa Vergine a Roma davanti alla porta .....
Appuntamento domenica 21 marzo
Il Parco protagonista su Linea Verde

18/3/2021 - 13:10

Il Parco protagonista su Linea Verde

Appuntamento domenica 21 marzo su Rai1. Dalla spiaggia del Gombo agli allevamenti allo stato brado passando per la produzione tipica di miele e pinoli


Pisa, 18 marzo 2021 - Gli autori di Linea Verde hanno scelto di ambientare interamente nelle Terre di Pisa l’itinerario della puntata dedicata al settimo centenario della morte di Dante che andrà in onda domenica 21 marzo alle 12,20 su Rai 1. Si parte da Pisa, “novella Tebe” e da uno degli episodi più noti e drammatici della Divina Commedia, quello della tragedia del conte Ugolino che causò la famosa invettiva “Ahi Pisa, vituperio de le genti”. Claudio Ciociola, professore onorario della Scuola Normale Superiore, ha accompagnato Gaddo Della Gherardesca, discendente di Ugolino, a visitare per la prima volta l’interno della Torre dellaMuda “la qual per me ha 'l titol de la fame” e la sala blu della Scuola Normale dove è conservata una prima edizione della Divina Commedia illustrata da Gustave Dorè. Il set si è poi trasferito sulla Piazza dei Miracoli dove sono state ambientate le letture dei brani danteschi di Riccardo Starnotti, nelle vesti di Dante, per poi far visita alla tomba dell’imperatore Arrigo in Duomo, accompagnati dall’Assessore Paolo Pesciatini.

Il viaggio prosegue con Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini, volti di Linea Verde, nella natura incontaminata del Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli con il direttore Riccardo Gaddi: dalla spiaggia del Gombo per osservare le isole dell’Arcipelago toscano che Dante auspicava “Muovasi la Capraia e la Gorgona...” alla scoperta dell'Azienda Agricola di San Rossore con gli allevamenti allo stato brado del mucco pisano, delle vacche chianine e maremmane, dei cavalli Monterufolini e TPR, dei daini fino all’incontro con i dromedari che abitano il Parco dai tempi di Ferdinando de’ Medici. Sempre alla ricerca dei giacimenti alimentari di qualità, a San Rossore la trasmissione non poteva non puntare i fari sul pinolo e sul miele.

Altri episodi del poema dantesco toccano le Terre di Pisa e sono stati rievocati in questa straordinaria puntata: a San Miniato dove, accolti dal sindaco Simone Giglioli nella sala delle sette virtù, viene evocato Pier delle Vigne con i celeberrimi versi suicidi “L'animo mio, per disdegnoso gusto, credendo col morir fuggir disdegno, ingiusto fece me contra me giusto”. Davanti al Palazzo dei Vescovi, una grande tavola è stata imbandita con il re tartufo al centro dei prodotti di questa terra generosa illustrati da Gabriella Tessieri. Infine, dopo una breve tappa a Lari dove non poteva mancare il pastificio Martelli, sul “monte, per che i Pisan veder Lucca non ponno” per assaggiare l’oro verde, l’olio dei Monti Pisani con Ciro Vestita e Gianluca Bovoli del frantoio di Vicopisano. Sullo sfondo la Torre di Caprona: “così vid’io già temer li fanti, ch’uscivan patteggiati di Caprona, vegendo sé tra nemici cotanti”




+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri