none_o

L’impoverimento del linguaggio e l’incapacità di descrivere le proprie emozioni è una delle principali cause dell’aumento di violenza nella sfera pubblica e privata ma anche responsabile di una accertata riduzione della nostra intelligenza.

. . . . . . . . . . . . . . . . è il mio suggerimento .....
. . . ancor di più se avessi il tuo indirizzo mail, .....
. . . t' accontento. Una cosa giusta l'hai detta : .....
Un vecchianese; un pole di la sua ricalcando un pensiero .....
Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

....Ci siete? Proviamo ad aprire quella porta e ad incontrarci?
Mandateci un messaggio e noi organizzeremo un incontro.

C’è un’idea strana che aleggia su Migliarino, una sorta di profezia, a Migliarino non c’è niente e non succede niente.Siamo sicuri che a Migliarino non ci sia nulla? Proviamo a fare un inventario...

Spazio Donna.
Perché la memoria non sia persa.
none_a
Dal web
none_a
Franca
none_a
La bellezza è negli occhi di chi guarda
di Luigi Polito e Sandro Petri
none_a
San Giuliano Terme, 20 febbraio
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Elezioni del PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
none_a
Alberto Zangrillo - covid
none_a
Circolo Arci Vasca Azzurra Nodica
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Accade a volte
che in sere con orli d'autunno
il ricordo sovvenga di quando
sul finire di scale e cortili
cosparsi nel vento
folle divenni,
senz'altro .....
Con grande dispiacere e soltanto casualmente in questi giorni sono venuta a conoscenza della morte del Dottor Assanta. Ritengo sia stato un esempio di .....
Maggioranza di San Giuliano Terme
Dalla Lega un comportamento inaccettabile e indegno scivolone finale della consigliera Boggi

13/6/2021 - 12:33


San Giuliano Terme, un Consiglio Comunale con finale da spettacolo, un brutto spettacolo, messo in scena dalla Lega in due tempi, un misto tra circo e magia che ha abbattuto il senso del limite e del pudore.
La Lega presenta una mozione urgente per attestare la “vicinanza alle donne oggetto di violenza di genere“ da parte del Consiglio Comunale. L’atto citava nelle premesse la tragica fine di Saman Abbas, ragazza di 18 anni uccisa dai familiari.

Inizio primo tempo.

Non abbiamo avuto dubbi nell’apprezzare fin da subito il testo della mozione, una mozione ben scritta che affermava il senso alto della lotta alla violenza di genere e la solidarietà alle vittime.

Abbiamo apprezzato che la mozione prendesse le distanze dalla posizione del “capitano” Salvini che ha sempre legato il femminicidio della ragazza solamente ad una questione di etnia e religione.

Abbiamo chiesto ai presentatori di firmarla e farla divenire una mozione unitaria del Consiglio Comunale.
Ne è seguita una discussione proficua con l’attestazione della Lega nei confronti dell’Amministrazione di lavorare da sempre per difendere le donne vittime di violenza con iniziative concrete e con l’invito a proseguire ed intensificare questa attività.

Una conclusione che la maggioranza riporta fedelmente in un emendamento conclusivo alla mozione.
Panico nella Lega e richiesta di sospensione del Consiglio, si ritirano mezzora per discuterne tra loro.

Secondo tempo.

Si apre il sipario, e, invece di trovare i consiglieri leghisti, si presentano degli acrobati.

A quel punto abbiamo capito il motivo della lunga sospensione, c’è stato un massacro interno al gruppo nascosto alle telecamere del consiglio.
Tripli salti carpiati all’indietro, funambolismo, arrampicamenti sugli specchi sono la metafora migliore di quanto successo.

La Lega sangiulianese rinnegava se stessa per riallinearsi al “capitano” con la proposta di un emendamento alla propria mozione:

“Si chiede all’amministrazione di implementare una campagna di sensibilizzazione sul tema della violenza di genere e di femminicidio con espressa condanna di quelle presunte dottrine che proclamano i matrimoni combinati di bambine, la violenza contro di esse, fino alla loro soppressione, affinché tutte le donne possano essere libere ed emancipate e quindi godere dell’integrazione alla cultura del nostro paese”

Un emendamento inaccettabile che stravolge il senso di quanto discusso finora, è palese che sia un emendamento riparatorio per ricalcare la linea Salvini e che conferma il fatto che la Lega utilizzi le mozioni consiliari per apporre delle bandierine sui dei temi che sono lontani anni luce dalla loro cultura.

Un emendamento che lega la violenza di genere solo ad alcune etnie e religioni.

Dispiace che si usino delle vittime di violenza come specchietti per fini politici.

Questa è totale mancanza di rispetto.

E’ un modo di fare politica che dobbiamo combattere.

E qui lo scivolone finale della consigliera Boggi (Lega): "dimenticate che l'unico senatore di colore in parlamento è della Lega".

Una uscita inaccettabile.

Esprimiamo la nostra solidarietà al Senatore Tony Iwobi, usato dalla consigliera come "spilletta" antirazzista senza capire che l'antirazzismo è cultura.

Lottare per i diritti, contro la violenza di genere, contro il razzismo non è come fare una collezione di figurine da esporre come scudo all'occorrenza per difendersi.

I consiglieri della Lega mostrano ancora una volta i propri limiti.

Se la Lega dichiara di essere così aperta ed inclusiva, attenta ai diritti ed alle libertà altrui, come mai non ha mai partecipato ad una inizitiva dell’amministrazione comunale su questi temi?

Come mai non partecipa al Consiglio delle Pari Opportunità?

Come mai in Parlamento le riforme su questi temi come il DDL Zan, lo Ius Soli ed altre non vanno avanti?

Non avremo mai queste risposte, non possono darle

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri